FREEDOM FELT FESTIVAL 20 e 22 Giugno al Felt Music Club

19/giu/2012 09.32.03 MyPresslab Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

per sentirsi liberi, bisogna aspettare di essere liberi?

 

“Il mio lavoro è un omaggio agli afro-americani, che pure in tanta sofferenza, sono riuscitiad esprimere la gioia, il dolore, la speranza per giorni migliori”.

 

Così Emilio Gentilini esprime il significato del percorso pittorico in 12 passi che sarà in mostra nel corsodel FREEDOM FELT FESTIVAL presso il FELT MUSIC CLUB di via degli Ausoni 84, dal 1 al 22 giugno

 

I quadri rappresentano in maniera concettuale la storia della musica Jazz attraverso simboli, suoni e canti che si sono susseguiti in una straordinaria e irripetibile evoluzione: dal lavoro nei campi di cotone, alla speranza/ricerca della libertà ’ nel “Paradiso Perduto”, attraverso Gospels , Spirituals e la gioia del Ragtime, al primo jazz dei bordelli di New Orleans, allo Swing, fino alle forme sofisticate del nuovo Jazz , mentre un altro “ramo” si evolveva nello stesso tempo dal R & B alla musica Rock, nelle sue molteplici forme.

 

Emilio Gentilini nasce a Montecchio (TR) nel 1940 e vive un’intensa esperienza artistica come fotografo, prima nel gruppo di lavoro del fotografo americano Robert Emmett Bright, poi come fotografo di moda a Roma per Max Factor, a stretto contatto con l’ambiente del teatro “underground” della Capitale, poi ancora testimoniando l’invasione e l’occupazione dell’esercito russo a Praga, e lavorando a Teheran per la famiglia dello Scia’ Reza Pahlavi.

 

Trasferitosi poi negli Stati Uniti, collabora con il mensile afroamericano “Essence” e altre riviste e case di moda.

Nel 1980 lascia definitivamente la fotografia professionale per dedicarsi alla pittura esponendo a Los Angeles, Caracas, Miami. Oggi vive e lavora nella campagna umbra.

 

Il FREEDOM FELT FESTIVAL, promosso dall’Associazione P4P e patrocinato dal III Municipio di Roma, nasce sia come occasione culturale che come iniziativa fund raising a favore del Progetto di Educazione alla Pace ( PEP) della Fondazione Prem Rawat ( www.tprf.org) e propone una serie di appuntamenti nei quali pittura, proiezioni video e serate musicali avranno come comun denominatore il tema della LIBERTA’, intesa prima di tutto come sentimento interiore e anelito innato e irriducibile in ogni essere umano

 

Mercoledi 20 GIUGNO – h 21.00

Presentazione Progetto PEP Proiezione video 11 min

Almeno tu nell’Universo performance di musica italiana

con le interpreti del Totti Vocal Studio

 

Venerdi 22 GIUGNO – h 21.00

“…non si nasce esseri umani”

Suggestioni musicali e multimediali sui temi

della pace e della libertà

con il duo elettronico Mi Mome

Gran finale con le rock band emergenti

Midnight coffee & Mayflower

 

INGRESSO : 5 euro- con tessera c lub valida un anno

…e ogni sera dalle 21.00 alle 21.30

one free drink for everybody!

 

La metà di ogni biglietto di ingresso

e il ricavato della vendita dei quadri e delle riproduzioni artistiche

saranno devoluti al sostegno del PEACE EDUCATION PROGRAM (PEP)

per info e prenotazioni tel 06491978-

 

Per consultare il programma di tutto il periodo della mostra: http://feltmusic.it

 

Felt Music Club - locale per eventi e musica dal vivo

tel 06 491978

email info@feltmusic.it

 

Community Management

myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

mob 345 1602994

skype: mypresslab

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl