"Fuoco!", di e con Paolo Mazzarelli, inaugura "contrAZIONI"

Sulla scena,interpretati da Paolo Mazzarelli(che firma anche la drammaturgia e la regia dello spettacolo), due personaggiche nascono dall intersezione di Ouverturerussa di Heiner Müller (che,secondo lo stesso autore, può essere letta come un discorsosul pacifismo) e Flauto di vertebre di VladimirMajakovskij, due testi immersi nella violenza e nelle lacerazioniprovocate dalla Seconda Guerra Mondiale.

27/nov/2006 15.20.00 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuovo Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

 

STAGIONE DI PROSA / contrAZIONI. Nuovi percorsi scenici

FUOCO!, di e con Paolo Mazzarelli (9 dicembre 2006)

 

La stagione di prosa del TeatroComunale di Monfalcone prosegue sabato 9 dicembre, con inizioalle ore 20.45, con il primoappuntamento con contrAZIONI.Nuovi percorsi scenici, la rassegna dedicata alle tendenze piùrecenti ed originali della scena italiana contemporanea.

Ad inaugurare la rassegna è Fuoco!, unaproduzione del CSS Teatro stabile di innovazione del FVG in collaborazione con ArmuniaFestival Costa degli Etruschi.

 

Sulla scena,interpretati da Paolo Mazzarelli(che firma anche la drammaturgia e la regia dello spettacolo), due personaggiche nascono dall’intersezione di Ouverturerussa di Heiner Müller (che,secondo lo stesso autore, può essere letta come un discorsosul pacifismo) e Flauto di vertebre di VladimirMajakovskij, due testi immersi nella violenza e nelle lacerazioniprovocate dalla Seconda Guerra Mondiale.

Due personaggiche sono due possibili direzioni di una storia, due parti di una coscienza inlotta, due forze opposte che cercano di annientarsi. Ouverture russa narra in prima persona la storia di uncomandante dell’esercito russo che, durante l’assedio nazista diMosca, è costretto a condannare a morte un proprio ufficiale che pur di noncombattere si è sparato alla mano.

Ed è proprio frala responsabilità della scelta e la sua effettiva messa in atto che, nellacoscienza del comandante e in quella del condannato, scoppia l’inferno econ esso il teatro. In questo momento, “che sembra durare tutta unavita”, si innesta Flauto di vertebre,poema giovanile di Majakovskij di grande potenza espressiva. Il racconto teatrale,straordinariamente composto ed interpretato da Mazzarelli, dà quindi voce alla“ultima ora” del condannato che fa una fervente dichiarazioned’amore alla donna che lo porta a fuggire la guerra.

 

Scrive PaoloMazzarelli a proposito dello spettacolo: “Fuoco!mette uno di fronte all’altro degli archetipi, i piùgrandi e conosciuti di sempre: la guerra contro l’amore, la vita controla morte. […] Questi immensi testi, personaggi, archetipi rivivonoall’interno di un racconto teatrale per attore solo. Un racconto che sulpalco prende vita nel corpo e nella parola, senza scene ma in due“postazioni sceniche”, ovvero in due luoghi dell’anima: un bunker della memoria color sangue per ilcomandante e per il testo di Müller, unaporta crocifisso color neveper il soldato e per il testo di Majakovskij. […] L’operazionedrammaturgica da me svolta è stata quella di entrare, a metà del racconto di Müller,nella mente, nel sogno del soldato incriminato e di immaginare che leincandescenti parole del Flauto di vertebrene possano raccontare “l’ultima ora” da condannato, daamante, da uomo”.

 

Prevendita a partire da mercoledì 29novembre
c/o Biglietteria del Teatro, dal lunedì al sabato,dalle 17 alle 19.

Prenotazione telefonica
Chi risiede fuori Monfalcone può prenotaretelefonicamente (tel. 0481 790 470, dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19) almassimo due posti, a partire dal secondo giorno di prevendita (informazioni piùdettagliate sul sito del Teatro).

Acquisto on line
Prenotazione e acquisto, tramite carta di credito,sul sito www.greenticket.it.

 

 

Ufficio Comunicazione: Roberta Sodomaco - ClaraGiangaspero

Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e dialtri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mailpresenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute alnostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati inInternet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nel rispettodel Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potràrichiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica ocancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mailsono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche apersone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendocome indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dallalista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenissece ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl