musicaRivafestival 2010 La “Cavalleria Rusticana” ha chiuso ieri sera una straordinaria edizione del musicarivafestival 2010

07/ago/2010 12.23.30 Diritto d'Immagine Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Riva del Garda, 6 agosto 2010. Si è conclusa ieri sera con l'Opera Concerto dalla Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni la ventisettesima edizione di musicaRivafestival, la principale manifestazione estiva di musica e spettacolo che si svolga in Riva al Garda trentino. Presenti oltre 700 persone entusiaste, tra le quali diversi rappresentanti delle istituzioni locali, tra le quali menzioniamo l’Assessore alla Cultura della Regione Trentino Alto Adige Margherita Cogo Due settimane di spettacoli ininterrotti, per il pubblico di Riva del Garda, che ieri ha affollato l’Auditorium San Giuseppe in Rione Dè Gasperi, convinto dalla ottima esecuzione da parte della World Youth Orchestra(Goodwill Ambassador dell'Unicef e Medaglia d'Argento del Presidente della Repubblica Italiana), diretta dal Maestro Marco Boemi. I cantanti: George Oniani (Tenore) nel ruolo di Turiddu, le mezzosoprano Anna Viktorova e Valeria Tornatore rispettivamente nei ruoli di Santuzza e Lola, il baritono Kim Joo Taek nel ruolo di Alfio ed, infine, la soprano Nadia Salvati in quello di Mamma Lucia. Al loro fianco, anche la Cooperativa Artisti del Coro di Parma, con Sebastiano Rolli Maestro del Coro. Un anno ricchissimo di esperienze per musicarivafestival e per la direttrice artistica, Mietta Sighele, fresca reduce anche dell'avventura di Shanghai,  dove il Concorso internazionale per giovani cantanti lirici “Riccardo Zandonai”, organizzato sempre da musicaRivafestival, è stato invitato dal Ministero degli Esteri a rappresentare il meglio della formazione lirica Italiana presso il Padiglione Italiano dell' Expo Universale. 

Come si è accennato è stata, quella di quest'anno, un'edizione di grande importanza, che ha registrato un livello di partecipazione di studenti italiani e stranieri ai corsi di specializzazione mai sinora raggiunto – sono quest’anno più di duecento i giovani musicisti che si sono dati appuntamento a Riva per partecipare alle Masterclass organizzate dal direttore artistico sovrintendente Mietta Sighele e dal suo staff.

Molto importante è stata la marcata apertura verso il mondo della musica internazionale, sia con la presenza della World Youth Orchestra che con quella della Macao Youth Symphony Orchestra diretta da Veiga Jardim. L'eredità di relazioni e scambi culturali raccolta all'Expo Universale di Shanghai in Maggio, con la realizzazione della Edizione Straordinaria del Concorso per Giovani Cantanti Lirici “Riccardo Zandonai” ha portato a Riva del Garda non solo straordinari talenti come il tenore cinese Han Peng, vincitore di Shanghai, insieme alla soprano bresciana Annalisa Stroppa, che ha invece vinto l'edizione di Riva del Garda, ma anche, e soprattutto, un rafforzamento ulteriore della posizione di musicaRivafestival e del territorio che la ospita fra quelle istituzioni musicali che operano nell'alta formazione sullo scenario internazionale.

Il successo di pubblico ha confermato, se ancora ce ne fosse bisogno, l'affetto eccezionale con il quale i nostri concittadini ed i tantissimi turisti accolgono le iniziative del festival, sia quelle auto prodotte che gli spettacoli in tournè, come quelli dell'etoile della danza italiana Raffaele Paganini, il divertentissimo Oblivion Show per la regia di Gioele Dix, il gioco musicale suggestivo e ironico del Quartetto Euphoria per la regia di Banda Osiris e quello magico del duo Comtè-Gaquere di Jeu Latin. E poi, naturalmente, la scoperta di un grandissimo musicista come l'eufonista inglese Stephen Mead che, insieme a tutti gli altri docenti, dal Maestro Karabtchevsky, al Maestro Ciccolini, passando per tutti gli altri amici, hanno riportato, nello scenario del Cortile della Rocca, la magia del contatto fra il pubblico e la grande musica.   

E' stata, insomma, persino più che in altri anni, veramente l'edizione dei giovani. Dei tantissimi che hanno partecipato ai corsi. Delle orchestre giovanili. Dei vincitori e dei finalisti di diverse edizioni del Concorso Zandonai. Una grande festa di giovani uomini e donne, appassionati, talentuosi e professionalmente dotati, che hanno riempito, per due settimane abbondanti, le strade e le piazze della nostra città della loro straordinaria passione.

A tutti loro ed a quanti, docenti, pubblico ed istituzioni, che l'hanno reso possibile, va il nostro più sincero ringraziamento.

Appuntamento a musicaRivfestival 2011!

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl