"Pasticceri. Io e mio fratello Roberto" per la rassegna "contrAZIONI. Nuovi percorsi scenici"

scena, un attore lombardo che annovera fra le sue esperienze la clownerie e un

15/feb/2006 09.51.09 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

 

Comunicato stampa - Con viva e cortese preghiera di pubblicazione

 

 

Stagione di prosa 2005-2006 / contrAZIONI. Nuovi percorsi scenici
Pasticceri. Io e mio fratello Roberto (1 marzo 2006) - ESCLUSIVA REGIONALE

 

La stagione di prosa del Teatro Comunale di Monfalcone prosegue, mercoledì 1 marzo, con inizio alle ore 20.45, con un nuovo spettacolo della rassegna contrAZIONI. Nuovi percorsi scenici.

Lo spettacolo, è il caso di dire davvero godibile e “gustoso”, che apre il mese di marzo è Pasticceri. Io e mio fratello Roberto, scritto e interpretato da Roberto Abbiati e Leonardo Capuano, una co-produzione Compagnia Benvenuti e Armunia Festival.

 

Lo spettacolo, infatti, è stato presentato, in prima nazionale, la scorsa estate a “In equilibrio/Armunia”, importante festival dedicato al teatro sperimentale che ha luogo a Castiglioncello, in provincia di Livorno.

 

Ad unire, sulla scena, un attore lombardo che annovera fra le sue esperienze la clownerie e un attore sardo, passionale ed estremo, è la passione comune dell’arte pasticcera, arte che si intreccia in modo mirabile e sorprendente con quella teatrale.

Fra le stanze del Castello Pasquini di Castiglioncello, dove Abbiati e Capuano hanno risieduto l’inverno precedente il debutto, è nato lo spettacolo che li vede preparare in scena torte e altre delizie.

 

Una storia di dolci e di sospiri quella di Pasticceri, sfiorata dall’evocazione del Cyrano de Bergerac di Rostand, che combina poesia e materia, toni comici e tragici, anima e sensi, proprio come si amalgamano gli ingredienti di un delizioso dolce. E, a impreziosire la ricetta, la musica, che fa di questo spettacolo una sorta di piccolo e atipico musical.

 

Protagonisti della storia sono due fratelli gemelli, dalle personalità opposte ma complementari: uno ha i baffi l’altro no, uno balbetta l’altro parla “bello sciolto”. Uno crede che la crema pasticcera sia delicata, meravigliosa e bionda come una donna, l’altro conosce la poesia, i poeti e i loro versi, e li dice come chi non ha altro modo per parlare. Uno è convinto che le bignoline siano esseri viventi fragili e indifesi, l’altro crede che le bignoline vadano vendute, altrimenti non si può tirare avanti.

Il laboratorio di pasticceria è la loro casa, un mondo che si è fermato alle quattro di mattina: cioccolata fusa, pasta sfoglia leggera come piuma, pan di Spagna, meringhe come neve, frittura araba, torta russa, biscotto alle mandorle e bavarese.

Qui ogni cosa si muove, vola, danza mentre la notte si infila dappertutto.

Due fratelli pasticceri, che profumano di dolci e ascoltano la musica, molta musica…

 

E a chiudere uno spettacolo sospeso fra lo humour e la malinconia, la realtà e l’immaginazione, i suoni ed i profumi, una gradita sorpresa…

 

I biglietti sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (tel. 0481 790 470), dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19, e durante le proiezioni cinematografiche del fine settimana. E’ possibile, per chi risiede fuori Monfalcone, effettuare prenotazioni telefoniche.

 

 

Ufficio Stampa: Roberta Sodomaco – Clara Giangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352 / teatro@comune.monfalcone.go.it

 

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo come indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl