Comunicato Orchestra Sinfonica Accademia delle Opere

08/nov/2007 10.20.00 Orchestra Sinfonica Accademia delle Opere Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
2 le importanti novità: la collaborazione con Serate Musicali e il coinvolgimento dell’Ensemble degli Archi della Scala

 

Dopo i successi registrati nella precedente edizione, l’Orchestra Sinfonica Accademia delle Opere realizza la sua seconda Stagione, che inizierà l’8 Novembre 2007.

 

Sono in pochi a sapere che in Italia un’associazione di imprese (la Compagnia delle Opere di Milano e Provincia) ha sostenuto e dato vita, due anni fa, ad un’orchestra sinfonica, da subito impegnata con produzioni musicali d’eccellenza e con una propria stagione concertistica.

 

Un progetto culturale ambizioso e originale: L’Accademia è espressione infatti della consapevolezza che la Compagnia delle Opere di Milano ritiene di avere nei confronti  della crescita sociale e culturale del proprio territorio.

Oggi si respira managerialismo, un orientamento a tecniche manageriali che fanno perdere il senso del ruolo della persona. Gli orientamenti dell'Unione Europea finalizzati alla promozione della società e del capitale umano si basano sulla stretta interazione tra le politiche sociali, lavorative e le politiche educative e formative, considerate nella duplice valenza di valorizzazione delle potenzialità di ogni singola persona e della partecipazione complessiva dei cittadini ai processi di progresso e di crescita della società.

Il mondo dell'educazione e della cultura e più in generale il mondo civile, quindi il mondo delle imprese, deve trovare il senso delle proprie radici e della propria missione a partire dalla dimensione spirituale esercitata dalla cultura, dall'arte, dalla musica e dalla loro positiva influenza sull'educazione, sull'animo e sul benessere dell'uomo.

 

L’Accademia vuole condividere momenti di “bellezza sonora di ogni tempo” partendo dalla consapevolezza che la musica rappresenta una delle modalità più efficaci nel fornire risposte al desiderio di tutti gli esseri umani di bello e di infinito. Risulta così spiegato anche il titolo scelto per la prossima stagione: “Una bellezza in grado di spiegare la  vita”.

 

Non solo quindi progetti di sviluppo, servizi e convenzioni, ma soprattutto educazione alla bellezza, dentro l’onere e “l’onore” del fare impresa.

 

La Stagione Sinfonica 2007/2008 dell’Accademia delle Opere si svolgerà per il secondo anno consecutivo nelle sale del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano.

Sono otto gli appuntamenti di questa stazione sinfonica, con un programma ambizioso che propone tra le pagine più significative e conosciute della nostra storia musicale: Beethoven, Mozart, Mendellsohn, Liszt, Pergolesi, nomi ancora oggi fonte continua di ispirazione.

Per la realizzazione di alcuni concerti (previsti nel periodo compreso tra novembre 2007 e giugno 2008), l’Associazione Accademia delle Opere e l’Associazione Serate Musicali di Milano hanno condiviso le rispettive peculiarità dando vita ad un progetto comune co-producendo alcuni programmi prevedendo anche il coinvolgimento del prestigioso Ensemble degli Archi della Scala in qualità di orchestra ospite.

 

Il concerto inaugurale si terrà giovedì 8 novembre presso la sala Verdi e verrà diretto dal Maestro Maurizio Dones, già direttore stabile dello State Musical Theatre di Rostov, in Russia.

 

“Per l’allestimento della stagione 2007/2008 - dichiara Diego Montrone, direttore musicale dell’Accademia delle Opere - ci siamo mossi su due direzioni: il lavoro di condivisione e di rapporto con gli artisti nel ricercare il senso della propria professione e della propria umanità. Ciò ha generato crescita artistica e umana del gruppo iniziale e dei nuovi musicisti che si sono nel tempo aggregati.

La scelta dei programmi, che anche quest’anno saranno anticipati da presentazioni in grado di fornire delle “chiavi di lettura” dei brani, è stata studiata per coinvolgere il pubblico eterogeneo che ci ha fin qui seguiti (molti giovani e molte persone che non frequentavano abitualmente le sale da concerto) che ha confermato la possibilità che la grande musica possa diventare nuovamente fenomeno popolare e di tutti. Infine le importanti collaborazioni con Serate Musicali e con l’ensemble degli archi della Scala, ci confermano l’interesse della nostra proposta”.

 

 

Campagna Abbonamenti  di Accademia delle Opere per  la prossima 

Modalità di sottoscrizione degli abbonamenti

Gli abbonamenti possono essere sottoscritti direttamente presso la sede di Accademia delle Opere oppure on line dal sito www.accademiadelleopere.it 

Costo degli abbonamenti:

Abbonamento intero € 80,00

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl