Henschel Quartett (giovedì 29 marzo 2007)

Henschel Quartett (giovedì 29 marzo 2007) Nuovo Teatro Comunale di Monfalcone www.teatromonfalcone.it Stagionedi Musica 2006-2007Henschel Quartet (giovedì 29marzo 2007) Il prossimo appuntamento della stagioneconcertistica del Teatro Comunale diMonfalcone è dedicato alla musica da camera, e vede sul palcoscenicoil Quartetto Henschel: giovedì 29 marzo, alle ore 20.45, l'ensemble interpreterà musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Erwin Schulhoff e Alban Berg.

26/mar/2007 12.00.00 Teatro Comunale di Monfalcone Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nuovo Teatro Comunale di Monfalcone

www.teatromonfalcone.it

 

 

Stagionedi Musica 2006-2007
Henschel Quartet (giovedì 29marzo 2007)

 

Il prossimo appuntamento della stagioneconcertistica del Teatro Comunale diMonfalcone è dedicato alla musica da camera, e vede sul palcoscenicoil Quartetto Henschel: giovedì 29 marzo, alle ore 20.45, l’ensemble interpreterà musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Erwin Schulhoff e Alban Berg.


Il Quartetto Henschel,ripetutamente elogiato per “il brio e l’audacia che altreformazioni raramente dimostrano” e perché “capace di musica magicae siderea”, nasce dall’iniziativa dei fratelli Henschel che trovanonel violoncellista Mathias Beyer-Karlshøj il partner ideale per questaformazione.

Glianni di studio con il Quartetto Amadeus, con Beyer e di seguito con i quartettiAlban Berg, La Salle e Melos li hanno messi a confronto con i livelliinternazionali più alti. Nel 1995 il quartetto vince tre dei più rinomaticoncorsi internazionali: ad Evian, Banff e Salisburgo; segue il debutto neicentri più importanti della musica classica.

Presso la Wigmore Hall diLondra sostituirono all’ultimo momento il Quartetto Juilliard,trasmessi live dalla BBC. Questi successi hanno elevato il Quartetto Henschelalla “prima classe dei quartetti d’arco più importanti delmondo.”  (Westdeutsche Allgemeine Zeitung).

IlQuartetto Henschel è regolarmente ospite delle stagioni concertistiche piùnote. Si esibisce nei festival più famosi quali: Tanglewood/USA, presso i“Proms Concerts“ a Londra, alla “Schubertiade“ diFeldkirch, e molti altri, e conta oltre 80 concerti all’anno presso ilConcertgebouw di Amsterdam, il Tivoli di Kopenhagen, a Glasgow (BBC),Stoccarda, Monaco, Giappone, Australia. I componenti dell’Henschel siesibiscono frequentemente assieme a colleghi altrettanto noti come RadovanVlatkovic, Sharon Kam, Eduard Brunner, Alfredo Perl, Christian Elsner,Magdalena Kozena, e molti altri. Apprezzati per l’affinità, il loro suonounico e la gioia che trasmettono sono stati più volte reinvitati in Danimarca,Australia e Giappone dove abitualmente eseguono sempre cicli interi diquartetti.

Dal1998 hanno un loro festival presso il monastero di Seligenstadt,  dove è natoanche un nuovo centro della musica da camera che gode di fama internazionale.Numerose sono le incisioni del Quartetto Henschel, tra le quali emergono quelladei Quartetti di Mendelssohn,premiata con il premio della critica discografica tedesca (“Preis derdeutschen Schallplattenkritik”) e l’incisione dei quartetti diGinastera  premiata dalla “Grammophone”.

Per la Deutsche Grammophonehanno inciso molte opere novecentesche.


Due i Quartetti di Felix Mendelssohn-Bartholdy
, interpretatidal quartetto, che rappresentano due momenti molto diversi della biografia edell’arte del compositore: il Quartetto in re maggiore op. 44.1 è tra ipreferiti di Mendelssohn, e viene composto nel 1838, periodo di grande e serenacreatività, in cui è da poco nominato direttore del Gewandhaus di Lipsia etrascorre sereni viaggi in compagnia della nuova sposa. La linearità, lo stileaperto, la trasparenza formale sono quelle tipiche dello stile esplicito espontaneamente romantico di Mendelssohn. Non lo stesso si può dire del Quartetto in fa minore, op. 80
,composto pochi mesi prima di morire, e dopo aver ricevuto la notizia dellamorte dell’amata sorella Fanny, dalla quale non riesce più a riprendersi.Uno stile inusitatamente turbolento e angoscioso conduce tutta la composizione,quasi sovrastando la caratteristica linearità e la limpidezza mendelssohniane,per una delle opere sicuramente più significative di tutta la sua produzione.

ErwinSchulhoff è un musicista ebreo(in particolare brillante pianista), operante in Germania, ma nato a Praga:durante il nazismo, fu costretto a fuggire e riuscì a farsi assumere comepianista presso la radio di Praga, ma fu scoperto dai nazisti e deportato nelcampo di Wülzburg, dove morì: in omaggio al compositore, non sempre moltoeseguito, il Quartetto Henschel esegue il Quartetto n. 1.

Il Quartettoop. 3 di Alban Bergè l’ultimo scritto dal compositore sotto la guida dell’insegnante ArnoldSchönberg: articolato in due movimenti (il primo presenta una lunga coda diandamento lento), manifesta con straordinaria evidenza l’attitudineberghiana a presentare un discorso musicale partendo da cellule elementari.Singoli elementi melodici minimi sono sottoposti ad attenta ed emozionanteelaborazione.

 

Giovedì29 marzo, ore20.45

HenschelQuartett

In programma musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy, Erwin Schulhoff, Alban Berg

 

Prevendita
c/o Biglietteria del Teatro, dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19.

Prenotazione telefonica
Chi risiede fuori Monfalcone può prenotare telefonicamente (tel. 0481 790 470,dal lunedì al sabato, dalle 17 alle 19) al massimo due posti, a partire dalsecondo giorno di prevendita (informazioni più dettagliate sul sito del Teatro
).

Acquisto on line
Prenotazione e acquisto, tramite carta di credito, sul sito www.greenticket.it
.

 

 

Ufficio Comunicazione: Roberta Sodomaco – Clara Giangaspero (tel.0481 494 369)

 

AVVERTENZA | Decreto Legislativo 196/2003 art. 13.Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento di datipersonali. Gli indirizzi E-Mail presenti nel nostro archivio provengono darichieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito o da elenchi e servizi dipubblico dominio pubblicati in Internet, da dove sono stati prelevati. I Vs. dati sono acquisiti, conservati e trattati nelrispetto del Decreto Legislativo 196/2003 art. 13. Il titolare dei dati potràrichiederne in qualsiasi momento la conferma dell'esistenza, la modifica ocancellazione come previsto dall'articolo 13. Tutti i destinatari della mailsono in copia nascosta ma può succedere che il messaggio pervenga anche apersone non interessate, in tal caso vi preghiamo di segnalarcelo scrivendocome indicato l'indirizzo di posta elettronica che desiderate rimuovere dallalista. Abbiamo cura di evitare fastidiosi invii multipli; laddove ciò avvenissece ne scusiamo sin d'ora invitandovi a segnalarcelo immediatamente.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl