ZECCHILLO: èantipatica la frase=io l 'avevo detto=

Che tutto il torto sia da una parte (lavoratori, sindacalisti, ex-sovrintendente e partiti di opposizione in Comune) e tutta la ragione dall'altra parte (sindaco, consiglio di amministrazione, Muti e Meli) non ci credo perché non è realistico.

28/mar/2005 22.03.55 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
E' ANTIPATICA LA FRASE "IO L'AVEVO DETTO", MA PURTROPPO GLI EVENTI MI DANNO RAGIONE

La polemica politica sempre più rovente dimostra che la Scala è diventata una grossa preda nelle grinfie di chi sa di essere il più forte. La Scala finirà sbranata o comunque dilaniata. Che tutto il torto sia da una parte (lavoratori, sindacalisti, ex-sovrintendente e partiti di opposizione in Comune) e tutta la ragione dall'altra parte (sindaco, consiglio di amministrazione, Muti e Meli) non ci credo perché non è realistico. Ma, a questo punto della lite, cosa importa? Chi ci rimette è comunque il teatro; per cui non si vede altra scelta saggia per tutelare il corretto funzionamento dell'istituzione che la nomina di un commissario speciale, una figura che non ha interessi personali all'interno della gestione e che è in grado di assumersi responsabilità obiettive: non ultima quella di far quadrare i fatti e i conti. Il rappresentante del Ministro dei Beni Culturali in Consiglio Comunale ha detto che i conti delle Fondazioni Lirico/musicali sono tutti in dissesto per aumento d
ele spese e perché le programmazioni non sono improntate alla produttività. Bene: e noi cosa andiamo dicendo da anni?
Impossibile che il Ministro se ne sia reso conto solo adesso. Evidentemente le Fondazioni erano l'ultimo dei suoi pensieri, non gli importava affatto come fossero gestite. E' colpevole anche lui per non essere intervenuto neanche una volta delle tante che gli sono state richieste sia dallo SNAAL che dai lavoratori-dipendenti. Quindi, per fare punto e a capo, ricominciare cioé in modo nuovo e possibilmente onesto, il commissario prefettizio è l'ancora di salvezza.
Sempre che ci sia qualcuno che voglia salvare il teatro e non piuttosto mangiarselo, come è apparso finora dalla ferocia manifestata nel non mollare la presa.

Giuseppe Zecchillo
Sindacato Nazionale Autonomo Artisi Lirici

baritonozecchillo@email.


--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f

Sponsor:
Migliaia di manuali e guide scaricabili su: Office, Webmaster, Internet, Windows e non solo...clicca qui
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=2731&d=28-3

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl