Una modenese è la Mimì di Pavarotti

20/dic/2004 11.43.25 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

da ufficio stampa Isea Arts 02.2842936
 
Il 27 dicembre al teatro di Fano
 
IL SOPRANO MODENESE SERENA DAOLIO
E' MIMI' NELLA "BOHEME" DI L. PAVAROTTI
 
Serena Daolio, soprano modenese, è Mimì nella "Bohéme" di Giacomo Puccini che va in scena al teatro di Fano con la regia di Luciano Pavarotti, in un progetto che vuole valorizzare giovani talenti della scena lirica italiana.
Nata a Carpi e fatti i primi passi musicali nella storica Corale Rossini di Modena, Serena Daolio è stata "scoperta" da Daniele Rubboli due anni fa, al Concorso Rosetum di Milano e immediatamente inserita nella produzioni del suo Laboratorio Lirico Europeo dove ha debuttato con una affascinante interpretazione di "Traviata".
Da quel momento il giovane soprano modenese ha fatto passi da gigante cogliendo successi trionfali al Comunale di Carpi proprio nella "Bohéme" con la regia di Rubboli, opera poi replicata in vari teatri italiani, al Regio di Parma con "Il Corsaro" di Pacini e recentemente con un tour che l'ha vista, sempre con la regia di Rubboli, trascinante protagonista di "Madama Butterfly".
Essere stata scelta da Pavarotti per interpretare questa "Bohéme" a Fano è una ulteriore conferma della realtà di questo soprano che si appresta, a pieno titolo, a raccogliere il testimone di Mirella Freni la quale, dopo 50 anni di palcoscenico, sta giustamente pensando al ritiro dalle scene.
Per questa edizione del capolavoro di Puccini, Luciano Pavarotti ha scelto anche un altro artista del Laboratorio Lirico Europeo di Rubboli, il baritono bolognese Pierluigi DIlingite che sarà Marcello.
 
in allegato foto : Il soprano Serena Daolio
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl