Magoni e Spinetti Live al Madre

09/ago/2010 16.17.14 Victoriano Papa Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Altro imperdibile concerto che “PROGETTO SONORA” propone nell’ambito della kermesse “Un’Estate al Madre 2010”. Mercoledì 11 agosto, ore 21:30, sul palco del Museo MADRE (via L. Settembrini n. 79, Napoli) salirà il duo MAGONI e SPINETTI (Ingresso 10,00 €. Info e prenotazioni Museo Madre: 081/19313016). A volte il caso riesce a combinare per bene le cose. Questa la storia di “MUSICA NUDA”, duo geniale nato dall’incontro del tutto casuale tra Petra Magoni e Ferruccio Spinetti. Nel 2003 i due si incrociano sulle scene italiane: Petra canta e Ferruccio è il contrabbassista degli Avion Travel (e con loro continuerà a suonare fino al 2006). In quel periodo Petra Magoni desidera fare un mini-tour di canzoni in alcuni piccoli club della “sua” Toscana e comincia, quindi, a provare con un amico chitarrista. Succede, però, che proprio il giorno precedente il loro primo concerto in programma, quest’ultimo si ammala. Petra, invece di annullare la data, chiede a Ferruccio se ha voglia di accompagnarla sul palco. E lui accetta. Questo concerto, quasi improvvisato, ottiene un tale successo che i due protagonisti di questa “Voice’n Bass” mettono insieme nel giro di qualche settimana un intero repertorio delle canzoni che più amano e su questo slancio registrano in mezza giornata il loro primo album “Musica Nuda” in uno studio vicino a Pisa. MUSICA NUDA diventa così, del tutto naturalmente, il nome del loro format musicale e del relativo duo. Sebbene esaltati sin da subito dall’alchimia unica scaturita dal connubio dei loro rispettivi strumenti, non avrebbero mai immaginato di raggiungere traguardi così importanti in pochi anni: centinaia di concerti in Italia e all’estero, prestigiosi riconoscimenti (Targa Tenco 2006, miglior tour al Mei di Faenza, Les quatre clés de Télérama), consensi da parte del pubblico e della stampa, apparizioni televisive e passaggi radiofonici sulle principali emittenti italiane ed estere. Impegno, volontà ed entusiasmo profusi nel progetto, infatti, sono altissimi; l’idea è al tempo stesso colta, minimalista, originale, ma anche semplice e popolare. Un po’ jazz, un po’ canzone d’autore, un po’ rock, punk, classica. Quando la musica è nuda non ci sono più confini, né generi cristallizzati: il suono inedito di Petra e Ferruccio permea ogni composizione di cui i due si appropriano per restituirle vita nuova, dimostrando un’ecletticità versatile davvero sorprendente. L’arte di saper spogliare le opere musicali, più o meno note, a qualsiasi repertorio appartengano (lirico, jazz, pop o soul), per conservarne solo la struttura essenziale, il midollo, la carne viva è in pratica l’arte di rivalutare il “silenzio musicale”, chiave fondamentale, tanto spesso dimenticata, dell’emozione. È anche l’arte di sapersi confrontare con complicità e umorismo, contrapponendo due estremi: una voce baciata dal cielo e un contrabbasso genialmente anacronistico. Voce e contrabbasso che non fanno sentire la mancanza d’altro. Che esaltano il silenzio nella musica, e la musica nel silenzio, riportando in primo piano il testo, la storia, il senso di ogni singola canzone, sia essa drammatica, allegra, energica, sentimentale o scanzonata. Una voce che si fa interprete di emozioni, un contrabbasso che si fa orchestra. Con naturalità, umiltà, dedizione e tanto amore per la musica: quella da scrivere, quella conosciutissima, quella da riscoprire dissotterrandola spesso da immeritati dimenticatoi. MUSICA NUDA è un progetto coraggioso, indipendente, libero. In 6 anni i due producono 3 dischi in studio (Musica Nuda, registrato nel 2003 ma pubblicato un anno dopo, un disco registrato in un pomeriggio che è sulle 50.000 copie vendute; Musica Nuda 2, doppio album uscito nel 2006, che vede la partecipazione di numerosi ospiti come Stefano Bollani, Fausto Mesolella, Nicola Stilo, Erik Truffaz; Musica Nuda 55/21, uscito nel 2008 per la prestigiosa etichetta Blue Note Records), un disco dal vivo (Musica Nuda live à Fip, registrato nell'auditorium di Radio France a Parigi) e un disco di musica sacra, realizzato nella Chiesa di San Nicola di Pisa dove Petra cantava da bambina. A giugno 2006 è uscito anche il dvd “Musica Nuda – Live in Paris” che contiene un intero concerto ed un bel ritratto-intervista dei due.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl