La crisi della Scala éun mistero , meno che perMuti e Fontana.

Tutti si domandano perché il Consiglio di amministrazione della Scala abbia licenziato Carlo Fontana.

28/feb/2005 19.22.00 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
LA CRISI DELLA SCALA E' UN MISTERO, MENO CHE PER MUTI E FONTANA

Tutti si domandano perché il Consiglio di amministrazione della Scala abbia licenziato Carlo Fontana. Orchestrali, coristi, impiegati del teatro e gli stessi cittadini se lo domandano. Tutti parlano di ragioni oscure, di un mistero. Alcuni ricordano che Muti aveva posto una specie di ricatto per eliminare Fontana: se non se ne va lui, me ne vado io. Noi ci chiediamo perché sia Muti che Fontana non dicano chiaramente i motivi per cui sono diventati incompatibili. Muti deve dire perché non vuole Fontana, e Fontana deve dire perché è sgradito a Muti. Se questi due signori non parleranno, la crisi del teatro precipiterà sempre più verso il disastro. Certi silenzi sono inquietanti; infatti, dietro di essi, si potrebbero nascondere cose molto gravi ai danni della Scala e dei cittadini/contribuenti. La Scala è un'istituzione sovvenzionata al 98% dal denaro pubblico; pertanto non si può accettare che questi due signori tacciano la verità. I cittadini hanno il diritto di sapere, dal m
omento che mantengono la Scala con i loro soldi. Se la verità non viene a galla, lo scandalo che qualcuno pensa di evitare scoppierà ugualmente e clamorosamente alla prima occasione.

Giuseppe Zecchillo
Sindacato Nazionale Autonomo Artisti Lirici

baritonozecchillo@email.it


--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f

Sponsor:
Viaggi e vacanze, last minute e crociere, week end e brevi soggiorni, clicca e scopri tutte le opportunità per single e famiglie
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=2838&d=28-2

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl