"Italia – Germania", recital organistico di Ivan Sarajishvili

06/ago/2012 08.18.52 Harmonia Musicae Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nel ridente paese di Trevi nel Lazio prosegue la rassegna TREBANTIQUA - Musica Antica nell'Alta Valle dell'Aniene con il recital organistico del virtuoso georgiano-norvegese Ivan Sarajishvili, quarto concerto di questa prima edizione 2012, dedicato ad confronto ideale tra Italia e Germania basato su grandi composizioni per tastiera.

TREBANTIQUA - Musica Antica nell'Alta Valle dell'Aniene (dir.artistica: Giuseppe Schinaia)
Trevi Nel Lazio (FR) - ITALY
Sabato 11 agosto, ore 21
Collegiata di Santa Maria Assunta

"Italia – Germania"
Ivan Sarajishvili, organo Bonifazi (1634)

J.A.Reincken: Toccata in sol maggiore
G.Frescobaldi: Partite sopra La Monicha (da Toccate e Partite, libro primo)
A.Marcello/J.S.Bach: Concerto in re minore BWV 974 (allegro,adagio,presto)
J.S.Bach: Aria variata alla maniera italiana BWV 989 (aria, variazioni 1-10)
D.Scarlatti: Sonata in re maggiore K.288

Ivan Sarajishvili
Nasce a Tbilisi, Georgia, il 5 agosto 1972 da una famiglia di ingegneri con radici nella tradizione musicale georgiana. Il prozio, famoso cantante d'opera fu tra i fondatori del Conservatorio di Stato di Tbilisi a lui dedicato. Ha iniziato lo studio del piano a sette anni, proseguendolo fino all'inizio degli studi universitari, dove, studiando diritto internazionale, ricevette uno speciale permesso per frequentare anche la classe di organi al conservatorio, divenendo successivamente organista presso la chiesa cattolica dei Santi Pietro e Paolo a Tbilisi. Dopo il conseguimento della laurea universitaria in diritto fu ammesso al dipartimento di musica ecclesiastica presso l'Accademia Musicale di Stato ad Oslo (Norvegia).
Successivamente ha ricevuto una borsa di studio alla Hochschule der Künste di Berlino nella classe di organo di Leo van Doeselaar, contemporaneamente effettuando numerosi viaggi e concerti e partecipando a numerosi seminari e master class (Olivier Latry, Frederic Blanc e Daniel Roth, Parigi; Harald Vogel, Amburgo; Jon Laukvik and Ludger Lohman, Stoccarda; Michael Chapuis, Versailles; Francis Chapelet, Bordeaux; etc.) e sviluppando interesse per la musica antica anche con esecuzioni su organi storici in numerosi paesi europei. Questo interesse è proseguito anche dopo il diploma ricevuto dall'Accademia Musicale di Oslo e la successiva ammissione agli studi post-lauream presso il dipartimento di musica ecclesiastica attraverso progetti originali quali, tra gli altri, la ricostruzione di una messa francese del periodo barocco con musiche di Nivers e F. Couperin; il suo master's ha ricevuto riconoscimenti pubblici della stampa e dei membri della commissione: " … in particolare nella musica antica nelle composizioni di Bach e Couperin, Ivan Sarajishvili ha rivelato un'abilità per l'espressione e un livello tecnico mai ascoltato in precedenza negli esami da questa commissione. Il candidato ha mostrato un'eccezionale padronanza nel dare carattere ad ogni brano e nell'utilizzo di forme di ornamentazione particolarmente espressive".
Successivamente i suoi studi sono proseguiti presso l'Accademia Reale Danese di Musica a Copenhagen e, al loro termine, ha debuttato alla Cattedrale di Oslo suonando l'organo e il clavicembalo in un concerto con orchestra, riscuotendo grande successo di pubblico e di critica. Altre esibizioni sono avvenute in Italia e in Europa (San Pietro e Santa Maria Maggiore a Roma, Assisi, Toledo, Trondheim, Copenhagen, Berlin, etc.), occupandosi, nel contempo, anche di consulenza organaria.
Dal 2006 è organista e direttore della musica presso la Cattedrale di Stavanger, la più antica in Norvegia, dove ha portato avanti numerosi progetti musicali ed eventi culturali di rilevanza internazionale, fondando nel 2008 il gruppo strumentale Norwegian Cathedral Ensemble in collaborazione con l'orchestra sinfonica di Stavanger. Il gruppo è divenuto un punto di riferimento nella musica da camera della regione, con 10-12 concerti regolarmente programmati ogni anno. Altra collaborazione di rilievo è stata quella con Jörg Halubek, vincitore nel 2004 del Concorso Internazionale Bach, nell'esecuzione di musiche per due strumenti a tastiera. Nel settembre 2008 è stato incaricato di rappresentare la Norvegia nello speciale concerto dedicato alla musica scandinava per organo durante il Simposio sulla Musica Sacra Nordica alla presenza di oltre mille delegati da tutti i paesi nordici e del nord-Europa. Nello stesso periodo è diventato membro del comitato per il Festival Organistico Norvegese e ha offerto numerosi concerti in questo ambito ed ha commissionato varie nuove composizioni. La sua esecuzione del Concerto in do maggiore di Salieri con l'Orchestra da Camera di Bruxelles è stata registrata e successivamente trasmessa numerose volte dal terzo canale radiofonico della BBC nella serie musicale Euroclassic Notturno (ultimamente il 3 febbraio 2011).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl