Comunicato Live : Sab 13 Dic. Karri Luthala "Now"(Finlandia) - Dom 14 Dic: Ettore Fioravanti 4tet presenta "Traditori"

12/dic/2014 13.18.24 28DiVino Jazz Club Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Comunicato stampa concerti del 13 e 14 Dicembre. Grazie
-----------------------------------------------

SABATO 13 DICEMBRE
ore 22.30
NOW on the Road

Stefano Preziosi, sax & electronics
Karri Luthala, hammond
Leonardo Cesari, batteria
Guest Francis Capone, voce

E fa piacere rivedere il nostro pianista , hammondista finlandese Karri Luthala ;-)

NOW è una band on the road che ascolta tutto ciò che incontra durante il proprio cammino. Ascolta, rielabora e ripropone .
La matrice è jazz, ma ciò che mescola è essenzialmene rock e i  brani della storia del rock più rappresentativi. Il trio italo-finlandese propone un excursus musicale che spazia dal rock internazionale degli U2, Police, The Doors, Jimi Hendrix, ecc. miscelato con i famosi standard jazz americani, il tutto riarrangiato in chiave elettronica.

-----------------------------
Domenica 14 Dicembre - ore 21.30
ETTORE FIORAVANTI 4tet
presenta il cd "Traditori"

Marcello Alluli, sax tenore
Francesco Poeti, chitarra
Francesco Ponticelli, c.basso
Ettore Fioravanti, batteria ****
Video Intervista a Ettore Fioravanti: http://video.ilsole24ore.com/TMNews/2014/20141128_video_17060263/00026815-fioravanti-tradisce-il-jazz-nel-nuovo-disco-traditori.php

Si chiama provocatoriamente "Traditori" il nuovo album di Ettore Fioravanti, storico batterista di Paolo Fresu, che si presenta con un lavoro che vuole rompere con la tradizione."La parola traditori ha la stessa radice della parola tradizione, per cui uno che rispetta la tradizione, la tradisce. La deve modificare, la deve portare verso il futuro. Quindi il fatto di essere traditori è un aspetto positivo"I musicisti hanno in testa alcune musiche - nel caso di questo disco il jazz, ma anche il rock di Lou Reed in una meravigliosa rivisitazione di "A perfect day", i Beatles con l'arcinota "I want you" e il Medioevo nel pezzo di Fioravanti "Camelot" - ma poi le
"sporcano" improvvisando e iniettando vitalità, in poche parole rompendo con la tradizione, vera essenza del jazz."E' molto difficile oggi riuscire a mettere degli steccati nei generi, perché quando uno impara la musica ti dicono che Beethoven è musica classica, che Duke Ellington è jazz, che Jimmy Hendrix è rock, ma in realtà quando fai musica trovi che tutto questo
melange ti gira dentro e alla fine non ti fai più problemi anche di etica musicale a fare un pezzo dei Beatles, piuttosto che uno di Monteverdi"."Quindi Lou Reed è un traditore, o meglio è un traditore che ama
essere tradito e quindi secondo me può apprezzare il fatto che noi facciamo la musica tradendo l'espressione originale del brano".Da 40 anni Fioravanti collabora e incide con i big del jazz (da Khenny Weehler a Steve Lacy), e suona da 30 nel quintetto di Paolo Fresu. Guai però a chiamarlo traditore.

"Io sono un po' contradditorio da questo punto di vista, perché io sono fondamentalemente una persona fedele".

DA NON PERDERE!
--------------------------------------
Si può stuzzicare, cenare prima del live, anche dopo... e in caso anche durante su alcuni tavoli.
Prenotazione consigliata perche siamo piccoli.


All info http://www.28divino.com

28Divino Jazz - Via Mirandola, 21 #Roma
Metro Ponte Lungo . Zona Piazza Ragusa

Info dopo le 16.00 : 3408249718



Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
www.avast.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl