"piccolipalchi" - Rassegna teatrale per famiglie al Comunale di Monfalcone

02/gen/2007 16.49.00 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuovo Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

 

Comunicato stampa– Con cortese preghiera di pubblicazione

 

piccolipalchi – Rassegna perfamiglie nei Teatri del Circuito ERT

 

Approda anche al Teatro Comunale di Monfalcone piccolipalchi, la rassegna teatrale per famiglie ideata dall'EnteRegionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia.

L’ERT, che da ormai 20 anni cura e realizza con grandesuccesso il progetto “Teatro&Scuola”, ha progettato questavolta una serie di appuntamenti pomeridiani, che hanno luogo nel finesettimana, per offrire ai bambini e alle loro famiglie la possibilità diavvicinarsi al Teatro, inteso sia come luogo fisico che come forma diespressione artistica.

 

In otto teatri della regione, a partire dallo scorsonovembre, sono stati e saranno ospitate ben 22 rappresentazioni proposte daalcune fra le migliori compagnie di teatro ragazzi del panorama regionale eitaliano (fra quelle regionali figurano La Contrada di Trieste, gli Artisti Associati e ilCTA di Gorizia, Ortoteatro di Pordenone e Teatrodellaluna di Triestementre fra le seconde meritano una menzione l'Accademia Perduta e DrammaticoVegetale di Ravenna, Erbamil di Bergamo e La Piccionaia di Vicenza).

 

Così illustra il progetto Angelo Cozzarini, Presidentedell'ERT: “Insieme ad alcune amministrazioni comunali particolarmentesensibili, abbiamo voluto completare l'offerta ERT e il lavoro con i bambini ei ragazzi delle scuole. Da quest'anno, con piccolipalchi vogliamo vincere la sfida diportare a teatro le famiglie, offrendo loro, il sabato o la domenicapomeriggio, la possibilità di vedere spettacoli di grande qualità. Soloavvicinando i giovanissimi al Teatro si possono gettare le basi per avere, undomani, un pubblico dei “grandi” sempre più numeroso, preparato ecompetente”.

 

I tre spettacoli in programma al Comunale di Monfalcone avranno luogo domenica 14 gennaio, domenica 28 gennaio e domenica 11febbraio, con inizio alle ore16.00.

 

La rassegna prevede, oltre al biglietto d’ingresso (che è unico, per adulti e bambini, e costa 5,00 euro), una particolare formula di abbonamento che permettel’acquisto di 3 biglietti a 10,00 euro.I biglietti possono essere acquistati presso la Biglietteria del Teatro (dallunedì al sabato, dalle 17 alle 19) o sul sito www.greenticket.it.

Ulteriori informazioni sulla rassegna (programma, schededegli spettacoli, ecc.) si possono trovare sui siti www.ertfvg.it ewww.teatroescuola.it.

 

Questi, in dettaglio, gli spettacoli inprogramma al Teatro Comunale:

- domenica 14 gennaio 2007, ore 16.00

ESPRIMI UN DESIDERIO

drammaturgia e regia di CarloPresotto, Titino Carrara

con Carlo Presotto,Paola Rossi, Annalisa Peserico

teatro d’attore e immagini video / per bambini dai 5 anni

La Piccionaia – I Carrara. Teatro Stabile di Innovazione

Ritorna Mary Poppins nella nuova produzione de la Piccionaia – I Carrara.

Adulti che si occupano dei bambini, ma non ne sono igenitori. Una realtà sempre esistita, che a seconda delle trasformazioniculturali muta forma senza mutare sostanza. Dalla fata Madrina di Cenerentola aJohn Silver dell’Isola del Tesoro, da Zorba e la sua Gabbianella aSirius Blake e tutti gli insegnanti della scuola di Hogwarts. Personaggi spessoambigui, la cui relazione è qualcosa da conquistare, diventa un riconoscimento,un passaggio di stato.

E su tutti una bambinaia di nome Mary. Una delle principalicaratteristiche di una tra le nostre più famose “tate” è la suaenigmaticità. I bambini che le vengono affidati sono spesso alle prese con iltentativo di capire, di spiegare, di giustificare le splendide ed incredibiliavventure che si trovano a vivere. Ma non ci sono spiegazioni, e comunquesarebbe inutile chiederne a Mary.

La drammaturgia ci restituisce una nuova e sempre anticafigura di aiutante magica, leggera come una farfalla, in grado di capire lalingua degli uccelli e di far compiere capriole al più compassato deibanchieri.

 

- domenica 28 gennaio 2007, ore 16.00

CENERENTOLA ALL’OPERA

scritto e diretto da AntonellaCaruzzi

con Serena Di Blasio

teatro d’attore e di figura / perbambini dai 6 anni

C.T.A. Centro Regionale di Teatrod’Animazione e di Figure

Entriamo nella sartoria di un teatro d’opera. Daqualche parte si sta provando La Cenerentoladi Rossini e Angela, mentre lavora ai costumi per i cantanti, ascolta… L’operale piace, le piace immensamente e, presa dall’entusiasmo, inizia araccontacela lei stessa, mettendola in scena sul suo tavolo di lavoro, conquello che ha a disposizione: manichini, stoffe, scatole, bozzetti e modelli.Angela conosce bene l’opera: ha sentito tutte le prove e ora la sapraticamente a memoria. E sembra conoscere bene anche questo genere dispettacolo e la sua storia. Così, a modo suo, ce la introduce, permettendoci di“leggerla” attraverso il gioco leggero, divertente e divertito di unraccontare per bambini, così come fanno i bambini, utilizzando le cose con lequali hanno un rapporto quotidiano e che conoscono bene. E qui si racconta ilgioco comico e gioioso e insieme struggente di arie, duetti, quintetti,recitativi, cavatine…

Lospettacolo propone l’opera di Gioacchino Rossini non solo raccontando lastoria di Cenerentola ma anche tentando di spiegare questo genere di teatro eil mondo che gli ruota intorno: dati storici ma anche manie, mode, aneddotidivertenti che hanno accompagnato il successo dell’opera.

 

- domenica 11 febbario, ore 16.00

PEPE’ E STELLA

tratto da Pojken och Stjarnandi Barbro Lindgren

adattamento teatrale di Nicola Lusuardi
regia e scene di Fabrizio Montecchi

teatro d’ombre / per bambini dai 3 anni

Teatro Gioco Vita

Pepè è un bambino e Stella un piccolo cavallo. Sono nati lastessa notte nel grande circo della grande città e per questo le loro stellebrillano vicine in cielo, così vicine che i due diventano subito amici. Insiemecrescono giocando e, sempre insieme, imparano ad esibirsi in numeri circensisempre più sorprendenti. Finché un giorno, di fronte ad un esercizio moltopericoloso, il cavallino ha paura e viene cacciato dal Direttore del circo. E'la separazione per Pepè e Stella e l'inizio del lungo viaggio del cavallinoverso l'ignoto. Poi la fuga avventurosa e, dopo tante e travagliate peripezie,il ritorno al circo dove il bambino è rimasto sempre fiducioso ad attenderlo.
Tanto dell'universo infantile si ritrova in questa storia scritta da una delleautrici contemporanee per bambini più amate al mondo, Barbro Lindgren. Il suotocco lieve dà grazia e poesia ad una storia d'amicizia semplice ma ricca disuggestioni e forti emozioni. Le ombre di Teatro Gioco Vitarestituiscono sulla scena la delicata storia, sempre sospesa tra reale efantastico.

 

 

Ufficio Comunicazione: Roberta Sodomaco (tel. 0481 494369)

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e dialtri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mailpresenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute alnostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati inInternet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nelrispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potràrichiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica ocancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mailsono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche apersone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendocome indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dallalista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenissece ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl