COMUNICATO STAMPA E PROGRAMMA ROMA FESTIVAL BAROCCO 2014

Dal 21 novembre al 19 Dicembre un programma di dodici concerti realizzati nell'ambito della VII EDIZIONE DEL ROMA FESTIVAL BAROCCO con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo Roma, novembre-dicembre 2014 Al via la VII Edizione del Roma Festival Barocco.

18/nov/2014 13.11.10 Roma Festival Barocco Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Risuonano nelle celebri chiese della Città Eterna

le musiche barocche.

Dal 21 novembre al 19 Dicembre un programma di dodici concerti realizzati

nell’ambito della

VII EDIZIONE DEL ROMA FESTIVAL BAROCCO

con il contributo del

Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo - Direzione Generale dello Spettacolo dal Vivo


Roma, novembre-dicembre 2014

Al via la VII Edizione del Roma Festival Barocco.

Dal 21 Novembre al 19 Dicembre 2014 la musica barocca animerà i palazzi, le chiese e gli oratori del centro storico della Città di Roma. La manifestazione, promossa dall’Associazione Musicale ‘Festina Lente’ e coordinata dal direttore artistico, il M° Michele Gasbarro.

Il calendario della VII Edizione è molto ricco: tredici concerti, incontri dedicati alla riflessione musicologia ma, soprattutto, una programmazione che segue le linee guida che hanno determinato la nascita del Roma Festival Barocco: musiche inedite o di raro ascolto presentate negli spazi della Roma barocca (prestigiosi palazzi, chiese ed oratori), ancora oggi perfettamente conservati nell’antico splendore originario.


Accanto agli appuntamenti dedicati alla Polifonia del cinque-seicento (i concerti di Festina Lente, Cappella Giulia, La Tempesta, Odhecaton, CappellaMariana), figurano quelli dedicati alla Cantata barocca (Sogno Barocco), all’arte tastieristica (F. Di Lerniae A. Albenga)e all’Oratorio (Musicali Affetti).Nel calendario generale dei concerti la serata dedicata alla musica medievale (Contraclau)rappresenta una voluta “digressione”; quella dedicata alle musiche di L. Boccherini (La Magnifica Comunità) segna invece il limite estremo dell’arte musicale barocca.

Infine un programma cross-over, fra barocco e jazz (Bertagnolli, Trovesi, Astronio) che, per la natura del programma, è stato “svincolato” dai luoghi storici della Città, e portato fra i giovani, negli spazi della loro quotidianità (Liceo Classico T. Mamiani).


Inoltre il Festival, com’è tradizione, amplia la proposta degli appuntamenti con gli incontri musicologici; il primo dedicato alla presentazione dei Trii inediti di L. Boccherini (Palazzo Falconieri) curati dal prof. Alessandro Mastropietro, il secondo al monumentale volume sulla ‘Musica e Musicisti nella Basilica di San Pietro, Cinque secoli di storia della Cappella Giulia(Palazzo della Cancelleria) realizzato dal prof. Giancarlo Rostirolla.


Una programmazione che si fregia anche di essere “ispiratrice” del I Festival Barocco Italiano di Kiev. Nella capitale ucraina; sei concerti tenuti fra le chiese barocche e la Sala della Filarmonica della Città. Una rassegna che ci onora ma, ancor più, onora i suoi promotori, Sua Eccellenza l’Ambasciatore d’Italia in Ucraina Fabrizio Romano e il Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura il Prof. Franco Balloni.


Programma dettagliato ed ulteriori informazioni: www.romafestivalbarocco.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl