Zeffirelli, Crivelli ed ora Carla Fracci solidali con Zecchillo.

Zeffirelli, Crivelli ed ora Carla Fracci solidali con Zecchillo.DOPO I REGISTI ZEFFIRELLI E CRIVELLI, ORA ANCHE LA MITICA FRACCI SOLIDARIZZA CIN I TEMI E LE BATTAGLIE CONDOTTE DA TEMPO CONTRO LE ANOMALIE SCALIGERE DAL BARITONO ZECCHILLO

10/gen/2005 19.48.15 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
DOPO I REGISTI ZEFFIRELLI E CRIVELLI, ORA ANCHE LA MITICA FRACCI SOLIDARIZZA CIN I TEMI E LE BATTAGLIE CONDOTTE DA TEMPO CONTRO LE ANOMALIE SCALIGERE DAL BARITONO ZECCHILLO

Con un minimo di onestà mentale era impossibile dare torto a Zeffirelli e Crivelli nelle loro critiche alla situazione anomala della Scala e al suo cartellone deludente. Meli si difende attestando che 5 dei 13 titoli non sono mai apparsi nel teatro milanese. Se sono stati assenti, il motivo è che non ne valevano la pena. Chi volete che spenda fior di denaro per andare ad assistere alla "Sancta Ssana", a "Il dissoluto assolto", o al balletto importato da Cagliari? Questi spettacoli andranno in scena davanti alle sedie vuote, o riempite all'ultimo momento con i biglietti regalati, con grave danno economico e d'immagine della Scala.
Abbiamo avuto il coraggio di dirlo per primi e il nostro esempio è stato trascinante. Oltre ai due celebri registi, ora anche Carla Fracci si schiera ribadendo le stesse cose. Essa pure conviene che Carlo Fontana è stato ed è il migliore dei sovrintendenti che hanno gestito la Scala. Io ho voluto e dovuto attaccare talvolta Fontana quando si lasciava prendere la mano da Muti, al quale - basti vedere il can-can che ha messo su per diventare il padrone assoluto - non importa d'altro che di se stesso. Persino Tenconi, capo dei loggionisti, si allinea con noi ammettendo la mancanza dei grandi direttori, argomento che personalmente tengo vivo da almeno 10 anni. Il grande baritono Giuseppe Valdengo, noto in tutto il mondo come prediletto di Toscanini, mi sostiene con il suo messaggio:" Caro Zecchillo, ho letto le dichiarazioni di Zeffirelli, Crivelli e recentemente anche della Carla Fracci. Hai dato stimolo a questi personaggi. Senza la tua "ouverture" forse non avrebbero dato iniz
io alle loro sincere reazioni, perché si sa...Muti fa paura".
Sono immensamente grato a Zeffirelli, Crivelli e alla Fracci, che con le loro inequivocabili dichiarazioni appoggiano le battaglie che conduco da tempo contro una certa gestione personalistica della Scala. Mi piacerebbe però che questi grandi personaggi del teatro non si limitassero a un exploit, ma continuassero a dire le cose come stanno senza lasciarsi intimorire. C'è un punto nelle dichiarazioni di Zeffirelli, che mette in luce una cosa gravissima: le scelte di alcuni dirigenti scaligeri "legittimano sospetti di ogni genere".
Sarebbe interessante che Zeffirelli trovasse il modo di specificare alcuni di questi elementi sospetti e, se ha in mano le prove, sarebbe bene che approfondisse gli episodi, anche consultando, se è il caso, la Magistratura.
Soltando attraverso le denunce coraggiose si possono cambiare le cose ed estirpare il marcio dalla Scala.

Giuseppe Zecchillo
baritonozecchillo@email


--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f

Sponsor:
Acquista online videogiochi multipiattaforma e risparmi fino al 30% !!
* Spedizione in 24h, prezzi ECCEZIONALI clicca subito!
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=2458&d=10-1

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl