NABUCCO al Rosetum

opera biblica si addice al periodo pasquale ed invita alla riflessione sulla

Allegati

15/mar/2005 19.54.43 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

da ufficio stampa Laboratorio Lirico Europeo di Milano (C,C,F,Rosetum) 02.48707203
 
FOTO ALLEGATA: la Maestra Debora Mori direttrice della Corale Rosetum di Milano
 
In occasione della Santa Pasqua
VENERDI' AL ROSETUM
E' DI SCENA "NABUCCO"
 
Il baritono comasco Carlo Maria Cantoni è "Nabucco" nell'omonima opera di Giuseppe Verdi, su libretto di Temistocle Solera, in scena al Teatro Rosetum di Milano (via Pisanello 1), venerdì 18 marzo, ore 20,30.
La nuova accurata edizione di questa opera biblica si addice al periodo pasquale ed invita alla riflessione sulla stupidità dell'arroganza dei potenti, e la fragilità dell'essere umano.
Al fianco di Carlo Maria Cantoni sarà Abigaille il soprano milanese Donatella Giansanti, mentre il tenore coreano Sung Kyu Park è Ismaele e il basso giapponese Sadahiko Higashihara sarà il Gran Sacerdote Zaccaria,
Il mezzosoprano Elena Serra è Fenena, mentre il basso Ruggiero Lolopolo è il Sacerdote di Belo. Completano il cast il tenore Paolo Saccaggi (Abdallo) e il soprano Valeria Falini (Anna).
Il capolavoro che rivelò definitivamente Verdi al pubblico scaligero prevede sia protagonista anche il coro e la Corale Rosetum, da alcuni mesi passata sotto la guida della giovane e volitiva Debora Mori, si è preparata con cura particolare a questo appuntamento che segna la svolta del suo nuovo corso storico.
La direzione musicale sarà come sempre di Luis Baragiola, mentre il direttore artistico Daniele Rubboli terrà per il pubblico una breve guida all'ascolto.
 
----------------------------------------------------
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl