ROSALIQA DE SOUZA in concerto per argojazz 2010

29/giu/2010 15.06.12 argojazz Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Appuntamento di classe a Marina di Pisticci nella bellissima location del porto degli Argonauti,  sul palco ad inaugurare la settima rassegna argojazz  la cantante carioca Rosalia De Souza, che presenterà il nuovo lavoro “D’Improvviso”, premio Argojazz 2010 miglior album . Un concerto tra samba, jazz, soul e funk  che guarda a Rio.
Rosalia De Souza è un’interprete magnifica, innamorata di Tom Jobim, Joao Gilberto, Sergio Mendez e Vinicius Moraes, Caetano Veloso e Gilberto Gil e stregata dal fascino di dive italiane come Mina e Ornella Vanoni.
Nata a Nilopolis, il quartiere di Rio De Janeiro famoso per la Scuola di Samba Beija-Flor, è cresciuta nella passione sudamericana per la musica. Ha studiato e viaggiato tantissimo, ha lavorato con musicisti straordinari, vere e proprie leggende della bossa nova, e si è esibita sui migliori palcoscenici jazz del mondo.

Ascoltare Rosalia De Souza è come assistere a un sottile gioco di specchi tra tradizione e modernità, sensualità e misticismo, musica popolare brasiliana e sperimentazione continua di nuovi linguaggi.
È una perfetta fusione di jazz, soul, bossa nova, spensierati ritmi afroamericani e romantica nostalgia.
Il suo nuovo album “D’improvviso” si muove in questa direzione rievocando luoghi e sapori della musica brasiliana degli anni 60’, ma rivela uno stile anche europeo grazie alla presenza di strumentisti di grande valore come Fabrizio Bosso, Lorenzo Tucci, Pietro Ciancaglini e Luca Mannutza, quest’ultimo impegnato anche nella fase di arrangiamento del disco.
Brani come “Ondina”, ad esempio, rimandano al Tom Jobim più ispirato così come a quel sound tradizionale si rifanno quattro tracce inedite come “Samba Longe”, “Dias De Carnaval”, “Bossa 50” ed “Amanha”. Di chiara matrice afro-jazz sono invece “Amanha”, “Banzo e “Candomblè”. Di assoluto fascino, poi, anche l’omaggio a quella serie di band brasiliane, come i Tamba Trio o il Bossa Tres, che negli anni ‘60 proponevano un sound acustico ma molto energico. A loro è dedicata “Sambinha” così come “O Cantador”.

Ad accompagnarla sul palco una band di sei elementi composta da una nuova sezione fiati e dai grandi musicisti con cui ha condiviso le ultime stagioni concertistiche: .Pietro Vincenti pianoforte, Marcello Piarulli basso elettrico, Fabio Accardi batteria, Francesco De Giosa chitarra elettrica, Anton Giulio Galeandro flauto, e per finire special guest il pluripremiato Gaetano Partipilo sax.

Info e costi:
Rosalia De Souza domenica 4 luglio ore 21.30
ingresso libero
per info 3358046757

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl