dALUE QUANDO LA NUMEROLOGIA, LA CABALA E L'ALCHIMIA SI TRASFORMANO IN VIBRAZIONE.

Allegati

25/giu/2014 11.09.35 Esther Fontana Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Ritualità, meditazione, partecipazione estatica, abbattimento della “quarta parete”, trance, guarigione, benessere. Tutto questo in un unico evento, tutto questo il prossimo 27 giugno a Napoli, nell'ambito della prima edizione napoletana della rassegna "Arte e spiritualià". ALUEI, musicista sciamano, sound healer, poeta, scrittore, intellettuale che in Europa è anche esponente della Logosofia, porterà per la prima volta nella sua città natale il suo rivoluzionario concetto di "Musica del Divenire". In questo concerto, in questa straordinaria esperienza, questo musicista-sciamano, questo alchimista del suoni, diventerà catalizzare delle energie trasmesse dalla materia e le tradurrà in musica. Non ci sarà divario tra performer e pubblico. Quest’ultimo, “suonerà” con ALUEi (ciò si ricollega alle recenti scoperte scientifiche secondo le quali anche il nostro organismo ha una sua musica.). E dovunque rimbalzeranno echi di civiltà lontane e future, che avranno come cassa di risonanza anche le tecnologie più innovative. Il risultato di questo concerto sarà avere l’impressione di udire le preghiere della santeria cubana, il canto gregoriano, il rituale vudù, i tantra del Buddhismo Vajrayana, il radong accompagnato dalla Misa-Kitara o le castagnette suonate al ritmo dell’ I-pad.  E la musica di ALUEI, la sua “Musica del Divenire” diventerà una vera medicina dell'anima provocando in chi la ascolta un'esorcizzante sensazione di benessere. Questa sua ultima evoluzione, naturalmente, nasce da un percorso artistico molto personale, che viene da molto lontano. Scavando nella biografia dell'artista, scopriamo che ALUEI è un convinto assertore che solo attraverso la Cultura e la Conoscenza delle Tradizioni, si possano gettare le basi di un vero sviluppo per una civiltà aperta all'altro e senza pregiudizi. L'Arte per ALUEI è Gnosi, una via Spirituale che ha molti punti di contatto con la cosmologia, la fisica, la matematica, l'ipnosi e le scienze cognitive, l'Intelligenza Artificiale e con tutte le scuole esoteriche ed iniziatiche, a partire da quella Orfico-Pitagorica, Ermetica, passando per l'Alchimia, la Numerologia e la Kabbalah. La Poetica Musicale di questo compositore è tutta rivolta verso la Sintesi dei linguaggi sonori. Per ALUEI la Musica è la Via per la gioia, un'esperienza Rituale, Sacra. La sua musica recupera moduli e strumenti musicali colti e popolari dei vari linguaggi musicali che il Compositore non esita ad integrare nell'Orchestra Sinfonica o in una personale visione dell'Electronica e della Computer Music, per la quale è stato pioniere negli anni Novanta (Algorithmic Music). In questi ultimi anni la sua ricerca l'ha portato ad utilizzare, tra i primi nel mondo, prototipi e strumenti musicali cibernetici a fibre ottiche e a sensori quali la Misa Kitara, lo Zendrum e l'Ewi con il quale il compositore scandaglia i fondali del suono elettronico più innovativo. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl