Si inaugura a Savona la stagione concertistica L'Altro Priamar

La stagione degli spettacoli estivi sarà inaugurata dallâ__Orchestra Sinfonica e Coro di Savona con una proposta molto particolare: in occasione della festività del Corpus Domini, il prossimo 9 giugno, sarà eseguito presso la chiesa di San Domenico, il ciclo di sette Cantate di Dietrich Buxtehude Membra Jesu Nostri (1680) per due soprani, contralto, tenore, basso, coro e orchestra.

06/giu/2007 03.20.00 Orchestra Sinfonica di Savona Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
L’Orchestra Sinfonica di Savona inaugura la stagione “L’Altro
Priamar” con una rara Cantata in San Domenico.

La stagione degli spettacoli estivi sarà inaugurata dall’Orchestra
Sinfonica e Coro di Savona con una proposta molto particolare: in
occasione della festività del Corpus Domini, il prossimo 9 giugno,
sarà eseguito presso la chiesa di San Domenico, il ciclo di sette
Cantate di Dietrich Buxtehude Membra Jesu Nostri (1680) per due
soprani, contralto, tenore, basso, coro e orchestra. I solisti
impegnati si sono formati in seno alla seconda edizione del Master
di Interpretazione Vocale Barocca organizzato dall’Orchestra
Sinfonica e dall’Accademia Musicale di Savona e tenuto da Marco
Balderi. Dopo l’esperienza fatta con la prima edizione del Master
che, nel dicembre scorso, preparò i solisti per l’allestimento presso
il Santuario di N. S. della Misericordia, della Cantata di Stradella “Ah
troppo è ver”, questa seconda edizione dell’importante
appuntamento ha fatto già di Savona uno dei pochi luoghi in cui è
possibile recarsi per approfondire lo studio della vocalità barocca.
Dietrich Buxtehude (1637-1707), la cui fama all’epoca era tanta che
Johann Sebastian Bach si recò fino a Lubecca per ascoltarlo
suonare, iniziò la sua produzione di Cantate nel 1668 quando.
Amante delle grandi architetture polifoniche, Buxtehude ha all’attivo
uno stupefacente catalogo che annovera oltre 50 Corali, Preludi,
Fughe, Toccate per organo, 19 Suites e varie Sonate. Il ciclo di
Cantate sacre Membra Jesu Nostri è del 1680 ed è dedicato a
Gustav Düben, Kappelmeister presso la Corte di Svezia e
collezionista della musica di Buxtehude, e costituì per molto un vero
e proprio “modello” per le Cantate sacre soprattutto bachiane. Il
testo, di grande impatto e di forte ispirazione religiosa, ripropone la
figura del Cristo morto in croce attraverso l’enumerazione e il
compianto sulle ferite inferte al corpo del Figlio di Dio.
L’esecuzione di Membra Jesu Nostri sarà accompagnata dalla voce
di Paola Bigatto che leggerà testi tratti dai Libri dei Profeti e dal
Cantico dei Cantici.
Inizia dunque all’insegna del colore viola l’estate savonese. La
proposta dell’Orchestra Sinfonica, infatti, è nata dalla collaborazione
con lo Studio Castagna Ravelli che hanno ideato per i cinque
appuntamenti (il primo in San Domenico e gli altri al Priamar) degli
allestimenti di luce - “segni di luce” - che daranno modo di
“rileggere” in modo inedito le architetture savonesi.
Dal 5 giugno presso il Chiabrera è possibile acquistare in
prevendita i biglietti della stagione L’Altro Priamar. Per informazioni
019 824663, ufficiostampa@orchestrasavona.it




ORCHESTRA SINFONICA E CORO DI SAVONA
piazza Diaz, 2
casella postale 412
17100 SAVONA

www.orchestrasavona.it

telefono e fax + 39 019 824663
cellulare +39 340 6172142
ufficiostampa@orchestrasavona.it
info@orchestrasavona.it



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl