Volterra MASTER CLASS AL CAMPUS UNIVERSITARIO

Volterra MASTER CLASS AL CAMPUS UNIVERSITARIO VOLTERRA: AL CAMPUS UNIVERSITARIO TRAMPOLINO DI LANCIO PER NUOVI ARTISTI Viste le interessanti adesioni al Campus Universitario che dal 19 al 25 luglio sarà dedicato all'interpretazione operistica dalla Scuola Internazionale di Alta Formazione di Volterra, la direzione dello stesso Istituto ha preso contatti con le direzioni di teatri e gli organizzatori di stagioni concertistiche per offrire a tutti i partecipanti alla Master Class, serie occasioni di ingaggi futuri.

21/mag/2010 11.13.56 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
VOLTERRA: AL CAMPUS UNIVERSITARIO
TRAMPOLINO DI LANCIO PER NUOVI ARTISTI
 
Viste le interessanti adesioni al Campus Universitario che dal 19 al 25 luglio sarà dedicato all'interpretazione operistica  dalla Scuola Internazionale di Alta Formazione di Volterra, la direzione dello stesso Istituto ha preso contatti con le direzioni di teatri e gli organizzatori di stagioni concertistiche per offrire a tutti i partecipanti alla Master Class, serie occasioni di ingaggi futuri.
Il Concerto finale degli artisti accettati al Campus di Volterra sarà infatti seguito anche da un pubblico qualificato in grado di offrire lavoro ai cantanti di maggior talento.
Con questa iniziativa, che si manterrà nel tempo, La Scuola Internazionale di Alta Formazione di Volterra, conferma che non poteva restare insensibile ai problemi sempre piu' preoccupanti che minano alle radici l'unica arte originale italiana: il teatro della musica, nato da quel recitar cantando che fu una geniale scintilla di un gruppo di musici attivi nella Firenze dei Medici alla fine del Rinascimento.
Tutti, al mondo, hanno "inventato" tutto: poesia e narrativa, pittura e scultura, architettura e musica strumentale.
Solo l'Italia s'è inventato questo connubio tra parola e suono sublimato poi in una lezione che ha conquistato il resto del mondo.
Una lezione alla quale giovani di tutto il mondo guardano ancora affascinati lasciandosi rapire dalla vocazione per una vita da spendere nel teatro della musica.
Di qui la necessità di creare un'occasione di grande professionalità che offra a tanti giovani di talento, italiani e stranieri, una guida sicura per realizzare il proprio sogno e il proprio impegno, onde evitare le negative esperienze di pericolose reti che ex cantanti falliti, maestri mai nati, burleschi improvvisatori, tendono ai giovani cantanti dentro e fuori le pubbliche strutture, creando anche un'autentica jungla di accademie e master class utili a perdere tempo e denaro.
La Scuola Internazionale di Alta Formazione di Volterra offre così ai suoi allievi l'occasione di lavorare con attivi operatori del teatro musicale come il direttore d'orchestra Giuseppe Montanari che è anche il Presidente dell'Istituto Nazionale di Studi Tostiani, massima autorità mondiale per la musica da salotto italiana, e il musicologo e regista Daniele Rubboli, responsabile di tante stagioni teatrali, autore di decine di spettacoli musicali continuamente riproposti ed anche unico biografo al mondo di autori come Ruggero Leoncavallo e Luigi Arditi, nonchè tra i piu' qualificati interpreti di Puccini sul quale ha pubblicato tre diversi volumi per Maria Pacini Fazzi Editore in Lucca, già tradotti in inglese.
L'esperienza di Volterra è inoltre indirizzata a creare una collaborazione tra gli allievi del corso e l'associzione Primavera Musicale Volterrana che ogni anno promuove produzioni operistiche nella nostra città.
Per informazioni: www.siafvolterra.eu     tel  0588 98711 - Fax.: 0588 98700 - e-mail: info@siafvolterra.eu
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl