Comunicato stampa : Muscica per l'integrazione. Le nuove voci de "I piccoli O' Scià" cantano per Lampedusa

Si è tenuta ieri presso lo Studio Uno di Caserta la prima tappa di "Nuove direzioni", il concorso canoro che offre a centinaia di artisti sconosciuti, la possibilità di esibirsi gratuitamente in diverse location della Campania.

Allegati

28/mar/2011 16.35.02 ragucci Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


 

Musica per l’integrazione: le nuove voci de “I piccoli O’ scià” cantano per Lampedusa.

 

Si è tenuta ieri presso  lo Studio Uno di Caserta  la prima tappa di Nuove direzioni", il concorso canoro che offre a centinaia di artisti sconosciuti, la possibilità di esibirsi gratuitamente in diverse location della Campania. L’evento, organizzato dall'Associazione "I piccoli O'Scià" è alla sua seconda edizione e nasce proprio sulla scia del progetto “O’ Scià” di Claudio Baglioni per puntare i riflettori sulla condizione dei fratelli migranti. Reduce dalla visita a Lampedusa, il cantante romano ha salutato il progetto napoletano con queste parole: “Se al posto delle bombe cadessero  note, forse tutto il mondo sarebbe un posto migliore”. Patrocinato dalla Provincia di Napoli, dalla Regione Campania e dall’AFI, il concorso offre a più di 200 giovani talenti la possibilità di gareggiare per  partecipare ad un progetto discografico nazionale. Dopo aver ascoltato con favore le esibizioni dei giovani artisti, Leopoldo Lombardi, presidente dell’AFI ha dichiarato: “L’integrazione è una risorsa, il fatto che tanti giovani si uniscano al messaggio di Claudio Baglioni è un notevole contributo alla musica e alla società”. I vincitori della prima tappa per la categoria “brani editi” sono: Laura Monfrecola che ha cantato “Sacrifice” di Anouk e Martina Cenere che ha cantato il brano “Senza confini” di Eramo e Passavanti. Nella categoria “brani inediti” hanno superato il turno Marco Tiscione e Antonietta Mastantuoni con il brano “Il sole dopo la tempesta” (di Marco e Luca Tiscione) e Erennio Natale con il suo brano  Non sono”.  Felice Romano, presidente de “I piccoli O’ Scià”, entusiasta del successo della prima serata, da appuntamento alla seconda tappa del concorso che si svolgerà a fine aprile, a Napoli presso il Teatro Posillipo.

 

 

Ufficio stampa:  Manuela Ragucci

manuela.ragucci@tin.it

Tel. 338/3116674







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl