Johann Sebastian Bach: L'Arte della Fuga. Concerto e Conferenza

bach nella stagione concertistica del Teatro Comunale di Monfalcone: giovedì 9 marzo 2006 alle ore 20.45 l ensemble Musica Antiqua Köln, diretto da Reinhard Goebel, eseguirà Die Kunst der Fuge (L Arte della Fuga)

24/feb/2006 09.51.08 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

Comunicato stampa. Con viva e cortese preghiera di pubblicazione

 

Teatro Comunale di Monfalcone / Stagione di Musica 2005-06

Giovedì 9 marzo 2006 ore 20.45 / progetto bach

Musica Antiqua Köln

 

Secondo e ultimo appuntamento con il progetto bach nella stagione concertistica del Teatro Comunale di Monfalcone: giovedì 9 marzo 2006 alle ore 20.45 l’ensemble Musica Antiqua Köln, diretto da Reinhard Goebel, eseguirà Die Kunst der Fuge (L’Arte della Fuga) di Johann Sebastian Bach.

 

Musica Antiqua Köln è sinonimo di interpretazione filologica ed al tempo stesso virtuosa della musica dei secoli XVII e XVIII. Da trent’anni l’ensemble, sotto la guida del Maestro Reinhard Goebel, è invitato dai più prestigiosi festival ed istituzioni di musica antica in tutto il mondo. Fondato nel 1973 dallo stesso Goebel insieme a compagni di studio del conservatorio di Colonia, Musica Antiqua Köln si dedica inizialmente all’esecuzione di musica da camera e sacra dell’epoca barocca. Con il debutto nella Queen Elizabeth Hall e una serie di concerti al Festival d’Olanda l’ensemble assume prestigio a livello internazionale e dagli anni Ottanta effettua regolarmente tournée in Europa, negli Stati Uniti, in Australia, in Sud-America ed in Asia.

 

Reinhard Goebel si è formato Conservatorio di Colonia prima, di Essen poi frequentando anche corsi di musicologia all’Università di Colonia divenendo così un’autorità nell’ambito della musica antica e aprendo i nostri orizzonti sul periodo barocco.

Di particolare rilievo è il contratto esclusivo che l’ensemble e il suo direttore hanno con la celebre casa discografica Deutsche Grammophone – Archiv Produktion: la scelta raffinata ed esclusiva dei brani incisi sono stati oggetto di innumerevoli riconoscimenti e premi (Grand Prix International du Disque, Grammophon Award ecc.). La discografia di questo ensemble comprende, solo  per citare i più noti, le Cantate di Maria di Händel, i Concerti per l’orchestra di Dresda (musica di Heinichen, Veracini, Quantz, Dieupart e Pinsedel), il Salve Regina di Hasse. Tra gli altri lavori: la colonna sonora del film Il re danza di Gérard Corbiau e il CD Musique sacrée di Marc-Antoine Charpentier, pubblicato per il trentennale dell’Ensemble.

 

L’Arte della Fuga è l’ultima opera, incompiuta, di Johann Sebastian Bach e fa parte di quel tardo periodo bachiano interamente dedicato allo studio delle possibilità tecniche del contrappunto.

Considerata da molti il testamento spirituale del compositore, Die Kunst der Fuge è un’opera di cui poche sono le testimonianze storiche e che reca con sé gli infiniti e affascinanti dubbi riguardanti l’organico, la struttura dell’opera e la destinazione.

La scelta interpretativa di Musica Antiqua Köln, consacrata dalla maggior parte degli studi contemporanei dell’opera bachiana, risolve i dubbi riguardanti l’organico (la partitura non reca alcuno strumento “destinatario” dell’opera) ora con un complesso di archi e clavicembalo, ora con la sola tastiera, nella ricerca del rispetto della la scrittura originale, diversificata sui diversi righi musicali.

Nell’Arte della Fuga, come nelle Variazioni Goldberg (protagoniste, tra gli altri, del progetto bach nella Stagione del Comunale 2004/05), Bach sfrutta un singolo tema che egli varia, elabora e ripropone nelle più ardite forme contrappuntistiche. I venti numeri portano tutti l’indicazione di Contrapunctus, Canon o (soltanto l’ultimo) Fuga e riflettono un’architettura musicale stupefacente per precisione e perfezione strutturale: le fughe si svolgono in moto retto e contrario, possono essere pluritematiche e con le più diverse varianti dello sfruttamento dei canoni. Ma una descrizione tecnica dello sbalorditivo risultato architettonico non è sufficiente a spiegare la grandezza di una delle pagine più geniali ed universali della storia della musica. Che si voglia leggere in essa la precisione matematica degli studi pitagorici, la dedizione scientifica al linguaggio musicale, la ricerca tutta luterana di un fine morale, sicuramente ad emergere sono la forza spirituale e la potenza espressiva di cui il genio bachiano riesce a rivestire la perfezione delle sue pagine. La razionalità è in questo capolavoro sinonimo di un’arte superiore, che si proietta a livelli assoluti ed irripetibili per la sua potenza e assieme per la purezza dei significati.

 

E proprio su L’Arte della Fuga verterà la IV lezione di Carlo de Incontrera: la conferenza, a ingresso libero, si svolgerà lunedì 6 marzo alle ore 18.00 presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale di Monfalcone (Via Ceriani, 10).

 

I biglietti per il concerto sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (tel. 0481 790 470), dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19, e durante le proiezioni cinematografiche del fine settimana.

E’ possibile, per chi risiede fuori Monfalcone, effettuare prenotazioni telefoniche.

 

Giovedì 9 marzo 2006, ore 20.45 / progetto bach

Musica Antiqua Köln - Reinhard Goebel, direttore

Die Kunst der Fuge (L’Arte della Fuga) di Johann Sebastian Bach

 

Lunedì 6 marzo 2006, ore 18.00 - Biblioteca Comunale di Monfalcone

“L’Arte della Fuga di Johann Sebastian Bach”

Conferenza di Carlo de Incontrera

 

Per ulteriori informazioni e/o fotografie:

Ufficio Stampa: Roberta Sodomaco – Clara Giangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352 / teatro@comune.monfalcone.go.it

www.teatromonfalcone.it

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo come indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl