invito prima corto circuito

P.P. PasoliniTEATRO FARA NUME La compagnia "imumblemumble" ha il piacere di invitarLa - il 3 novembre 2006, alle ore 21.00 - alla prima dello spettacolo"CORTO CIRCUITO"finalista al premio OLTREPAROLA 2006DRAMMA IN 2 ATTIscritto e diretto da PIERO OLIVIERIAss.

29/ott/2006 20.30.00 stefania maccari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

  Comune di Roma

C.F.P. P.P. Pasolini

TEATRO FARA NUME


La compagnia “imumblemumble” ha il piacere di invitarLa - il 3 novembre

2006, alle ore 21.00 - alla prima dello spettacolo



CORTO CIRCUITO”

finalista al premio OLTREPAROLA 2006


DRAMMA IN 2 ATTI

scritto e diretto da PIERO OLIVIERI

Ass. IMUMBLEMUMBLE

con

Emanuele Beffa

Ciro Melillo

Piero Olivieri


in scena dal 3 al 26 novembre 2006

presso il teatro

FARA NUME

Via Domenico Baffigo, 161

venerdì-sabato ore 21.00 domenica ore 18.30

per info e prenotazioni tel. 065612207



Nella speranza che l’invito sia di suo interesse, La preghiamo di dare una

cortese conferma al numero 06.5612207 e Le inviamo i nostri più cordiali

saluti.


CORTO CIRCUITO’

DRAMMA IN DUE ATTI

Scritto e diretto da Piero Olivieri

Qual è la fine e quale l’inizio di un cerchio? Bisognerebbe chiederlo a Giotto, che del cerchio ha fatto il suo emblema, ma sicuramente anche lui se ci potesse rispondere avrebbe delle titubanze in proposito. Se poi vedesse questo spettacolo resterebbe ancora più spaesato. Ogni momento è buono per iniziarlo e per finirlo, perché tanto è sempre là, a girare su sé stesso, con i suoi protagonisti ed i loro dubbi, le loro scelte. Due atti che si svolgono in ordine atemporale, gli avvenimenti rappresentati nel primo sono successivi a quelli del secondo. Tre personaggi maschili. L’Opera si apre con un monologo introduttivo di grande intensità. I due personaggi ‘principali’ entrano in scena: il giorno prima sono usciti illesi per miracolo da una rapina, la polizia li cercava, non sapevano come nascondersi,fin quando il telefono, da anni fuori uso, buttato in un angolo del loro covo, inizia a squillare. Il dubbio si insinua tra di loro. Chi è in grado di far riattivare una linea telefonica? Qualcuno ha tradito. Ma uno strano personaggio propone loro la salvezza - oltre ad un mucchio di soldi - in cambio di un ‘piccolo’ favore. Ma la situazione diventa troppo familiare per non essere già stata vissuta. Una storia dell’assurdo con forti tinte di giallo dove, come nella vita reale, il legame tra bene e male diventa indefinibile…come l’inizio di un cerchio.


 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl