DOMINC MILLE la chitarra di Sting chiude Lune...dì jazz

01/mag/2012 18.39.05 Moody Jazz Cafè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

MOODY video

MOODY JAZZ CAFE'
Via Nedo Nadi, 5
71122 Foggia - Tel. 0881-71.14.32
www.moodyjazzcafe.it

info@moodyjazzcafe.it


lune…dì 7 Maggio 2012

ore 22:03

DOMINIC MILLER band

La raffinata chitarra di Sting chiude la rassegna

LUNE...DI’ JAZZ

in una delle sole 10 date europee

 

con la presentazione del nuovo album “5TH HOUSE”

 

 

Dominic-Miller

 
 

 

Con quest’ultimo concerto, il Moody jazz cafè chiude la settima edizione della sua rassegna Lune…dì jazz, che ha visto esibirsi nel corso di questi anni più di 500 artisti di fama internazionale, tra i quali ricordiamo: Lee Konitz, Diane Schuur, Kenny Garrett, Terence Trent D’Arby, Sarah Jane Morris, Tony Levin, Yellowjackets, Oregon, Tuck & Patti, Dennis Chambers, Scott Henderson, Robben Ford, Steve Lukather, Alain Caron, Victor Bailey, Randy Brecker, Don Byron, Enrico Rava, Franco D’Andrea, Peppe Servillo, Fabio Concato, Rossana Casale e tantissimi altri.

Avete presente quell’arpeggio di chitarra, dal suono inconfondibile, nelle più belle canzoni di Sting? Beh, quella chitarra è da più di vent’anni quella di DOMINIC MILLER, quello stesso DOMINIC MILLER che la sera del 7 Maggio (ore 22:03) si esibirà sul palco del Moody jazz cafè per l’ultimo memorabile concerto della rassegna Lune…dì jazz 2011-2012. Ricordiamo a tal proposito che la Luna sarà calante, visibilità 99% (Mi sembra giusto che si sappia).

DOMINIC MILLER con la sua band si esibirà in sole 10 le date europee, di cui 5 italiane e 2 al sud Italia, prima di imbracciare nuovamente il suo strumento per il tour mondiale dell’ex-bassista dei Police (che toccherà anche l’Italia in soli 4 concerti). In questo tour, MILLER,  presenterà il suo nuovo album “5TH HOUSE”. In astrologia la quinta casa significa ‘la casa dell’amore e della passione’. E infatti l’ultima fatica di Miller è un lavoro che sgorga amore e passione. Come per le pubblicazioni precedenti il musicista dalle origini anglo-argentine ha profuso sangue, sudore e dedizione nel suo lavoro. Non vorrebbe e non potrebbe fare altrimenti. DOMINIC MILLER ha composto le nuove canzoni mentre era in tour con Sting nel 2010/11.  "lo stato d’animo delle canzoni riflette il mio umore all’epoca. "Ho persino registrato i brani on the road”.

Il chitarrista argentino sarà accompagnato da una band d’eccezione formata da MIKE LINDUP, storico tastierista e fondatore dei Level 42, NICOLAS FISZMAN al basso (Sting, Cheb Mami, Larry Coryell, Toots Thielemans) e RHANI KRIJA alle percussioni (Sting, Omar Sosa, Don Byron, Vinnie Colaiuta)

 

BREVE BIOGRAFIA
Dominic Miller. Chitarrista argentino, nato a Buenos Aires il 21 Marzo 1960. A 10 anni si trasferisce con la sua famiglia (di musicisti) negli Stati Uniti nel Wisconsin per poi trasferirsi di nuovo, dopo due anni, a Londra.  Dominic è un apprezzato chitarrista già dall’età di undici anni e frequenta prima la London's Guildhall School of Music per poi recarsi a Boston al prestigioso Berklee College of Music. Prende inoltre lezioni anche dal chitarrista e compositore brasiliano Sebastião Tapajós. La sua prima esperienza musicale di un certo livello avviene nel 1989 nell'album “But Seriously” di Phil Collins, al quale segue quella con Sting in The Soul Cages” del 1991. Da qui inizia una collaborazione pluriennale con l'ex bassista dei Police suonando anche negli album  Acoustic Live In Newcastle, Ten Summoner's Tales, Mercury Falling, Brand New Day, All This Time, Sacred Love e If On A Winter's Night” E’ coautore, insieme a Sting, del famoso brano “Shape of My Heart” riproposta successivamente anche con Graig David.

Non è da trascurare la sua produzione solistica iniziata con First Touch nel 1995, proseguita con Second Nature del 1999 e Nel Dawn (insieme a Neil Stacey) del 2002. Dello stesso periodo è anche Shapes, che contiene brani di matrice classica, come l'Adagio di Albinoni e il Chiaro di Luna di Beethoven. Nel 2004 è uscito Third World e nel 2006 Fourth Wall. Nell'arco della sua carriera ha collaborato, a parte Sting,  con musicisti di primo piano come Bryan Adams, Peter Gabriel, Phil Collins, The Chieftains, Tina Turner, Rod Stewart, Pavarotti, The Pretenders, Rod Stewart, Placido Domingo, Donovan, Pat Metheny, Paul Young, Level 42, Steve Winwood, Sheryl Crow, , Richard Wright e tanti altri.

ELENCO COMPLETO degli album e delle collaborazioni su www.dominicmiller.com

 

 

DOMINIC MILLER EUROPEAN TOUR 2012

05/05/2012

Altes Pfandhaus

Cologne

Germany

06/05/2012

Gioia del Colle

Ueffilo

Italy

07/05/2012

Moody Jazz Cafè

Foggia

Italy

08/05/2012

606 Jazz Club

London

UK

09/05/2012

Gugg

Braunau

Austria

10/05/2012

The Place

Rome

Italy

11/05/2012

Portico della Basilica Palladiana

Vicenza

Italy

12/05/2012

Bravo Caffe

Bologna

Italy

23/05/2012

Guitarworld Festival

Kaluga

Russia

29/05/2012

Antique Theatre

Plovdiv

Bulgaria

 

VIDEO YOU TUBE:

http://www.youtube.com/watch?v=m6VyvTaX8NE (“Shape of my heart” Dominic Miller con Sting)
http://www.youtube.com/watch?v=ooX36Y0ZSvM&feature=related (“Englishman in New York” Dominic Miller con Sting, Rhani Krija e Orchestra)
http://www.youtube.com/watch?v=IQV2eIapQOs&feature=fvwrel (“Desert Rose” Dominic Miller con Sting, Rhani Krija e Orchestra)
http://www.youtube.com/watch?v=Ef5eG8as9Jg&feature=fvwrel (“Brand new day” Dominic Miller con Sting e Stevie Wonder)
http://www.youtube.com/watch?v=Qt2mbGP6vFI (“Another day in paradise” Dominic Miller con Phil Collins)
http://www.youtube.com/watch?v=gt7mtdLha-c (“Lessons in love” Mike Lindup con Level 42)
http://www.youtube.com/watch?v=10by3SQ48f4&feature=related (“Shape of my heart” Dominic Miller con Pat Metheny)
http://www.youtube.com/watch?v=zhAGAVvk-9s&feature=related (Dominic Miller project “Truco”)
http://www.youtube.com/watch?v=311usK62JOA&feature=related (Dominic Miller solo “Aria di Bach in Sol”)



 

 


PUBBLICITA’ PROGRESSO


il fumo resta nei polmoni
l’alcool resta nel fegato
le lotterie restano nelle tasche dei Partiti
il cibo resta “per poco” nello stomaco



…ma un concerto resta nel cuore…per sempre

la crisi e’, prima di tutto, sociale e culturale piuttosto che economica…
i vizi superano gli sfizi e gli sfizi superano i veri bisogni.

spendiamo responsabile….

P.S. ricordiamo che il Moody è anche un bar, tabacchi, tavola calda e ricevitoria per cui ciò che ho scritto va contro i nostri interessi economici ma a favore dei nostri interessi sociali.

PACE a tutti...dentro e fuori...

Nino Antonacci

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

...continua? Chissà!

 

Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati. Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Cordiali saluti. La Direzione.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl