La chitarra infuocata di PAUL WARREN al Moody

Allegati

14/dic/2010 16.50.52 Moody Jazz Cafè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

clip_image001

Via Nedo Nadi, 5 - 71100 Foggia
Tel. 0881-71.14.32
sito:
http://www.moodyjazzcafe.it/

e-mail: info@moodyjazzcafe.it



 

 Venerdì 17 Dicembre 2010

PAUL WARREN band

in concerto (in abbonamento)

ingresso ore 21:32 - concerto ore 22:26

clip_image002


PAUL WARREN    chitarra e voce
JASON BONE
   chitarra
EUGENE CARLISI    basso
AUSTIN FLOYD   batteria

  

PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

UNICA DATA IN PUGLIA

 

 

La chitarra di Rod Stewart, Tina Turner e Joe Cocker riscalderà la notte del Moody
in un concerto che si preannuncia infuocato.

 

 

Venerdì 17 DICEMBRE presso il MOODY JAZZ CAFÈ in via Nedo Nadi, 5 a FOGGIA ingresso 21:32; concerto 22:26 si terrà il concerto della PAUL WARREN BAND.

 

Non sarà un evento come gli altri, dopotutto nessuno lo è, ma il concert della PAUL WARREN BAND resterà nella nostra mente e nelle nostre gambe come pochi.


Abituato fin da giovanissimo a calcare i più grandi palchi del mondo con artisti come Rod Stewart, Tina Turner e Joe Cocker, Paul Warren ama tanto suonare nei club ed è proprio qui che dà il meglio di sé; chi lo ha visto in qualcuno degli oltre venti tour mondiali da lui fatti avrà avuto un assaggio dei suoi soli infuocati, ma quando suona nei club, Warren accende il pubblico per torrenziali show di anche tre-quattro ore di fila senza alcuna tregua; un vero animale da palco dove ha davvero ben pochi rivali, un suono incredibile che riesce a tirar fuori anche dal più misero amplificatore, Paul ha inoltre una eccellente voce blues ed è un patrimonio vivente di cinquant'anni di storia del blues e del rock, trascinando la sua band da Bo Diddley a Hendrix, da B.B. King ai Doors, da John Mayall ai Them, e quant'altro gli passa per la testa, senza seguire alcuna scaletta ed è in grado di proporre un repertorio completamente diverso da una sera all'altra.

A ridosso del nuovo album della Paul Warren Band, lavoro di imminente uscita che mischia blues, soul, ballads e hard rock e sull'onda del successo personale italiano avuto negli anni grazie ai tour assieme ad Eros Ramazzotti, Paul Warren si propone ora per la prima volta nel nostro paese come solista, con un tour nel prossimo mese di dicembre nei club italiani più prestigiosi per un evento che lascerà ancora più entusiasta chi già lo conosce e che sbalordirà quelli che ancora non avevano avuto la fortuna di averlo visto suonare.

 

Comunichiamo che ad un certo punto del concerto del 17 Dicembre verranno tolte le sedute e si lascerà spazio al movimento, consigliamo, inoltre, agli spettatori del Moody di vestirsi leggeri perché quella notte farà caldo….molto caldo.

 

 

PAUL WARREN

 

Paul Warren. Un vero enfant-prodige della chitarra, Paul inizia a calcare le scene professionistiche nel 1969 all'età di 15 anni, in una band di Detroit chiamata Justice, che apriva nei più importanti locali della città per artisti come Rod Stewart & The Faces, Traffic e Jethro Tull.
A 17 anni, Paul si era già affermato facendo sessions come chitarrista per la Motown Records. Il suo più importante lavoro con i Temptations produsse uno tra i più grandi brani soul della storia “Papa was a rolling stone”, numero uno negli Stati Uniti.
A 18 anni Paul intraprese il suo primo tour internazionale come chitarrista per la blues band Pacific, Gas & Electric. La Motown Records lo mandò poi a Los Angeles a fare sessions quando la grande etichetta trasferì i propri uffici sulla West Coast. Subito dopo si unì al gruppo rock Rare Earth. Nel 1975 Paul suonò sul disco “Let's take it to the stage” dei Funkadelic.
Nella seconda metà degli anni settanta Warren diventò il cantante e chitarrista solista dei Nite City, gruppo fondato da Ray Manzarek dei Doors, dopo la fine del gruppo con Jim Morrison; la band pubblicò due dischi diventando oggetto di culto nella scena di Los Angeles (anche i Van Halen aprirono per loro) e andando in tour negli States, suonando al loro apice davanti a 50.000 spettatori al Coconut Grove in Florida.
Nel 1980 Paul registrò il suo primo album solista chiamato “Paul Warren & Explorer” per la RSO Records. Negli anni '80, Paul ha suonato con i Ventures rivestendo anche il ruolo di produttore; è poi diventato il chitarrista live per Tina Turner partecipando al tour del suo grande ritorno “The private dancer tour”; inizia da qui il suo lungo girovagare in lungo e in largo per il mondo come chitarrista solista di nomi importantissimi; Richard Marx dal '87 al '94 (facendo anche da direttore musicale), Joe Cocker dal '94 al '95 (suonando a Woodstock di fronte a 250.000 persone), Eros Ramazzotti dal '96 al '98, Rod Stewart dal '99 al 2002, di nuovo Ramazzotti per il “9 tour” tra il 2003 e il 2006 e da allora di nuovo insieme a Rod Stewart di cui è a tutt'oggi il chitarrista solista.



ATTENZIONEil sito PAUL WARREN.COM è di un chitarrista omonimo che non ha niente a che fare con il Paul Warren in questione.
Per avere informazioni su di lui attenersi a questo comunicato e ai seguenti video:

 

http://www.youtube.com/user/PaulWarrenProject (il suo canale You Tube con vari suoi video con Rod Stewart, Joe Coker, Richard Marx ecc..)

http://harvelles.com/Harvelles.html (video della Paul Warren Band - cliccare successivamente su MOVIES e poi su PAUL WARREN e attendere che si carichi, ci vuole un po’ ma ne vale assolutamente la pena, ecco cosa ci aspetta)
http://www.youtube.com/watch?v=OQwOS9QE-Ow (Let’s stay together con Tina Turner)

 
 

In allegato:
- la foto dell’artista
- la locandina dell’appuntamento

 

 

SONO GIA’ IN VENDITA I BIGLIETTI PER IL GRAN CONCERTO GOSPEL DI NATALE DI MICHELLE PRATHER DEL 25 DICEMBRE (fuori abbonamento).

 


PETE LEVIN TRIO - LIVE @ MOODY JAZZ CAFE  FOGGIA, ITALY  December 8, 2008

È con gran piacere che rendiamo nota la possibilità di acquistare sui siti http://www.petelevin.com/ e http://www.aftershowmusic.com/catalog/index.php?cPath=30  la versione digitale dell’album del
PETE LEVIN TRIO - LIVE @ MOODY JAZZ CAFE  FOGGIA, ITALY  December 8, 2008”.

L’album è stato registrato al MOODY JAZZ CAFÉ l’8 dicembre 2008 e immortala lo splendido concerto che il trio del tastierista americano ha tenuto a FOGGIA. Lo stesso Pete Levin su quella magica serata ha dichiarato: “What with the party vibe at Moody Jazz, the Trio was smokin' that night!” 

 

 

 

IL PROGRAMMA
(le altre date saranno rese note successivamente)

 

25 Dicembre 2010
Concerto Gospel di Natale
MICHELLE PRATHER HIGHER CALLIN’

 

6 Gennaio 2011
GEGE’ TELESFORO “SO COOL” 5TET

Gegè Telesforo  voce

Max Ionata   sax
Alfonso Deidda  
tastiere
Dario Deidda  
basso

Amedeo Ariano  batteria

 

24 Gennaio 2011

SARAH JANE MORRIS & IAN SHAW
Sarah Jane Morris  voce

Ian Shaw  piano

 

? 2011

MISTER “O” in concerto


 

 

Continua eccome se continua

Pace. Nino

 

....e tantissime altre sorprese

 

Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati.   Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Cordiali saluti. La Direzione.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl