LA VIRTUOSA CHIARA OPALIO

Si è esibita come solista e con orchestra in alcuni tra i più importanti teatri italiani tra cui la Sala "Puccini" del Conservatorio di Milano, il Teatro Olimpico di Vicenza, il Teatro Comunale di Monfalcone, l'Accademia Filarmonica Romana, la Sala Maffeiana di Verona, la "Fazioli Concert Hall" di Sacile, il Palazzo Liviano -Sala dei Giganti di Padova con l'Orchestra Concentus Musicus Patavinum, alla Rassegna Musicale "Dino Ciani" di Stresa, e a Portogruaro per l'Estate Musicale.

16/ott/2010 12.29.26 Associazione Lirica "P. A. Tirindelli" Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
IL VIRTUOSISMO PIANISTICO DI CHIARA OPALIO A CONEGLIANO IL 22 OTTOBRE 2010

Venerdì 22 Ottobre 2010 alle ore 21:00 presso l’Auditorium “Dina Orsi”
di Conegliano, la pianista concertista Chiara Opalio eseguirà Humoreske
di Robert Schumann, i 4 Scherzi di Fryderyk Chopin e, per la prima volta
al pubblico, la 2nda Mazurka di Pier Adolfo Tirindelli variata da Ferenc
Liszt.

L’evento è organizzato dall’Associazione Lirica “Pier Adolfo
Tirindelli”, che non è voluta mancare a due ricorrenze così importanti
nel mondo musicale, come i bicentenari della nascita di Schumann e di
Chopin.

Chiara Opalio è nata a Vittorio Veneto nel 1990 e ha iniziato a suonare
il pianoforte all’età di 3 anni e mezzo studiando a Trieste con Giulia
Linussio seguendo il metodo Suzuki. Ha proseguito gli studi con il
Maestro Giorgio Lovato fino all’età di 11 anni, quando si è iscritta
all’Accademia Pianistica “Incontri col Maestro” di Imola, dove tuttora
studia sotto la guida dei Maestri Franco Scala e Boris Petrushansky. In
seno alle attività dell’Accademia ha studiato inoltre con Piero
Rattalino, Gianluca Cascioli, Jin Ju, Anna Kravtchenko ed il Trio
Altenberg Wien e ha seguito corsi di perfezionamento con Aldo Ciccolini,
Andrea Lucchesini, Joaquin Soriano, Yang Jun, Marcello Abbado e Oleg
Marshev.

Giovanissima è risultata vincitrice del Primo Premio nelle più
importanti Rassegne e Concorsi Pianistici italiani, tra i quali il
Concorso Pianistico Internazionale di Stresa, il “Rospigliosi” di
Lamporecchio, la “Coppa Pianisti d’Italia” di Osimo, il “Città di
Albenga”, il “Città di Cesenatico”, il “J. S. Bach” di Sestri Levante,
il “M. Clementi” di Firenze. Nel 1999 è stata premiata con Menzione
d’Onore come miglior talento della manifestazione al Concorso Pianistico
Internazionale “Carl Czerny” di Praga, in occasione del quale la critica
ha scritto: “/Chiara Opalio è tra i pianisti, la prima a livello
europeo: un riconoscimento che si aggiunge ad una carriera già lunga
anche se in realtà questa bimba frequenta ancora la quinta
elementare...”. /Nel 2001 ha vinto il 3° Premio, prima tra i concorrenti
italiani, al “Primo Incontro Internazionale Giovani Pianisti” Città di
Ostra-Senigallia.

Si è esibita come solista e con orchestra in alcuni tra i più importanti
teatri italiani tra cui la Sala “Puccini” del Conservatorio di Milano,
il Teatro Olimpico di Vicenza, il Teatro Comunale di Monfalcone,
l’Accademia Filarmonica Romana, la Sala Maffeiana di Verona, la “Fazioli
Concert Hall” di Sacile, il Palazzo Liviano -Sala dei Giganti di Padova
con l’Orchestra Concentus Musicus Patavinum, alla Rassegna Musicale
“Dino Ciani” di Stresa, e a Portogruaro per l’Estate Musicale. A 15 anni
si è esibita come solista con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali al
Teatro Dal Verme di Milano, eseguendo il concerto per tre pianoforti e
orchestra K 242 di Mozart. Successivamente ha suonato diversi concerti
per pianoforte e orchestra tra cui si ricordano il 3° Concerto di
Beethoven al Teatro “Concordia” di Pordenone, il Concerto KV 414 di
Mozart alla “Sala Dante” di La Spezia con l’Orchestra da Camera “C. A.
Mussinelli” e alla “Fazioli Concert Hall”. Nel 2007 ha partecipato alle
“Semaines Musicales” di Crans Montana in Francia, dove ha suonato in
quartetto con E. Crambes, M. Michalakakos e H. Demarquette. Ha tenuto
recitals in Germania, Svizzera, Francia, Croazia, Slovenia, Inghilterra
e nel Principato di Monaco.

Nel settembre 2006 si è diplomata al Conservatorio “G. Tartini” di
Trieste con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. La
settimana successiva è risultata vincitrice assoluta del Premio
Pianistico Internazionale “Stefano Marizza”, presieduto dal Maestro
Dario De Rosa che le ha conferito il primo premio /“per le eccellenti
qualità pianistiche e musicali, di una autentica promessa del
pianoforte”/. Nel marzo 2007 è risultata vincitrice del 1° Premio al
Concorso Internazionale di Schio.

Da diversi anni studia anche violino con il Maestro Michele Lot. È
iscritta al Conservatorio di Castelfranco Veneto dove ha già superato
l’esame di quinto anno. Dal gennaio 2009 è membro del Trio
dell’Accademia di Imola “Incontri col Maestro” insieme alla violinista
Greta Medini e al violoncellista Alberto Casadei, sotto la guida di
Konstantin Bogino. Recentemente si è esibita sia come solista che con il
Trio dell’Accademia nell’ambito della /Maratona-Chopin /promossa
dall’Orchestra Verdi all’Auditorium Verdi di Milano, manifestazione
interamente filmata e trasmessa da Mediaset-Iris.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl