Concerto: grandi compositori a confronto

Giovedi 18 febbraio 2016, alle ore 19.00, sarà in programma il quinto appuntamento della Stagione Concertistica del Teatro Oscar di Milano, "Concerto: grandi compositori a confronto" alemande,minuetti,valzer e siciliane, di Bach, Beethoven, Boccherini, Tchaikovsky.

Persone Diego Montrone, L.Maazel, G.Gavazzeni. Con, Maurizio Crozza, Gilda Gelati, Massimiliano Finazzer Flory, Anna Frank, Leopoldo Gamberini, Guido Cantelli, Cesare Picco, Roberto Cacciapaglia, Alberto Bramani, Johann Sebastian Bach, Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms
Luoghi Terra Santa, Italia, Giappone, America del Sud, Genova, Milano, Mantova, Parigi, Parma, Piacenza, Vicenza, Betlemme, Tokyo, Mosca, Oslo, Fukushima-ken, Estado de Sao Paulo
Organizzazioni Fondazione Centro E.Obratzova, Giuseppe Verdi, Accademia Musica Sacra, Università Nazionale
Argomenti musica, musica classica, composizione

10/feb/2016 22.46.50 milani.cadeo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovedi 18 febbraio 2016, alle ore 19.00, sarà  in programma il quinto appuntamento della Stagione Concertistica del Teatro Oscar di Milano, "Concerto: grandi compositori a confronto"  alemande,minuetti,valzer e siciliane, di Bach, Beethoven, Boccherini, Tchaikovsky.  

Esecutori : Violoncello: YURIKO MIKAMI  e Violino: ALBERTO BRAMANI

 

Sfida finale tra violino e violoncello!
Al pubblico il giudizio.

 

Al termine del corncerto verrà servito  un Happy hour.

Gli aperitivi saranno organizzati e curati dagli allievi della Scuola professionale di cucina Galdus. .

 

ORARIO CONCERTO: ore 19.00

COSTO BIGLIETTI:  15 €  (aperitivo incluso)

Teatro Oscar

Via Lattanzio  58 - 20137  Milano

www.teatrooscar.it   info@teatrooscar.com   arbor@spiovmi.it (arbor@spiovmi.it)
Tel.335825251

 

 

PROGRAMMA

Introduzione

·    Bach: Suite

Minuetto

·    Bach

·    Boccherini

·    Beethoven

Intermezzo 1

·    Dvorak: estrazione dal II movimento di Concerto per violoncello e orchestra

Siciliana

·    Von Paradis

·    Fauré

·    Respighi

Intermezzo 2

·    Saint Saens: Cigno

Valzer

·    Tchaikovsky

·    Kreisler

·    Ravel

Bis con Violino

·    Brahms: Danza Ungherese

·    Monti: Ciarda

 

YURIKO MIKAMI

Si è diplomata in violoncello all’Università Nazionale di Musica e Belle Arti di Tokyo.

Nel 1992 vince il premio “Ataka” all’università di musica e belle arti di Tokyo, quale migliore musicista nella categoria degli strumenti ad arco.

Si è perfezionata presso l’Ecole Normale de Musique de Paris, conseguendo nel 1997 il diploma superiore di concertista col massimo dei voti assegnato all’unanimità.

Partecipa a diverse tournèe con il compositore/pianista Roberto Cacciapaglia con cui si esibisce in veste di solista al teatro degli Arcimboldi nel 2007 e all’auditorium di Milano nel 2008.

Giudicata tra le migliori artiste giapponesi all’estero, le viene affidato il compito di commemorare il disastro dell’11 marzo di Fukushima insieme al pianista/compositore Cesare Picco con cui realizza una trasmissione mandata in onda dall’emittente giapponese “J-Wave” in cui viene eseguito il brano “hope at sunrise”.

Svolge attività orchestrale, come primo violoncello e solista nelle orchestre: Accademia delle opere, Milano classica, Den Norske Opera di Oslo ed inoltre collabora con le seguenti orchestre: Teatro alla Scala di Milano, Filarmonica della Scala, Pomeriggi Musicali, Guido Cantelli di Milano; Parma opera ensemble di Parma, Filarmonica Italiana di Piacenza.

Svolge un’intensa attività solistica in Sudamerica, a San Paulo si è esibita nel brano di Leopoldo Gamberini ispirato ad Anna Frank, accompagnata da un coro ed un’orchestra sinfonica.

Attualmente partecipa a diverse tournée con l'attore Massimiliano Finazzer Flory in Italia e in Giappone.

Ha fondato un quartetto d'archi "tempi moderni" con cui si è esibita in diversi teatri artisticamente di rilievo come il Bibiena di Mantova, l'Olimpico di Vicenza, il Ducale di Genova ha inoltre curato per questo quartetto uno spettacolo con protagonista l'étoile del Teatro alla Scala di Milano, Gilda Gelati.

Nel 2015 ha creato un'ensemble di musicisti giapponesi provenienti dal Giappone e da altri paesi europei chiamato "iroha nippon" con il quale si è esibita in uno spettacolo da lei ideato sul tema delle quattro stagioni in Giappone.

Lo spettacolo, eseguito al teatro No'hma di Milano, ha riscosso entusiastici pareri di pubblico e stampa. dal 2011ad oggi è la violoncellista nella trasmissione live di Maurizio Crozza (nel paese delle meraviglie).

entrambe i settori apprezzamenti lusinghieri.

 

ALBERTO BRAMANI  

Cofondatore dell’orchestra “Accademia Musica Sacra” e primo violino, si diploma brillantemente al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, successivamente collabora con l’orchestra della Rai, dell’Angelicum e dei Pomeriggi Musicali. Primo violino dell’orchestra A.Toscanini col Maestro G.Gavazzeni. Con il Maestro L.Maazel partecipa a numerose tournè in tutto il mondo.

Alterna all’attività di violinista e solista quella di chef di cucina, riscuotendo in

Accademia Musica Sacra è un’ organizzazione musicale nata dall’esigenza di condividere momenti di “bellezza” partendo dalla consapevolezza che la musica rappresenta una delle modalità più potenti ed efficaci nel fornire risposte al desiderio di tutti gli esseri umani di bello e di infinito.

Sin dalla sua costituzione, la struttura si è sviluppata e ha maturato una sempre maggiore attenzione per la musica sacra e per la sacralità della musica misurandosi al contempo anche nella produzione sinfonica e lirica.

Svariate le collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali (Serate Musicali, Solisti della Scala, Fondazione Centro E.Obratzova…) che hanno portato l’Orchestra ad esibirsi nelle principali sale da concerto, teatri e Chiese nel mondo.

Sono sei le stagioni sinfoniche realizzate da AMS presso la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, denominate “Una bellezza in grado di spiegare la vita”. Straordinario è stato il successo di pubblico e la partecipazione dei giovani.

In questi anni AMS è stata al centro di importanti novità nel campo musicale ideando e realizzando i cicli dei concerti sul tetto del Duomo di Milano; l’importante tournè in Terra Santa conclusasi con l’accompagnamento alla liturgia della notte di Natale dalla chiesa della Natività di Betlemme e diversi progetti musicali realizzati in collaborazione con la Custodia di Terra Santa e con il Patriarcato di Mosca, coinvolti in una logica di avvicinamento e di scambio culturale.

Il suo fondatore e direttore musicale, Diego Montrone, nasce a Milano nel 1968, conclude la sua formazione musicale al conservatorio Giuseppe Verdi di Milano studiando pianoforte e successivamente, direzione d’orchestra. La sua formazione musicale si completa con l’approfondimento dello studio della Viola.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl