A “SUONI E COLORI” IL CARNEVALE IMPAZZA: IN SCENA PER LA PRIMA VOLTA A CESENA L’IRRIVERENTE “FESTINO” DI BANCHIERI PER IL TERZO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA

A "SUONI E COLORI" IL CARNEVALE IMPAZZA: IN SCENA PER LA PRIMA VOLTA A CESENA L'IRRIVERENTE "FESTINO" DI BANCHIERI PER IL TERZO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA.

Persone Gemma Galfano Responsabile, Roberto Noferini, Chiara Cattani, Daniele Navacchia, Silvia Biasini, Adriano Banchieri
Luoghi Ravenna, Cesena
Organizzazioni Musicæsena, Musicaesena
Argomenti teatro, spettacolo, cinema, musica

01/feb/2016 12.06.05 Ufficio Stampa Orchestra Arcangelo Corelli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

A “SUONI E COLORI” IL CARNEVALE IMPAZZA: IN SCENA PER LA PRIMA VOLTA A CESENA L’IRRIVERENTE “FESTINO” DI BANCHIERI PER IL TERZO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA 

            

La pièce madrigalistica del 1600 non era mai stata eseguita in città: un’occasione imperdibile per il pubblico cesenate

 

Cesena, 1 febbraio 2016 – “Suoni e Colori” entra nel vivo della sua quarta stagione: dopo due appuntamenti all'insegna del divertimento e delle emozioni, con programmi degni delle più rinomate rassegne musicali, il concerto dedicato al Carnevale promette veri e propri fuochi d’artificio.

Lo fa con un debutto storico per Cesena: l’esecuzione in prima assoluta dello spassoso e irriverente “Festino” madrigalistico di Adriano Banchieri, che andrà in scena domenica 7 febbraio alle ore 17:00 nella sontuosa cornice di Palazzo Ghini.

Una vera e propria “mascherata” di Carnevale in forma scenica, il cui prologo suona già come un invito allettante: “Chi brama havere spasso e piacere, per un tantino entri al festino”. Così ammicca al pubblico il Diletto Moderno, personaggio dal nome programmatico: Banchieri lo erge a protagonista, a far da contraltare al suo diretto rivale, il Rigore Antico. Il compositore bolognese, grande interprete della scena musicale d’inizio ’600, si dichiara così apertamente schierato in difesa della modernità - quella dell' epoca, s’intende!-, e in questo senso il suo Festino ha tutto il valore di un manifesto: una ironica parodia che irride con spirito pungente la coeva produzione colta, in un tripudio di danze e gag onomatopeiche.

Ad interpretarlo, l'Ensemble vocale Musicaesena diretto da Silvia Biasini insieme al baritono Daniele Navacchia, che ne cura anche l’ideazione scenica e la regia, con la partecipazione di Chiara Cattani al clavicembalo e Roberto Noferini al violino.

Cesena vive con il Festino un nuovo appassionante appuntamento all'insegna della grande musica, che riconferma l'importanza di Suoni e Colori e il suo valore strategico per il territorio: una Rassegna che ha saputo fare del diletto culturale la sua bandiera, coinvolgendo un pubblico sempre più eterogeneo per provenienza ed età.

Anche questo appuntamento è ad ingresso gratuito, con la sola offerta libera a sostegno dei due enti organizzatori, “Accademia Musicæsena” e “LaCorelli”, in linea con un'idea di Cultura libera, aperta e fruibile a tutti. 

 

 

Gemma Galfano
Responsabile Ufficio Stampa
LA CORELLI Società Cooperativa
Via Classicana, 313 - 48124 Ravenna
www.lacorelli.it
Tel. 320 4159565
E-mail: ufficiostampa@lacorelli.it
Silvia Biasini, direttore
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl