I: teatro musicale

Nel corso della manifestazione Daniele Rubboli e Roberto

14/ott/2002 16.59.32 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

comunicati stampa dall'Ufficio p.r. dell'Accademia Lirica del Rotary International - Milano t. 02.2842836
-------------------------------------   si ringrazia per l'attenzione  ----------------------------------------------
 
 PIASTRELLA D' ORO
A MARCELO ALVAREZ
 
Il tenore argentino Marcelo Alvarez ha ricevuto al Teatro Carani di Sassuolo, durante la ventiquattresima edizione del CONCERTONE (raduno dei Lirica Club Emiliani ideato e condotto da Daniele Rubboli con la collaborazione di Roberto Costi), la prestigiosa <piastrella d'oro> per la carriera artistica che lo vedrà tornare alla Scala di Milano anche nel prossimo gennaio con <La Bohéme> di Puccini.
Con Leone Magiera al pianoforte, si sono esibiti assieme ad Alvarez 12 giorvani artisti lirici in rappresentanza di altrettanti Lirica Club convenuti da tutta la regione.
Tra questi anche artisti eccellenti, come il mezzosoprano Anna Maria Chiuri, tornata al Carani per un debito di riconoscenza perchè fu proprio Rubboli, con un Concertone di alcuni anni fa, a rivelarla al pubblico dei melomani e a dare inizio alla sua prestigiosa carriera internazionale.
Nel corso della manifestazione Daniele Rubboli e Roberto Costi hanno commemorato la recente scomparsa dell'artista Pierangelo Bertoli di Sassuolo, il ventennale della morte di Mario Del Monaco che prese parte ad uno storico Concertone e i 25 anni della scomparsa di Maria Callas.
---------------------------------------------------------------------
 
PER I 140 ANNI DI MELDOLA
MUSICHE E POESIE D'EPOCA   
 
Spettacolo storico quello organizzato dall'Accademia degli Imperfetti di Meldola (Forlì), in collaborazione con il Circolo Unione Cittadina e la locale Amministrazione Comunale, a conclusione delle manifestazioni culturali che hanno festeggiato i 140 anni di "Meldola Città".
Per l'occasione, nel bel teatro Dragoni, Daniele Rubboli ha confezionato uno spettacolo che ha recuperato musiche di autori nati o morti in quel 1862 (da Debussy a Halevy), ma anche profumi d'epoca con canzoni popolari e romanze da salotto, recitando poi suggestivi testi di Praga, Carducci, Stecchetti. Con lui alcuni giovani artisti dei suoi laboratori lirici: il tenore Andrea Bragiotto, raffinato cesellatore; il baritono bolognese Pierluigi Dilengite e l'ottimo soprano giapponese Yasuyo Takada, tutti accompagnati al pianoforte dal maestro Marco Berdondini, direttore d'orchestra di Faenza.
Nel corso dello spettacolo, che ha avuto momenti di grande suggestione nella rievocazione storica, sociale e politica che Rubboli ha fatto di quel 1862, Tonino Simoncelli, presidente dell'Accademia degli Imperfetti, Ettore Bendi presidente del Circolo Unione, Antonio Plachesi presidente del Club <Forlì per G. Verdi>, assieme al sindaco di Meldola Corrado  Ghetti e all'assessore alla cultura Giansante Biserni, hanno consegnato i prestigiosi Premi Hesperia, dedicati alla memoria della celebre diva romagnola del cinema muto.
I premi sono andati alla memoria di due musicisti di Meldola: Augusto Gimelli e Vittorio Ricci; ed a Giuseppe Pullini che si occupò di cinematografia. Altro Premio Hesperia è stato assegnato alla popolarissima cantante romagnola Bruna Lelli e ancora a Ruggero Sintoni fondatore e direttore dell'Accademia Perduta che porta il teatro di prosa in tutta la regione con prestigiosi spettacoli.
Rubboli ha dato lettura dei telegrammi del Presidente della Camera Pier Ferdinando Casini e della Presidente del Ravenna Festival Cristina Muti.
------------------------------------------------
 
A Ortona a Mare
 
PRESENTATO IL <VANGELO>
DELLA ROMANZA DA SALOTTO
 
Nel salone dei concerti di Palazzo Corvo a Ortona a Mare (Chieti), sede dell'Istituto Nazionale di Studi Tostiani, il direttore prof. Francesco Sanvitale ha invitato il musicologo Daniele Rubboli a presentare, in prima nazionale, il volume della EDT di Torino che, con il titolo < La romanza italiana da salotto >, si propone come il <vangelo> di quella affascinante pagina della storia musicale italiana.
" Questo è il romanzo della romanza ... " , ha detto Rubboli per sottolineare come i 28 coautori, tra i quali lui stesso, hanno saputo sviluppare i temi loro affidati in autentici avvincenti racconti che fanno di queste 700 pagine molto di più che un volume di consultazione.
Un libro dove, assieme allo spaccato musicale di un prodotto salottiero Belle Epoque, si può trovare tutta quella poesia italiana che nessuna antologia per le scuole ha mai ricordato e che altrimenti andrebbe perduta.
Rubboli ha poi fatto ascoltare alcune rare registrazioni di Tirindelli (Conegliano V.) e Ferradini (Firenze), mentre la raffinatissima Donata D'Annunzio Lombardi (prossima Musetta nella Bohéme della Scala), ha interpretato una serie di arie da camera e romanze da salotto da Bellini a Tosti, magistralmente accompagnata al pianoforte da Roberto Rupo.
 
------------------------------------------------------------------------------------------------------------//////////////
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl