Ho lottato per dare forza e coraggio a tutti coloro che lavoranoalla SCALA

24/apr/2005 20.05.39 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Home > Arte > Musica > Lirica Avvisa un amico Stampa comunicato
Ho lottato per dare forza e speranza a tutti coloro che lavoranoalla SCALA
19/04/05 21:25 - inviato da Giuseppe Zecchillo
DAVIDE E GOLIA: HO LOTTATO PER DARE FORZA E SPERANZA A TUTTI COLORO CHE LAVORANO ALLA SCALA

Ho letto sui giornali di oggi le dichiarazioni di Muti che, fra le altre cose, ha detto:"L'America è nel mio futuro".Mai notizia mi ha reso più contento. Quando iniziai la polemica contro Muti, molti mi sconsigliarono obiettando:"Guarda che non caverai un ragno dal buco, Muti è potente, ha un sacco di amici importanti,gode di una celebrità mondiale, in certi ambienti è considerato un dio".
A questi rispondevo che fa parte del mio carattere combattere contro i colossi e che le battaglie impossibili sono quelle che più mi affascinano. Sapevo di avere una probabilità su un miliardo : il classico ago nel pagliaio. Con tali possibilità microscopiche ero una formica contro un elefante, Davide contro Golia. Su Internet, giorno dopo giorno, ho pubblicato articoli a volte provocatori, ma più spesso mettevo in evidenza dei fatti veritieri attinenti al personaggio. Ho puntato sui suoi tanti difetti - modi arroganti, scortesi e sgarbati, atteggiamento dittatoriale, pretenzioso e pieno di sé - e sulle sue tante debolezze, come gli innumerevoli ridicoli premi, lauree ad honorem, riconoscimenti adulativi, pubblicità smaccata e tante altre quisquilie, che maestri come Toscanni, De Sabata e Guarnieri avrebbero snobbato come perdite di tempo. La mia solidarietà con le masse artistiche e tecniche della Scala ha costituito un fronte unico, riducendo Muti nei limiti - poco divini e

molto modesti - di una persona sgradita e costringendolo ad andarsene. A darmi l'entusiasmo e la voglia di combattere è stato il grande amore che ho per il teatro e in particolare per la Scala, la convinzione che Muti l'avrebbe danneggiata, per cui ho insistito al fine di dare forza e speranza a tutti coloro che ci lavorano con lo stesso amore. Oggi apprendo con piacere che Muti guarda a un futuro lontano dall'Italia, eventualmente in USA. Certo, né a Chicago né a New York potrà permettersi gli atteggiamenti da padrone che ostentava nel teatro milanese. Ridimensionarsi non può che fargli bene. Mi auguro che continui la sua carriera all'estero e tolga definitivamente le mani dalla Scala.

Giuseppe Zecchillo
Sindacato Nazionale Autonomo Artisti Lirici

baritonozecchillo@email.it


--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f





--
Email.it, the professional e-mail, gratis per te: http://www.email.it/f

Sponsor:
Audio, Video, HI-FI...oltre 2.000 prodotti di alta qualità a prezzi da sogno solo su Visualdream.it
Clicca qui: http://adv.email.it/cgi-bin/foclick.cgi?mid=2955&d=24-4

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl