TREBANTIQUA - Musica antica nell'alta valle dell'Aniene

Questa prima stagione offre sei concerti di alto livello artistico, con musicisti provenienti da Italia, Europa e Stati Uniti.

Persone Luisa Pietrangeli, Michela Senzacqua, Flavia Di Tomasso, Silvia Scozzi, Nicola Paoli, Alessandro Mancuso, Irene Morelli, Ivan Sarajishvili, Fabrice Martinez, Adrien Branger, Liselotte Emery, Gwendolyn Toth, Cynthia Miller Freivogel, David Schrader, Vincenzo Cecconi, Giuseppe Schinaia, Pierfilippo Schina, Ennio Bonifazi, Maria Assunta Santa, George Frederick Handel, Susanna, Susan
Luoghi Italia, Europa, Olanda, Italia Centrale, Lazio, Germania, Norvegia, Francia, Stati Uniti d'America, Trevi nel Lazio, Parco Naturale Regionale dell'Appennino Monti Simbruini, Aniene, Arcadia, provincia di Frosinone
Organizzazioni Libreria Piave
Argomenti musica

03/mag/2012 11.27.20 Harmonia Musicae Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

Conferenza stampa di presentazione

mercoledì 30 maggio 2012, ore 18:30

presso Libreria Piave, via Piave 18 – 00187 Roma

 

 

 

Comunicato stampa

 

 

Lo storico paese di Trevi nel Lazio (FR), nell'affascinante e poco esplorata alta valle dell'Aniene, presenta la prima edizione di TREBANTIQUA, rassegna internazionale di musica antica (16 giugno – 18 agosto 2012). Questa prima stagione offre sei concerti di alto livello artistico, con musicisti provenienti da Italia, Europa e Stati Uniti.

I concerti, tutti ad ingresso libero, sono divisi tra la Collegiata di Santa Maria Assunta, che ospita il grande organo secentesco del celebre organaro Ennio Bonifazi e il bel Castello Caetani, le cui stanze ospitano anche una collezione permanente di interessanti reperti archeologici rinvenuti nell'area della valle.

 

________________________

 

 

Avv. Pierfilippo Schina, Sindaco di Trevi nel Lazio:

"E’ con sincera emozione che ho visto nascere, prendere corpo e concretizzarsi l’idea di una rassegna di musica antica che vedesse protagonisti, oltre che il nostro splendido territorio, quanto di meglio di esso si possa offrire ad ogni visitatore: la collegiata S. Maria Assunta ed il suo maestoso organo Bonifazi ed il suo altrettanto maestoso castello Caetani.

Trevi nel Lazio attraverso “TREBANTIQUA”, quale evento musicale che si svolgerà nell’arco della prossima stagione estiva, unitamente ad altre iniziative musicali di eccellente livello, si propone così, credo a pieno titolo, come una vera e propria “piccola città della musica”, tale che, nel visitare il suo antico borgo, è come se alzassimo il coperchio di un pregiato carillon,  lasciandone uscire  suoni, unici ed irripetibili.

Tutto ciò perché l’Amministrazione che mi onoro di guidare, ha scelto, con convinzione, di investire, le poche risorse disponibili, su attività che, da sole, possono senz’altro rappresentare motivo di rilancio di un territorio in chiave turistica, anzi, e senza dubbi, inserendolo con prepotenza in un contesto, culturale in generale e musicale in particolare, di respiro nazionale ed internazionale.

Ringrazio, con l’occasione, il Prof. Giuseppe Schinaia, Direttore Artistico della manifestazione, sia per la sua totale e disinteressata disponibilità, sia per averci messo a disposizione la sua preziosa quanto notevole competenza. Ringrazio altresì, con malcelato compiacimento, gli artisti, tutti di straordinario talento, che si avvicenderanno a suonare sia nella nostra collegiata, sia presso le sale del castello Caetani, per essere accorsi, con entusiasmo, da ogni parte del mondo".

 

________________________

 

 

Dott. Vincenzo Cecconi, assessore al turismo di Trevi nel Lazio:

"L’idea di proporre una rassegna di musica antica nasce dalla volontà di questa amministrazione di caratterizzare il proprio territorio con un'offerta turistica originale e di qualità.

Il comune di Trevi nel Lazio infatti, pur essendo oggi, un piccolo centro montano dell’alta valle dell’Aniene, assomma straordinarie caratteristiche, preziose e peculiari quanto inaspettate. Caratteristiche che possono essere apprezzate sia sotto il profilo della natura e del paesaggio (siamo in pieno Parco dei Monti Simbruini, la più vasta area protetta di tutta la Regione Lazio), sia sotto il profilo storico, archeologico e monumentale, essendo stata Trevi già antica città degli Equi poi municipio romano ed ancora sede vescovile. Circostanze queste che sollecitano la suggestione per una terra e le cui testimonianze, da qualche mese, possono essere da tutti apprezzate presso le sale dell’imponente castello Caetani, dove vi è stata allestita una affascinante mostra archeologica.

E’ proprio nell’ambito di questa cornice, sicuramente imprescindibile, che forte è quindi la volontà di valorizzare, persino con enfasi, uno dei nostri gioielli più cari e preziosi: l’organo Bonifazi. Il monumentale strumento, realizzato nel 1633/34, da uno dei più famosi organai dell’epoca, è collocato presso la centrale collegiata S.Maria Assunta ed è stato, di recente, restaurato da mani sapienti.

La nostra, ovviamente, soprattutto in un momento di particolari difficoltà economiche, anche per gli enti locali, è una scommessa importante, ma certamente non un azzardo, poichè siamo fortemente convinti che la rinascita di un territorio può passare solo ed esclusivamente attraverso le sue risorse e, nel nostro caso, attraverso le sue risorse artistiche e culturali".

 

________________________

 

 

Giuseppe Schinaia, direttore artistico di Trebantiqua:

"Nella ricerca di organi antichi per i borghi e paesi del centro Italia, mi sono imbattuto, circa un anno fa, nel bellissimo organo Bonifazi della Collegiata di Santa Maria Assunta a Trevi nel Lazio. E' stata una grande emozione scoprire un bellissimo strumento, perfettamente funzionante, in un paese altrettanto affascinante e in una splendida posizione geografica e paesaggistica. Dopo il concerto della scorsa estate, offertomi dall'amministrazione comunale, è nata l'idea, all'assessore al turismo, dott. Vincenzo Cecconi, e a me, di organizzare una rassegna di musica antica che contribuisse a valorizzare l'organo stesso, il bel castello Caetani ed il borgo tutto. Un'impresa non semplice: le scarse risorse economiche disponibili, l'obbiettiva difficoltà della posizione geografica ed il poco tempo a disposizione sono stati una sfida che spero siamo riusciti a superare. Questo grazie al nostro entusiasmo e al nostro lavoro, ma, anche e soprattutto, grazie alla collaborazione dei valenti musicisti, che in questo progetto hanno creduto e che hanno contribuito a produrre un cartellone di concerti di grande qualità, varietà e rigore storico e artistico e, nel contempo, vivace e pieno di spunti originali.

Nello sforzo di offrire varietà e proposte interessanti, questa breve rassegna prevede sei concerti: quattro di questi utilizzano l'organo Bonifazi nella Collegiata di Santa Maria Assunta, mentre altri due offrono programmi da camera nel castello Caetani. La panoramica musicale proposta nei concerti copre tutto l'arco della cosiddetta musica antica, dal tardo rinascimento sino agli inizi del classicismo ed offre la possibilità di ascoltare strumenti rari e musiche di rara esecuzione, quando non addirittura inedite ed in prima esecuzione moderna.

Colgo l'occasione per ringraziare della fiducia accordatami la cittadinanza di Trevi nel Lazio, l'amministrazione comunale ed in particolare l'avv. Pierfilippo Schina, illuminato e sensibile sindaco della città, ed i musicisti partecipanti, con l'augurio che il successo della manifestazione possa far sì che essa sia la prima edizione di un appuntamento destinato a ripetersi e ad accrescersi nei prossimi anni".

 

 


Programma

 

Sabato 16 giugno, ore 21 - Collegiata di Santa Maria Assunta

"Tra rinascimento e barocco"

Musiche di H.Praetorius, M.Rossi, Frescobaldi, Sweelinck, Cabezon, Arauxo, Picchi

 

David Schrader (U.S.A.), organo Bonifazi (1634)

________________________

 

Venerdi 6 luglio, ore 21 - Collegiata di Santa Maria Assunta

"Virtuosismi barocchi"

Musiche violinistiche e organistiche del '600 europeo

 

Cynthia Miller Freivogel (Olanda), violino

Gwendolyn Toth (U.S.A.), organo Bonifazi (1634)

________________________

 

Sabato 4 agosto, ore 21 - Collegiata di Santa Maria Assunta

"Susanna e il suo cavaliere"

Musiche ed improvvisazioni basate sulla celebre canzone medievale "Susanne ung jour"

 

Liselotte Emery (Francia), cornetto

Adrien Branger (Francia), sacqueboute (trombone barocco)

Fabrice Martinez (Francia), organo Bonifazi (1634)

________________________

 

Sabato 11 agosto, ore 21 - Collegiata di Santa Maria Assunta

"Italia – Germania"

Musiche di Reincken, Frescobaldi, J.S.Bach, C.P.E.Bach

 

Ivan Sarajishvili (Norvegia), organo Bonifazi (1634)

________________________

 

Martedi 14 agosto, ore 21 - Castello Caetani

"Sonar e cantar tedesco"

Musiche di Handel, G.Muffat, Hellendaal, Albicastro

 

Irene Morelli (Italia), soprano

Alessandro Mancuso (Italia), violino

Nicola Paoli (Italia), violoncello

Giuseppe Schinaia (Italia), clavicembalo

________________________

 

Sabato 18 agosto, ore 21 - Castello Caetani

"Voci d'Arcadia"

Musiche di Haydn, Tartini, Rossini, Schimon, Mozart, Gluck, Kuhlau, Sor

 

Silvia Scozzi (Italia), soprano

Flavia Di Tomasso (Italia), violino

Michela Senzacqua (Italia), fortepiano

________________________

 

 

Web: www.comune.trevinellazio.fr.it - www.trevimusica.it

  Info: trebantiqua@gmail.com

 

Tel.: 0775/527005 int.3 – 334/9112977

Segreteria: Luisa Pietrangeli

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl