MIKE STERN BAND al Teatro del Fuoco

11/nov/2009 13.51.54 Moody Jazz Cafè Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

MOODY JAZZ CAFE' - “Lune …dì Jazz”
Via Nedo Nadi, 5 - 71100 Foggia - Tel. 0881-71.14.32
e-mail: 
info@moodyjazzcafe.it

 www.myspace.com/moodyjazzcafe

  

 

Sabato 14 Novembre 2009
TEATRO DEL FUOCO
via Cutino, 10 - Foggia
ingresso ore 20:32 - concerto ore 21:03

 

MIKE STERN BAND
special guest RANDY BRECKER
featuring CHRIS MINH DOKY
and GARY HUSBAND   
in concerto per la prima volta in Italia con questa formazione


Uno dei più grandi chitarrista di ogni tempo sarà accompagnato da una super band per un evento di portata storica per la città di Foggia

UNICA DATA AL CENTRO SUD DELLE SOLE TRE ITALIANE

 

 

 

Il TEATRO PUBBLICO PUGLIESE e il MOODY JAZZ CAFE' hanno l'onore di presentare il concerto della MIKE STERN BAND special guest RANDY BRECKER featuring CHRIS MINH DOKYand GARY HUSBAND.
L'evento si terrà sabato 14 novembre ingresso ore 20:32 - concerto ore 21:03 
presso il Teatro del Fuoco
di via Cutino, 10 a Foggia e fa parte degli eventi speciali fuori abbonamento rientranti nella programmazione teatrale provinciale intitolata "Tra palco e realtà" e al tempo stesso della rassegna "Lune...dì Jazz" del jazz club foggiano.
Il concerto rappresenta un'occasione di straordinaria unicità essendo l'unica tappa nel centro sud delle sole tre che il dream team del jazz-rock terrà in Italia.

Mike Stern è un gigante della musica degli ultimi 30 anni. Da Pat Metheny a Jaco Pastorius, passando per il Miles Davis elettrico, il chitarrista bostoniano è un artista che incarna la sintesi di quanto avvenuto nel jazz-rock fra gli anni '70-'80. Chitarrista assolutamente personale e riconoscibilissimo, lirico nei soli e ben delineato nel comping, Mike Stern è giunto sino ai giorni nostri con una carriera solista che lo annovera tra i più influenti musicisti di ogni tempo in quanto ad evoluzione di suoni, stili e tecniche.

A spalleggiare il grande chitarrista americano ci saranno tre stelle del firmamento musicale. Ospite speciale sul palco del Teatro del Fuoco sarà Randy Brecker. Oltre ad essere fratello di quel Michael Brecker - uno degli ultimi innovatori del sax scomparso recentemente con il quale ha condiviso l'esperienza dei Dreams e dei Brecker Brothers,- il trombettista americano è tra i più acclamati nel suo strumento tanto da aver suonato, tra gli altri, con Billy Cobham, Bruce Springsteen, Lou Reed, Charles Mingus, Blood, Sweat & Tears, Horace Silver, Frank Zappa, The Parliaments. A completare la formazione ci saranno Chris Minh Doky al basso (Michael Brecker Quartet, Ryuichi Sakamoto e David Sanborn) e Gary Husband alla batteria (Level 42, Eddie Van Halen, Jack Bruce e Gary Moore).

L' appuntamento si inserisce direttamente tra gli eventi musicali più prestigiosi che si siano mai tenuti non solo in Puglia ma nell' intero Sud Italia.

I biglietti d'ingresso potranno essere acquistati presso il Moody Jazz Cafè oppure on line sul sito www.teatropubblicopugliese.it
Il costo è di € 25 (platea) e di € 20 (galleria)

 

 

L’artista: Mike Stern

Eclettismo e versatilità sono le caratteristiche del chitarrista bostoniano Mike Stern (classe '53), allievo di Pat Metheny, poi al fianco di Billy Cobham, che, dopo il quintetto in condominio con Michael Brecker e la presenza nella band di Lew Soloff, viene ammesso nel 1981 nella formazione del nume nero del jazz, Miles Davis, dove milita per due anni. Tale percorso musicale lo porta a maturare in quello che può essere definito l'ambiente più prolifico dell'epoca, quello dei prodromi della cosiddetta fusion, idioma del quale Stern è divenuto esponente di primo piano, pur muovendosi con ugual padronanza sul terreno del jazz tradizionale. Non a caso fra le pubblicazioni discografiche che lo coinvolgono, oltre a quelle mitiche con Davis (The Man with The Horn, We Want Miles, il live in Giappone Miles! Miles! Miles! e l'ultimo Star People) e Jaco Pastorious (il live Raça), troviamo lavori a suo nome (Neesh, conosciuto anche come Fat Time, Upside Downside, Standards and Other Songs, Between the Lines) in cui si accompagna a musicisti quali i bassisti Jeff Andrews, John Patitucci e Mark Egan, Mitch Forman alle tastiere, i batteristi Dave Weckl, Steve Jordan, Jack Dejohnette e Al Foster, i fratelli Michael e Randy Brecker, Bob Berg. Un artista che incarna dunque la sintesi di quanto avvenuto nel jazz fra gli anni '70-'80 e tutto ciò che sarebbe giunto fino ai nostri giorni, specie in quanto ad evoluzione di suoni, stili e tecniche. Tre nomination al prestigioso Grammy Award per gli album Is What It Is (nel '94) e Between The Lines (nel '96), la più recente nel 2001 per Voices, dove per la prima volta il nostro inserisce sonorità vocali usate come veri e propri strumenti, avvalendosi dell'esperienza del bassista Richard Bona (cantante, polistrumentista e compositore, impostosi all'attenzione del pubblico ne "The Zawinul Syndicate" e poi nel "Pat Metheny Group"). L'ultimo album Big Neighborhood è uscito quest'anno e presente un parterre de roi di ospiti.

 

L’album:  “Big Neighborhood

La musica del rinomato chitarrista Mike Stern è sempre stata il frutto della confluenza di numerosi stili artistici. Una miscela che gli ha permesso di creare un suono nuovo e distintivo che affonda le sue radici nel jazz, ma si rifiuta di aderire a schemi troppo rigidi. Fin dalle sue prime registrazioni soliste Mike Stern, che ha suonato al fianco di leggende del jazz come Miles Davis, Jaco Pastorius e Billy Cobham, ha innestato nel suo stile elementi innovativi tratti dal rock, dal blues e dal soul. Una ennesima prova delle straordinarie doti di questo chitarrista e del suo stile inconfondibile è questo suo nuovo lavoro dal titolo “Big Neighborhood”. Accompagnano Stern in questo ultimo capitolo della sua inesauribile ricerca musicale un lungo elenco di ospiti di talento: i chitarristi Steve Vai e Eric Johnson; nelle vesti di bassista e cantante sia Esperanza Spalding che Richard Bona; gli esplosivi Medeski Martin & Wood; i batteristi Dave Weckl, Terri Lyne Carrington, Cindy Blackman e Lionel Cordew; i bassisti Chris Minh Doky e Lincoln Goines, e molti altri. Con una formazione tanto ampia e variegata l'idea del titolo diventa abbastanza chiara: "La musica è come una grande quartiere - un luogo dove tutto può succedere" spiega Stern "È possibile trovare tante cose in un grande quartiere - persone diverse, idee e prospettive diverse e, naturalmente, suoni diversi." Il Big Neighborhood di Mike Stern è una comunità aperta in cui tutti sono i benvenuti. Ognuno ha qualcosa di utile da dire, e ad ognuno è dato ampio spazio per esprimersi. "La cosa che veramente mi affascina è ascoltare a tutti questi artisti molto diversi tra loro che interpretano le mie canzoni", dice Stern. "Alla fine, tutto è unificato per il semplice fatto che c'è un sacco di spirito e un sacco di divertimento nella musica. Questo è il vero filo conduttore...Penso che coloro che amano uno qualsiasi di questi artisti apprezzerà veramente ciò che ciascuno di loro ha fatto in questo album ".

 

In allegato:

- la foto e la biografia completa dell’artista;
 

 Date un occhiate a questo:

·         http://www.mikestern.org/stern.html

·         http://it.wikipedia.org/wiki/Mike_Stern

·         http://www.myspace.com/mikesternjazz

·         http://www.youtube.com/watch?v=zBvhIM4XBb4

·         http://www.youtube.com/watch?v=4OeBoaEJShw

·         http://www.youtube.com/watch?v=NeD-TgclBmo&feature=related

 

 

 

E’ ANCORA APERTA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI ALLA RASSEGNA DI LUNE…DI’ JAZZ 2009-2010

Gli abbonati di questa edizione, oltre ad aver diritto ad un prezzo di favore per i tutti i concerti in abbonamento, avranno in regalo la prestigiosa rivista bimestrale JAZZiT con relativo cd interno.

 

I PROSSIMI APPUNTAMENTI di Novembre e Dicembre

Domenica 29 Novembre - Festival del Cinema Indipendente -
PROIEZIONE DEI CORTISSIMI E VIDEOCLIP (ingresso gratuito)


Lune…dì 30 Novembre - Festival del Cinema Indipendente -

MAX DE ALOE 4tet “Omaggio a Nino Rota” (ingresso gratuito)
MAX DE ALOE – armonica cromatica 
ROBERTO OLZER – pianoforte 
MARCO MISTRANGELO – contrabbasso 
NICOLA STRANIERI – batteria


Venerdì 4 Dicembre
ELISIR feat WALTER CALLONI (vincitori Premio Tenco 2009)
PAOLA DONZELLA - voce
PAOLO SPORTELLI - clarinetto e piano  
DANIELE GREGOLIN - chitarra acustica
DANIELE PETROSILLO - contrabbasso
WALTER CALLONI - batteria


Lune...dì 14 Dicembre
MARCO TAMBURINI Isole 4tet
MARCO TAMBURINI - tromba e flicorno
MARCELLO TONOLO - piano
CAMERON BROWN - contrabbasso
BILLY HART - batteria

 

Venerdì 25 Dicembre - (Gran Concerto di Natale)
CEDRIC FORD & HEART WORSHIP



 

....e tantissime altre sorprese

Pace. Nino

 

 

Gentili Signore / Signori, ai sensi dell'art.13 del codice sulla privacy (D.Lgs 196 del 30 giugno 2003), le e-mail informative possono essere inviate solo con il consenso del destinatario. Il suo indirizzo si trova nella nostra mailing list. Sperando che le nostre comunicazioni siano a Lei gradite, le assicuriamo che i suoi dati saranno trattati con estrema riservatezza e non verranno divulgati.   Se non fosse di Vostro interesse ricevere le nostre e-mail, prego informarcene e provvederemo a cancellarVi. Cordiali saluti. La Direzione.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl