MISTER "O" in concerto....a sorpresa al Moody

03/dic/2011 17.33.54 Moody Jazz Cafè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

image

MOODY JAZZ CAFE'
Via Nedo Nadi, 5
71122 Foggia - Tel. 0881-71.14.32
www.moodyjazzcafe.it

info@moodyjazzcafe.it


 mercoledì 30 Marzo 2011

 

 MISTER “O”

 

IN CONCERTO…
…A SORPRESA

(FUORI ABBONAMENTO)

 

 

 

un grande nome in concerto

per un concerto senza nome

 

 

 

ingresso ore 21:32 - concerto ore 22:26

 

Locandina Mister O

 

 

 

 

 

Mercoledì 30 Marzo, per la prima volta in città (ma forse in Italia, chissà!),  il MOODY JAZZ CAFE’ ha deciso di organizzare un concerto di cui non si conosce l’identità dell’artista. Il  nome che gli è stato dato è MISTER “O”.

MISTER “O” è un “misterO” appunto.

 

In poche parole, è un CONCERTO A SORPRESA di cui la sola cosa certa è l’altissimo livello musicale dell’artista e la sua grande fama.

La scelta di chi sarebbe stato MISTER “O” è stata fatta in maniera ponderata, ricercando un perfetto compromesso tra l’indiscutibile qualità dell’artista, la sua popolarità e la capacità di soddisfare i gusti musicali di gran parte del pubblico.

 

Per non lasciare i nostri avventori totalmente al buio abbiamo, comunque,  previsto uno spiraglio di luce. Abbiamo deciso, infatti, di dare la possibilità a chi acquisterà il biglietto di ottenerne il rimborso al momento della presentazione dell’artista, nel caso  non dovesse essere di proprio gradimento.

 

E’ da premettere che il nome è conosciuto solo a chi scrive. Nessuno, neanche un solo componente dello staff del Moody, è a conoscenza di chi sia.

 

Se il nome fosse stato reso noto, per soddisfare le richieste, avremmo dovuto effettuare diversi concerti consecutivi nel nostro club o cercare location più capienti.

E invece no. Rischiamo che ci sia poca gente e che, dunque, si perda anche molto dal punto di vista economico. Ma il mettersi in gioco è una delle nostre più care caratteristiche a cui non vogliamo rinunciare.
Dopotutto l’abbiamo fatto sin dal principio di questa fantastica avventura chiamata Lune...dì jazz.

.
Mister “O” è una nuova prova,
è un nuova via per cercare di raccogliere la meraviglia,
per rianimare la smania di scoprire e ritrovare quel senso di stupore un po’ perso nella possibilità virtuale di conoscere tutto prima.
MISTER “O” è la voglia di ricreare, anche solo per poco,  l’attimo infinito della scoperta.


 

 

BIOGRAFIA MISTER “O” (da leggere tutta in un sorso....di vino)

 

MISTER “O” nasce misteriosamente da genitori sconosciuti in un non precisato luogo del mondo nel millenovecento e qualcosa (quindi ha più di undici anni). All’età di tre anni decide di iscriversi da solo all’asilo. Già da allora si intuiscono le sue attitudini musicali, infatti le suona a tutti i suoi piccoli compagni pensando fossero diversi strumenti e riesce a farli piangere nella stessa tonalità e perfino a tempi dispari di 7/8 e 5/4. Per questo motivo viene allontanato da tutti gli asili dello Stato.

 

Appena adolescente entra nel Conservatorio della sua città, Ghost Town, e nonostante il suo carattere schivo viene subito notato dal M° Pallino Pinco, con cui studia e impara a suonare molteplici strumenti senza né capo, né coda, né corde. Il Maestro decide dunque che è arrivato il momento per Mister “O” di imparare i segreti della musica. Ma poi non glieli dice, perché essendo segreti, non li sa neanche lui. Per questo motivo Mister “O” decide di abbandonare l’Istituto.

 

Nel suo percorso artistico viene influenzato da diversi musicisti, da cui si allontana subito, su indicazione del suo medico,  per evitare ricadute.

 

Mister “O” cresce all’ombra del più celebre Mister X creandogli un grave disagio sociale. Questo lo porterà ad iscriversi all’Anonima Alcolisti, pur non avendo mai toccato un goccio d’alcool. Quel contesto lo farà sentire a proprio agio, come racconta nella sua autobiografia “Chissà chi sei! Chi sa chi sei?

 

Qualche anno più tardi si unisce al famosissimo trio TIZIO, CAIO e SEMPRONIO. Insieme a loro arriva anche il primo successo, l’hit “To be or not to be”, tratta dall’album anonimo (scritto in una sola notte di quello storico 30 Febbraio) che si classifica al primo posto in Jacuzia, Cita e Kamchatka (luoghi conosciuti solo dai giocatori di Risiko).

 

Contemporaneamente alla carriera musicale intraprende quella cinematografica iniziando come scomparsa nei film  “I soliti ignoti” e “Il mistero dei Templari”.

Il successo nel mondo del cinema arriva qualche anno dopo con la partecipazione alla nota serie televisiva “X-FILES” dove non appare mai, ma si sente forte la sua assenza, dunque, è come se ci fosse. La consacrazione definitiva avviene con l’assegnazione dell’oscar come “Miglior attore non protagonista” (ovviamente) per l’interpretazione della “donna invisibile” nei FANTASTICI 4. Chiamato anche nel secondo episodio, entra troppo nella parte e si presenta già in abito di scena, per cui nessuno lo vede e viene scartato per assenza ingiustificata.

 

Ma è la musica il suo grande amore e decide di dedicarsi completamente ad essa. Viene, infatti, richiesto, per le sue caratteristiche, come ospite speciale dal noto gruppo degli ENIGMA, e l’anno dopo dagli INCOGNITO ma non si presenta mai alle prove per cui viene messo fuori da entrambi le band.

 

Storica la sua partecipazione al Festival dell’ISOLA CHE NON C’E’, organizzato dall’allora tredicenne PETER PAN (che dovrebbe avere tuttora la stessa ètà) e presentato dalla giornalista TRILLY GRUBER.

E’ proprio in questa occasione che divide il palco con artisti del calibro dei RED INDIANS,  le SISTER SIRENS, i LOST CHILDREN e i PIRATES capitanati dal mitico DR HOOK.

 

Decide dunque per la carriera solista grazie alla quale incide una serie di album di successo con ospiti prestigiosi.

 

Di seguito la discografia selezionata.

 

1 �“ TO BE OR NOT TO BE (con il rapper inglese Ham-Let)

2 �“ ARE YOU MISTER “O”? (con Jimi Hendrix)

3 �“ SECRET WORLD (con Peter Gabriel)

4 �“ LIVE AT ISOLA CHE NON C’E’ (festival)
5 �“ WHO’S THAT GIRL? (con Madonna)
6 �“ ME AND MISTER “O” (con Sarah Jane Morris)
7 �“ THE LIFE IS ALL A QUIZ (con Renzo Arbore)

8 �“ GHOST (colonna sonora)

9 �“ CHISSA’, CHIIIIISSA’ CHI SEI…CHISSA’ CHEEEE SAAARA’…! (con Lucio Battisti)
10 �“ MISTER “O” SOLO ALBUM (opera incompleta perché non si presenta alla registrazione)

 

La sua musica di MISTER “O” si muove a 328° e si può senz’altro definire un misto tra il jazz, il blues, il rock, il reggae, il soul, la classica, il punk, la bossanova, il tango, il metal (no, il metal no…ho detto a 328° ) il flamenco, la tarantella e la musica popolare dell’Ontario (conosciuta solo dai giocatori di Risiko).

 

Il segreto del suo successo è tuttora un segreto. Un mistero che neanche “Amici c’è Voyager” è riuscito a svelare.
Un volo pindarico verso l’ignoto per raggiungere ignoti versi.

 

MISTER “O” è un artista che trae ispirazione dal passato con un occhio al futuro… senza però  essere….mai… presente…

…speriamo solo che lo sia il 30 Marzo…

 

 

 In allegato:
- le foto di MISTER “O” (ci scusiamo per la scarsa nitidezza)
- la locandina dell’appuntamento

 

 

Per ulteriori informazioni cliccate su questo link:

 

http://www.mister_o.com/

 

(e che vi aspettavate!)

 

 

 

 

IL PROGRAMMA
(le altre date saranno rese note successivamente)

 

 

 

3 Aprile 2011

SCOTT HAMILTON 4tet

SCOTT HAMILTON   sassofono

SANDRO GIBELLINI   chitarra

ALDO ZUNINO  basso

ALFRED KRAMER  batteria

 

11 Aprile 2011

JEFF BERLIN trio
JEFF BERLIN   basso

RICHARD DREXLER   piano e contrabbasso

MIKE CLARK  batteria

 

 

8 Maggio 2011

Corso di perfezionamento musicale (dalle ore 10:01 alle ore 13:11)
Concerto (ingresso ore 21:36 �“ inizio ore 22:32)

FAHIR ATOKOGLU trio feat. ALAIN CARON e HORACIO “EL NEGRO” HERNANDEZ
FAHIR ATOKOGLU   piano

ALAIN CARON   basso

HORACIO “EL NEGRO” HERNANDEZ  batteria

 

 

 

 

 

Continua eccome se continua

Pace a tutti. Nino

 

 

 ....e tantissime altre sorprese

Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati.   Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Cordiali saluti. La Direzione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl