Petizione

Allegati

18/apr/2005 20.53.04 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Fate girare!

Teatro Carani: una petizione per scongiurare la chiusura 

Si è chiusa l'11 aprile scorso la stagione teatrale 2004/2005 del Teatro Carani realizzata con il contributo del Comune di Sassuolo e della ceramica Fincibec. Quattordici i titoli presentati, cui hanno  assistito ben 8368 spettatori con una media serale di 598 presenze. Un ottimo risultato, come del resto avviene già da diverse stagioni. Nelle dodici stagioni gestite da Arteatro gli spettatori assommano a ben 93004 con una media serale di 564 presenze. Si può quindi parlare di successo: gli spettacoli che si rappresentano a Sassuolo trovano particolare interesse da parte degli spettatori che provengono un po' da tutta l'Emilia.
Ora grava l'incubo di una ventilata sospensione dell'attività teatrale che penalizzerebbe, in modo determinante, la proposta culturale offerta dalla nostra città. Sono già state raccolte, spontaneamente, centinaia di firme per una petizione da presentare all’Amministrazione Comunale di Sassuolo affinché intervenga a scongiurare l'ipotesi di una chiusura del nostro Teatro, l’unico del Comprensorio che possa ospitare spettacoli di alto livello artistico. Il Direttore del teatro Roberto Costi, che da quarant'anni collabora con il Comune, attende sereno e fiducioso l'evolversi della situazione e si augura di poter almeno organizzare, per il prossimo anno, una stagione degna del Teatro e della Città, che soddisfi le aspettative degli spettatori e che onori il "Carani" e la "Città" tutta.

Chi volesse aderire alla petizione può inviare un'e-mail a teatro.carani@tin.it o, in alternativa, un fax allo 0536/810818, indicando nome, cognome, città di residenza

 

                                                                   

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl