Comunicato stampa: LA MUSICA RACCONTA: parole e musica per scoprire i musicisti e i cmpositori del Concerto della memoria e del dialogo

21/gen/2009 00.35.24 AMICIdellaMUSICA MODENA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

MODENA/GERUSALEMME : un progetto e due anni di lavoro con tanto impegno di tempo e risorse dei volontari stanno per concretizzarsi nei due appuntamenti in programma il 24 e 26 gennaio. Trenta persone – israeliani, palestinesi, armeni, cattolici, ebrei, musulmani, atei – si incontrano per dare vita a un concerto che è ancora prima un’esperienza musicale e umana tra professionisti di grande qualità.

Grazie per quanto potrete fare per darci visibilità

Anna Maria Vandelli

059372467

3393205408

 

 

ANTEPRIMA DEL CONCERTO DELLA MEMORIA E DEL DIALOGO A NONANTOLA

 

LA MUSICA RACCONTA: ASPETTANDO IL CONCERTO DELLA MEMORIA E DEL DIALOGO.

 

Sabato 24 gennaio le due rassegne Note di Passaggio e Concerti d’Inverno si intersecano per realizzare il primo appuntamento musicale del Progetto Modena/Gerusalemme, promosso dall’associazione Amici della Musica di Modena in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, il Comune di Modena, il Comune di Nonantola, la Fondazione Villa Emma e il Circolo culturale e ricreativo “La Clessidra†e realizzato al contributo di CIR Food Cooperativa Italiana di Ristorazione e Moving Autoservizi.

Il progetto ha ottenuto il patrocinio dell’ Assemblea Legislativa della Regione Emilia Romagna, del Comune di Modena e della Provincia di Modena.

Laserata inizia alle 19,30 (Circolo “La Clessidra a Nonantola) quando il pubblico, a cena, incontra i musicisti palestinesi, israeliani e italiani: AVI AVITAL al mandolino, YAEL ZAMIR all’oboe, WISAM GIBRAN all’oud, AdM ENSEMBLE (GABRIELE BETTI – flauto, PACALIN ZEF PAVACI – violino, LUCA BACELLI – violoncello, PAOLO VERGARI – pianoforte) e il YASMEEN CHOIR, coro della Scuola di Musica “Magnificat†di Gerusalemme, diretto da HANIA SOUDAH SABBARA, ossia tutti i protagonisti del Concerto del Dialogo e della Memoria previsto per il 26 gennaio a Modena.

Dopo la cena gli artisti saliranno sul palco del Teatro Troisi di Nonantola per dialogare col pubblico ed eseguire musiche di autori israeliani, palestinesi e italiani.

L’associazione Amici della Musica di Modena, il Comune di Nonantola e la Fondazione Villa Emma, oltre all’appuntamento della sera, propongono al pubblico una visita guidata: “I ragazzi ebrei di Villa Emma a Nonantola 1942-43â€. Appuntamento alle 18 presso la sede della mostra. Il concerto e la visita sono ad ingresso libero. Per la cena è obbligatoria la prenotazione entro il 20 gennaio. Il costo è di € 20. E’ possibile assistere anche al solo concerto delle 21.15. Per info: www.amicidellamusica.info, tel 059372467.

 

Breve per radio e tv

Sabato 24 gennaio cena, racconti e musica al Troisi di Nonantola, aspettando il Concerto della Memoria e del Dialogo.

Presso il Circolo “La Clessidra†di Nonantola, alle 19.30, cena con i musicisti, i compositori e il giovane Yasmeen Choir di Gerusalemme della Scuola di Musica “Magnificat†di Gerusalemme, ossia tutti i protagonisti del Concerto del Dialogo e della Memoria previsto per il 26 gennaio a Modena. Dopo la cena gli artisti saliranno sul palco del Teatro Troisi di Nonantola per dialogare col pubblico ed eseguire musiche di autori israeliani, palestinesi e italiani.

Prenotazione obbligatoria entro il 20 gennaio, costo € 20. Alle ore 21.15 concerto degli artisti italiani, israeliani e palestinesi del Progetto Modena/Gerusalemme. Una serata di racconti e di musica. Prima di cena e concerto, alle ore 18, guide professioniste accompagneranno il pubblico alla scoperta dei “Ragazzi ebrei di villa Emma a Nonantola 1942-43â€.

Concerto e visita sono ad ingresso libero – info: www.amicidellamusica.info, tel 059372467

 

 

Sabato 24 gennaio 2009

Cena ore 19,30 – concerto ore 21,15

MODENA/GERUSALEMME

Nonantola - Teatro M. Troisi

 

LA MUSICA RACCONTA

Cena e musica aspettando il Concerto della Memoria e del Dialogo. I protagonisti del Concerto della Memoria e del Dialogo – musicisti, compositori e il YASMEEN CHOIR – incontrano il pubblico a cena e poi salgono sul palco. Una serata di racconti e di musica con artisti israeliani, palestinesi e italiani.

 

 

lunedì 26 gennaio 2009 - ore 21

Modena - Teatro Luciano Pavarotti

Concerto della Memoria e del Dialogo

AVI AVITAL -  mandolino

YAEL ZAMIR  - oboe

WISAM GIBRAN  - oud

AdM ENSEMBLE

Gabriele Betti - flauto

Paçalin Zef Pavaci - violino

Luca Bacelli - violoncello

Paolo Vergari - pianoforte

YASMEEN CHOIR della Scuola Magnificat di Gerusalemme

diretto da Hania Soudah Sabbara

 

Coproduzione Fondazione Teatro Comunale di Modena e Associazione Amici della Musica di Modena – Concerti d’Inverno.

Patrocinio: Presidente del Parlamento Europeo, Ministero degli Esteri, Assemblea Legislativa Regione Emilia Romagna e Comunità Ebraica di Modena e Reggio Emilia.

 

Ritiro del biglietto segna posto in occasione dei concerti o presso la sede della Associazione.

Per info 059 372467; mail@amicidellamusica.info

 

 

CONCERTO DELLA MEMORIA E DEL DIALOGO

 

AVI AVITAL -  mandolino

YAEL ZAMIR  - oboe

WISAM GIBRAN  - oud

 

ADM ENSEMBLE

Gabriele Betti flauto, Paçalin Zef Pavaci violino,

Luca Bacelli violoncello, Paolo Vergari pianoforte

 

YASMEEN CHOIR della Scuola “Magnificat†di Gerusalemme

diretto da HANIA SOUDAH SABBARA

musiche di Wisam Gibran, Paul Ben-Haim, Erel Paz

Nino Rota, Claudio Rastelli 

 

 

PROGRAMMA

 

Wisam Gibran (1976)

 

Canaan Love Story (1998) per oud solo

 

Paul Ben-Haim (1897-1984)

 

Improvisation and dance op. 30 (1939) per violino e pianoforte

 

Erel Paz

(Tel Aviv, 1974 )

 

The Secret of Flight

(testo di Gavriel Garmise)

per flauto, oboe, violino, violoncello, mandolino, oud, pianoforte e coro

*prima mondiale, commissionata per Modena-Gerusalemme

 

Nino Rota (1911-1979)

 

Trio (1958) per flauto, violino e pianoforte

 

 

Claudio Rastelli

(Modena, 1963 )

Sounds from a music classroom

per flauto, oboe, violino, violoncello, mandolino, oud, pianoforte e coro

*prima mondiale, commissionata per Modena-Gerusalemme

 

 

Wisam Gibran

(Nazareth, 1976)

 

Smorzando (a “collectiv composition†on Gibran's music)

per flauto, oboe, violino, violoncello, mandolino, oud, pianoforte e coro

*prima mondiale, commissionata per Modena-Gerusalemme

 

YASMEEN CHOIR della Scuola Magnificat di Gerusalemme.

L'Istituto 'Magnificat' di Gerusalemme é una Scuola di Musica sorta nel 1995 con decisione del Capitolo della Custodia Francescana di Terra Santa. Il 'Magnificat' promuove lo studio della musica e svolge una duplice funzione: é luogo di dialogo, di pacifica convivenza, di promozione umana e sociale; é luogo di orientamento e di preparazione professionale di alta qualificazione in campo concertistico e didattico.

L'Istituto 'Magnificat' é aperto a insegnanti, studenti, personale ausiliare e fruitori musicali senza discriminazione di lingua, paese, razza o religione.

Attualmente la Scuola conta 200 allievi, seguiti da 18 insegnanti: essi sono Israeliani, Palestinesi, Armeni, di religione Ebraica, Cristiana o Musulmana.

 

AdM ENSEMBLE

E’ una formazione cameristica nata nel 2004 nell’ambito dei progetti degli Amici della Musica di Modena. Dopo l’esordio nei Concerti d’Inverno 2004, l’ensemble ha tenuto concerti con organici variabili in varie istituzioni in Italia e all’estero. Il repertorio dell’AdM Ensemble è incentrato sugli ultimi cent’anni di musica. Oltre a Claudio Rastelli (direttore artistico e compositore), membri fondatori dell’ensemble sono Gabriele Betti (flauti) Paçalin Zef Pavaci (violino) e Paolo Vergari (pianoforte).

 

AVI AVITAL

Nato nel 1978, si è diplomato alla Jerusalem Music Academy e in seguito si è perfezionato al Conservatorio di Padova.

Ha suonato come solista con importanti orchestre tra cui la Israeli Philarmonic Orchestra, i Rostov State Theatre Soloists e il Metropolis Ensemble di New York e sotto la guida di illustri direttori d’orchestra, tra cui Mstislav Rostropovitch, Asher Fisch e Philippe Entremont.

Avi Avital ha vinto il primo premio alla prestigiosa “Aviv Competitionsâ€, divenendo così il primo mandolinista nella storia del concorso ad ottenere questo riconoscimento; gli sono state inoltre conferite borse di studio dall’American-Israel Cultural Foundation e dal Ministero degli Affari Esteri Italiano.

La sua intensa attività artistica lo ha portato a esibirsi in numerosi contesti internazionali, tenendo concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti e nel sud-est asiatico.

E’ stato invitato a tenere lezioni e seminari al Conservatorio di Milano, alla Stanford University (California), alla Schola Cantorum Basiliensis di Basilea e alla Juillard School of Music di New York.

 

YAEL ZAMIR

E’ nata in Israele nel 1977. Ha conseguito tre diplomi in cinque anni alla Musikakademie di Basilea con Omar Zoboli e alla Musikhoschule di Zurigo-Winterthur con Louise Pellerin. In seguito Yael ha fatto parte della filarmonica di Duisburg Aachen e di diversi ensemble in Europa.

Allieva dell’accademia di musica da camera Villa Musica per tre anni, ha suonato di frequente con le Kammerorchester di Basilea e Zurigo. Attualmente partecipa a diversi gruppi di improvvisazione, come ad esempio il gruppo curdo “Jazzpiyaâ€. Vive a Saarbruecken, in Germania, dove è assistente al primo oboe nella Staatstheater Orchestra. Si occupa anche di laboratori di improvvisazione e per l’infanzia in Israele, Europa e Africa.

 

WISAM GIBRAN - compositore

Wisam inizia a studiare il violino in età giovanissima e si perfeziona in seguito nel pianoforte, l’oud e la composizione. La sua esperienza internazionale lo porta a collaborare con grandi nomi come Barenboim e Stockhausen. I suoi lavori di composizione spaziano dalla musica da camera all’opera lirica, dalla musica elettroacustica alla musica vocale ed il suo repertorio è stato eseguito da grandi maestri. La sua produzione come solista di oud e violino è egualmente d’alto livello, con performance in tutto il mondo.

 

EREL PAZ – compositore

Si è diplomato alla "Thelma-Yellin High School of the Arts"  nel 1991. Studia composizione dall’età di 15 anni con Eyal El-Dor e Sergio Natra; nel 2001 ha ottenuto il suo B.Mus in composizione alla "Rubin Academy of music & Dance" di Gerusalemme, dove ha studiato con Ari Ben-Shabetai and Mark Kopytman. Le sue composizioni sono state eseguite in Israele, Corea, Giappone, Taiwan, Inghilterra, Danimarca e Stati Uniti. Grazie a queste opere gli sono stati conferiti diversi premi, tra cui il premio “Primo Ministro Israeliano 2006â€, il primo premio e il premio del pubblico al primo concorso internazionale di Seuol per compositori nel 2001, il premio alla memoria “Yoshiro Irino†nel 2004, il primo premio alla Liebersohn Composition Competition 2000 e 2006, e il premio  ACUM nel 2005. Paz ha ottenuto borse di studio dalla Fondazione Culturale Israeliana Amaricana, dalla “Rubin Academy of Music†di Gerusalemme, e dalla Fondazione “Abraham & Felicia Klonâ€. Paz è membro attivo della ICL (Lega dei Compositori Israeliani) e dell’ ACUM (Associazione Autori, Compositori ed Editori).

 

 

CLAUDIO RASTELLI - compositore

Inizia gli studi musicali a otto anni nella classe di violino di Alessandro Materassi. Sette anni dopo comincia gli studi di composizione e, successivamente, di pianoforte, diplomandosi in entrambi al Conservatorio di Parma. Camillo Togni è stato senz’altro la figura più importante nella sua formazione di compositore. In seguito studia all’Accademia Chigiana di Siena (Franco Donatoni) e alla Scuola di Musica di Fiesole (ancora con Camillo Togni). Allievo di Daniela Landuzzi per il pianoforte, dopo il diploma si perfeziona con Pier Narciso Masi. Pianista e compositore, le sue musiche sono state eseguite in Italia, Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Spagna, Polonia, Serbia, Stati Uniti e Giappone. Sue composizioni sono state trasmesse da Radio Rai Tre. Partecipa a numerose attività musicali di divulgazione e approfondimento; tiene incontri sulla storia e sull’ascolto della musica e lezioni-concerto. Dal 2001 collabora col Teatro Comunale di Modena nell’ambito del progetto “Scuola – Cittàâ€, tenendo lezioni-concerto sull’opera lirica e sulla musica classica per i giovani. E’ direttore artistico degli Amici della Musica di Modena e dell’AdM Ensemble.

 

GIANCARLO PRADELLI – fotografo

Nato a Modena nel 1966, ha insegnato fotografia presso l'Istituto d'Arte di Modena fino al 1994.

Si è poi trasferito negli Stati Uniti dove ha collaborato con importanti studi fotografici, approfondendo la tecnica del bianco e nero e del ritratto. Dal 1996 lavora come fotografo professionista. Sue fotografie sono state pubblicate su: Life, Times, Photo, Specchio, Monsjeur, Corriere della Sera, Repubblica, La Stampa. Una sua raccolta di immagini fa parte della collezione di fotografia contemporanea della Bibliotèque Nationale du France a Parigi. Ha pubblicato: Emilia e le altre (1998), Giromondo (2000), Eolie (2005), Pierluigi Ghianda (2006). Dal 2004 è rappresentato da Corbis.

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl