Gidon Kremer e la Kremerata Baltica suonano Mozart e Šostakovič

Gidon Kremer e la Kremerata Baltica suonano Mozart e Å ostakoviÄ_

24/mar/2006 11.44.41 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

Comunicato stampa. Con viva e cortese preghiera di pubblicazione

 

Teatro Comunale di Monfalcone / Stagione di Musica 2005-06

Mercoledì 5 aprile 2006, ore 20.45

Kremerata Baltica, Gidon Kremer, direttore e solista

 

Il Comunale di Monfalcone conclude la sua stagione concertistica con un nome d’eccezione: Gidon Kremer, infatti, violinista di fama mondiale e importantissima personalità nella cultura musicale mondiale, accompagnato dalla Kremerata Baltica, sarà sul palcoscenico del Comunale mercoledì 5 aprile alle ore 20.45. Il concerto verterà su due capolavori di Wolfgang Amadeus Mozart per violino e orchestra e su due straordinarie pagine per archi di Dmitrij Šostakovic.

 

Gidon Kremer è tra i massimi violinisti del nostro tempo: affermato in tutte le maggiori sedi concertistiche internazionali, vincitore di concorsi quali il “Queen Elizabeth Competition”, il “Paganini” e il “Cajkovskij”, protagonista di oltre 150 incisioni discografiche, fonda nel 1997 la Kremerata Baltica. L’orchestra, una creatura fatta crescere e maturata con infiniti studio e passione, è formata dai migliori giovani musicisti dei paesi baltici, in pochi anni di attività si è imposta come una delle migliori formazioni cameristiche del mondo e ha collaborato con prestigiosi nomi della musica da camera (tra cui Heinz Holliger, Jessye Norman, Peter Schreier).

Il repertorio dell’orchestra riflette l’inusuale ed esteso mondo musicale di Kremer, e si dimostra così squisitamente incline al repertorio contemporaneo da vedersi dedicare una notevole quantità di lavori da parte compositori del calibro di Pärt, Desyatnikov e Raskatov

La Kremerata Baltica ha al suo attivo una dozzina di registrazioni per le principali etichette, incluso il progetto “After Mozart” premiato con il Grammy Award nel 2002 e il progetto “Georges Enesco” nominato per il Grammy nel 2003. Più recente “The Russian Seasons” del compositore Desjatniov. L’ultimo disco “Kremerland” è stato da poco pubblicato dalla DG.

 

Il Concerto per  violino e orchestra n. 2  in re maggiore è una pagina di grande eleganza e luminosità, in cui Wolfgang Amadeus Mozart risente ancora dei modelli dello stile galante francese, appreso a Monaco dove il compositore ha soggiornato poco prima di apprestarsi alle sue composizioni violinistiche. E’ una musica deliziosa, piena di grazia limpida e di semplicità molto precisa e sottile. Benché il Concerto per violino e orchestra n. 5 in la maggiore sia stato composto pochi mesi dopo (sempre nel 1775), esso ha caratteristiche molto diverse: sicuramente una delle più grandi pagine mai state scritte nel genere, il quinto (e ultimo) concerto gioca in equilibrio tra la tradizione e l’innovazione, tra la leggerezza e la malinconia, tra l’audacia e la timidezza, con cui Mozart evidenzia tutte le possibilità dello strumento e coniuga espressività melodica e pienezza orchestrale.

Affascinante il salto stilistico e cronologico verso il Novecento che conduce alle musiche di Dmitrij Šostakovic: nei Due pezzi (Preludio e Scherzo) Op. 11 per ottetto d’archi, che saranno eseguiti a Monfalcone nella trascrizione per orchestra d’archi, il compositore rinuncia alla cantabilità per sperimentare un suono nuovo, fatto di fine contrappunto dal grande nerbo e di piccoli incisi che si susseguono freneticamente.

La Sinfoniada Camera, op. 118 (trascrizione del Quartetto n. 10) scorre in un linguaggio assolutamente moderno, attraverso la ricerca di nuove dissonanze e di atmosfere dai colori decisi, ora furiosi ora svagati.

 

I biglietti per il concerto sono in vendita presso la Biglietteria del Teatro (tel. 0481 790 470), dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19, e durante le proiezioni cinematografiche del fine settimana.

E’ possibile, per chi risiede fuori Monfalcone, effettuare prenotazioni telefoniche.

 

mercoledì 5 aprile 2006, ore 20.45

Kremerata Baltica

Gidon Kremer, direttore e solista

Musiche di Wolfgang Amadeus Mozart e Dmitrij Šostakovic

 

Per ulteriori informazioni e/o fotografie:

Ufficio Stampa: Roberta Sodomaco - Clara Giangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352 / teatro@comune.monfalcone.go.it

www.teatromonfalcone.it

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica o cancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendo come indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl