Sergej Krylov: un grande virtuoso del violino al Comunale (venerdì 2 marzo)

Sergej Krylov: un grande virtuoso del violino al Comunale (venerdì 2 marzo) Nuovo Teatro Comunale di Monfalconewww.teatromonfalcone.it Stagionedi Musica 2006-2007 Sergej Krylov, violino (venerdì 2marzo 2007) Il prossimo appuntamento della stagione concertistica delTeatro Comunale di Monfalcone vede sul palcoscenico uno straordinario artista,funambolico virtuoso del violino di fama internazionale: venerdì 2 marzo, alle ore 20.45, SergeyKrylov interpreterà alcune tra le pagine più impegnative esignificative della letteratura per violino solo, tratte dal repertorio di Eugène-Auguste Ysaÿe, SergejProkof'ev, Luciano Berio e Niccolò Paganini.

21/feb/2007 16.49.00 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuovo Teatro Comunale di Monfalcone
www.teatromonfalcone.it

 

Stagionedi Musica 2006-2007
Sergej Krylov, violino (venerdì 2marzo 2007)

 

Il prossimo appuntamento della stagione concertistica delTeatro Comunale di Monfalcone vede sul palcoscenico uno straordinario artista,funambolico virtuoso del violino di fama internazionale: venerdì 2 marzo, alle ore 20.45, SergeyKrylov interpreterà alcune tra le pagine più impegnative esignificative della letteratura per violino solo, tratte dal repertorio di Eugène-Auguste Ysaÿe, SergejProkof’ev, Luciano Berio e Niccolò Paganini.   


Nato a Mosca da una famiglia di musicisti, SergejKrylov inizia lo studio del violino a 5 anni e all’età di 10debutta con l’orchestra; nel 1989 vince il Concorso Internazionale“R. Lipizer” e dopo un periodo di perfezionamento con SalvatoreAccardo si aggiudica il Concorso “A. Stradivari” di Cremona e il“F. Kreisler” di Vienna. Suona nelle più prestigiose sale tra cuiAuditorium de Radio France a Parigi, Philharmonie di Berlino e di Monaco,Musikverein e Konzerthaus di Vienna, Suntory Hall di Tokio, Scala di Milano. Hacollaborato con orchestre, tra cui Vienna Symphony Orchestra, English Chamber,Camerata Academica Salzburg, Orchestra “Giuseppe Verdi” di Milano econ direttori quali Vladimir Ashkenazy, Jutaka Sado, Zoltan Kocsis, RalfGothoni, Franz Welser-Möst e Mstislav Rostropovich. Tra i partner nella musicada camera figurano Yuri Bashmet, Maxim Vengerov, Nabuko Imai, David Geringas eLilya Zilberstein.


Apre il concerto la Sonata n. 2
di Eugène-Auguste Ysaÿe
,compositore, direttore d’orchestra e violinista virtuoso che ha avutogrande influenza sulla musica francese per violino del periodo tra fineOttocento e inizi Novecento, e che proprio al violino ha dedicato alcune tra lepagine più complesse e articolate mai state scritte: la seconda Sonata, dall’atmosfera oraossessiva, ora malinconica, è, come l’intero corpus delle sonate perviolino solo, un’efficace sintesi tra gli attributi del virtuosismo e laprofondità del pensiero musicale dell’autore e unisce aun’eccellente invenzione melodica le più ardite componenti tecniche. Ilprogramma prosegue con la Sonata op. 115 di Sergej Prokof’ev, che fa parte di quellecomposizioni “di stato”, concepite per le pubbliche esibizioni deiviolinisti sovietici: sull’onda dello slancio creativo degli anniprecedenti, essa mette in risalto il caratteristico stile del compositore russoche incastona nella più perfetta disciplina formale una timbrica ardita e“capricciosa”, attraverso la continua re-invenzione del suono edegli intervalli. La Sequenza per violino solo di Luciano Berio conclude la prima parte e,come tutte le analoghe composizioni per strumento solista dell’autoreligure, racchiude la summa del pensiero compositivo di Berio: dedicata a CarloChiarappa, la Sequenza è ricca dicoraggiose figure ritmiche, più volte arditamente rimaneggiate, che alternano,in un vortice espressivo, legato e staccato, tremuli e linee polifoniche,dinamiche ora forzate ora evanescenti. Ai celeberrimi Capricci op. 1 di Niccolò Paganini è dedicata per intero laseconda parte del concerto: in una sorta di stupefacente manuale di tecnicaviolinistica, Paganini codifica le proprie acquisizioni sullo strumento,accostando a mirabili esempi di logica formale la sua inesauribile eindiavolata invenzione melodica.

 

Prevendita
c/o Biglietteria del Teatro, dal lunedì al sabato,dalle 17 alle 19.

Prenotazione telefonica
Chi risiede fuori Monfalcone può prenotaretelefonicamente (tel. 0481 790 470, dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19) almassimo due posti, a partire dal secondo giorno di prevendita (informazioni piùdettagliate sul sito del Teatro).

Acquisto on line
Prenotazione e acquisto, tramite carta di credito,sul sito www.greenticket.it.


V
enerdì 2 marzo, ore 20.45

Sergey Krylov violino

Musiche di: Eugène-AugusteYsaÿe, Sergej Prokof’ev, Luciano Berio, Niccolò Paganini

 

Ufficio Comunicazione: Roberta Sodomaco - ClaraGiangaspero
Tel. 0481 494 369 / Fax 494 352

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Tutela delle persone e dialtri soggetti rispetto al trattamento di dati personali. Gli indirizzi E-Mailpresenti nel nostro archivio provengono da richieste di iscrizioni pervenute alnostro recapito o da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati inInternet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati etrattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare deidati potrà richiederne in qualsiasi momento la conferma dell ' esistenza, lamodifica o cancellazione come previsto dall ' articolo 13. Tutti i destinataridella mail sono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervengaanche a persone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarceloscrivendo come indicato l ' indirizzo di posta elettronica che desideraterimuovere dalla lista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli;laddove ciò avvenisse ce ne scusiamo sin d ' ora invitandovi a segnalarceloimmediatamente.

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl