Amici di Paganini, domenica 22 febbr Puzzle ensemble

16/feb/2009 16.28.40 Amici di Paganini Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Associazione “Amici di Paganini”

 

Comunicato stampa

 

Concerti della domenica mattina a Palazzo del Principe

 

Bertolt Brecht e i suoi musicisti

spettacolo del  Puzzle Ensemble

 

Domenica 22 febbraio alle ore 11, a Palazzo del Principe, secondo appuntamento dei concerti della domenica mattina con uno spettacolo del Puzzle Ensemble, gruppo nato nel 2007 di cui è fondatrice e coordinatrice Tiziana Canfori, composto in questa occasione da Elisabetta Isola, soprano, il designer Simone Fareri  e due dei quattro pianisti che si alternano:  Laura Babbi e Massimo De Stefano

 

Bertolt Brecht e i suoi musicisti è il titolo del lavoro nato nell’ambito del Biennio Superiore di II Livello del Conservatorio Paganini di Genova, da un progetto monografico del corso di “Pratica dell' accompagnamento vocale” (Prof. Tiziana Canfori, A.A. 2006-07). Impegna musicisti specializzandi già inseriti ad alto livello in ambito professionale e il pittore Simone Fareri. Andando oltre la formula “concerto”, lo spettacolo si evolve verso una proposta più complessa, elaborando delle linee di regia più raffinate e soprattutto arricchendosi dell’ elemento visivo, in questo caso da una serie di pannelli. Il ritmo si regge sulle canzoni, naturalmente in lingua originale, collegate da un testo estremamente lineare, che propone le traduzioni delle poesie brechtiane in italiano. Fra Lieder intensi, drammatici, ironici, “teatrali” o a volte desolati, lo spettacolo riesce a non far mai cadere l’attenzione del pubblico.

I pannelli di scena contengono gli elementi dei testi brechtiani, collegati sia al tema della metamorfosi che a quello della città e della guerra. Saranno interpretati come una sorta di tavola da cantastorie, come oggetto del viaggio del fuggiasco, del deportato, dell'esule.

“Sfogliare il Liederbuch di Bertolt Brecht vuol dire incontrare molti brani noti, che fanno parte del patrimonio culturale comune; scoperte molto suggestive si fanno però andando a leggere composizioni minori, che rappresentano assai bene l'inquietudine di Brecht, testimone del suo tempo, tra gli anni Venti e la fine della seconda guerra mondiale. Gran parte di questi Lieder, spesso musicati da Kurt Weill e Hanns Eisler, testimoniano, anche attraverso un'armonia complessa dai colori incerti, la profonda appartenenza a un tempo difficile (i più volte menzionati “finsterne Zeiten”, i tempi oscuri).

 

I concerti proseguono l’8 marzo con la giovane violinista Lucia Luque, il 15 marzo con un trio d’archi composto da musicisti liguri ed il 22 marzo con un’altra promessa del concertismo internazionale Daniil Trifonov

 

Si ringraziano: la “Compagnia di San Paolo” che ha selezionato tutta la stagione nell’ambito dell’ edizione 2008 del bando “Arti sceniche in Compagnia; la “Società Arti Doria Pamphilij” per l’ospitalità; la società "Dynamic" per aver messo a disposizione il prestigioso pianoforte grancoda Steinway & Sons.

 

I prezzi dei biglietti d’ingresso sono di euro 12,  ridotti a 8 per i soci ed a 3 per gli studenti.

 

Un numero limitato di auto può posteggiare all’interno del Palazzo del Principe. La zona è comunque servita dai mezzi pubblici: dal  levante cittadino con gli autobus 18-19-20; dal ponente con le linee 1-2-3-4. 

All: foto

                                                                                              Associazione Amici di Paganini

16 febbraio 2009

 

Grazie per la pubblicazione

Marvi Rachero

010 318503

338 4802945

 

Associazione Amici di Paganini” – Via dei Franzone 2/2 sc.S -  16145 Genova

e-mail: amici@niccolopaganini.it  -  web site : www.niccolopaganini

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl