Il grande TON KOOPMAN alla Casa della Musica (30 novembre)

27/nov/2008 17.03.05 Casa della Musica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

IL GRNDE CLAVICEMBALISTA E ORGANISTA

TON KOOPMAN

INAUGURA LA VII EDIZIONE DEI

CONCERTI DELLA CASA DELLA MUSICA

 

Domenica 30 novembre, ore 20.30

 

 

Il celebre clavicembalista e organista olandese Ton Koopman inaugurerà, domenica 30 novembre alle ore  20.30, la VII Edizione dei Concerti della Casa della Musica. Apertura in grande stile per questa rassegna cameristica che - realizzata da Comune di Parma-Assessorato alle politiche culturali, Istituzione Casa della Musica e Società dei Concerti Solares Fondazioni delle Arti con il sostegno di Fondazione Monte di Parma – si conferma tra le più interessanti e quotate a livello nazionale.

 

In programma musiche di Bach, Telemann, Corelli e Mozart. Ton Koopman sarà affiancato da Tini Mathot (clavicembalo) e Reine-Marie Verhagen (flauto dolce). In particolare verranno proposti i seguenti brani: Preludio e Fuga BWV 547 in do maggiore per due clavicembali, Triosonata BWV 529 in fa maggiore per flauto e clavicembalo e Pastorale per organo BWV 590 in fa maggiore di Johann Sebastian Bach;  Concerti in re minore e in do minore per flauto, clavicembalo obbligato e basso continuo di Georg Philipp Telemann; Sonata “La Follia” op. 5 n. 12 per flauto e basso continuo di Arcangelo Corelli; Andante in fa maggiore per organo di Wolfgang Amadeus Mozart.

 

Ton Koopman è nato a Zwolle nel 1944 e, accanto agli studi classici, ha intrapreso quelli dell’organo, del clavicembalo e della musicologia ad Amsterdam, ricevendo il Prix d’Excellence sia per l’organo che per il clavicembalo. Da subito la prassi filologica e l’attenzione per gli strumenti originali hanno caratterizzato il suo stile esecutivo, portandolo nel 1969 alla creazione della sua prima orchestra barocca. Nel 1979 Ton Koopman ha fondato la Amsterdam Baroque Orchestra, affiancata nel 1992 dall’ Amsterdam Baroque Choir. L’ampia attività di Koopman come solista e direttore è documentata dall’intensa produzione discografica per prestigiose etichette quali Sony, Philips, Deutsche Grammophon, Erato, Teldec. Nel 2003 l’artista olandese ha creato una propria etichetta, la Antoine Marchand, distribuita da Challenge Records.

In 45 anni di carriera Ton Koopman si è esibito nelle più importanti sale da concerto e nei più blasonati festival del mondo: al Concertgebouw di Amsterdam e alla Philharmonie di Monaco, al Theatre des Champs-Elyseés di Parigi e alla Carnegie Hall di New York, alla Alte Oper di Francoforte e a Vienna, Salisburgo, Londra, Berlino, Madrid, Roma, Tokyo, ecc.. Tra il 1994 e il 2004 Koopman è stato impegnato in un progetto unico nel suo genere: l’esecuzione e la registrazione delle Cantate di Bach; un enorme lavoro  di studio e ricerca per il quale ha ricevuto il Deutsche Schallplattenpries Echo Klassik 1997, il Premio Berlioz e il BBC Award oltre alla nomination per il Grammy Award e il Gramophone Award. E’ del 2005 un altro grandioso progetto: la registrazione dell’integrale (opere per organo, cembalo, cantate e musica da camera) di Dietrich Buxtehude, principale ispiratore del giovane Bach. Questa collana discografica comprenderà circa 30 CD e sarà completata nel 2010.

Ton Koopman, che come direttore ha lavorato con le più importanti orchestre del mondo, ha in programma per la prossima stagione collaborazioni con la New York Philharmonic, con l’Orchestra Rai di Torino, con la Stokholm Philharmonic e con la Tonhalle Orchester di Zurigo. Dopo il trionfo della tournée di inizio 2008, Koopman è stato nominato “artista in residenza” ( a partire dal 2011) della prestigiosa Cleveland Orchestra.

 

Tini Mathot collabora regolarmente con Ton Koopman nel repertorio per clavicembalo e  organo a 4 mani, per 2 cembali, per 2 organi, per clavicembalo e fortepiano. Ha inciso l’Arte della Fuga di Bach pubblicata da Erato e ha formato il Trio Corelli con Reine-Marie Verhagen e Viola de Hoogh. Per l’incisione dei Trii di Haydn è stata insignita del Diapason d’Or insieme al violoncellista Jaap ter Linden e al violinista Andrew Manze.

 

Reine-Marie Verhagen è docente di flauto e interpretazione barocca al Conservatorio dell’Aja. Oltre all’attività con il Trio e l’Ensemble Corelli, partecipa alle produzioni dell’Amsterdam Baroque Orchestra ed è pure molto attiva nella diffusione della musica contemporanea. In questo ramo, tra gli autori maggiormente eseguiti figurano Steve Reich, Leo Samama e Uli Goette, che le hanno dedicato diverse opere.

 

I Concerti della Casa della Musica si svolgono in collaborazione con Fondazione Cariparma, Gazzetta di Parma, Tv Parma, Publiedi e Sidel. Direttore artistico Giampaolo Bandini, responsabile area musica di Solares.

 

I biglietti disponibili per il concerto di Ton Koopman (euro 14, ridotto 12) saranno in vendita alla Reception della Casa della Musica domenica 30 novembre a partire dalle ore 18. Non si effettuano prenotazioni. Servizio di Prontobus in Piazzale San Francesco alle ore 22.45 e 23.10.

 

Informazioni

 

Casa della Musica

Piazzale San Francesco, 1 – Parma

Tel. 0521 031170

Email: infopoint@lacasadellamusica.it

www.lacasadellamusica.it

 

Solares Fondazione delle Arti

Tel. 0521 992044

Email: musica@solersonline.it

 

 

 

Parma, 27 novembre 2008

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl