Zecchillo chiede alla Magistratura di indagare.....

14/giu/2005 20.24.55 Giuseppe Zecchillo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

ZECCHILLO CHIEDE ALLA MAGISTRATURA DI ACCERTARE SE TUTTE LE OPERE RICONOSCIUTE DAGLI EREDI MANZONI SIANO AUTENTICHE

Questa mattina, il baritono Giuseppe Zecchillo ha presentato un esposto al Procuratore della Repubblica di Milano, allo scopo di accertare la reale quantità di opere prodotte da Piero Manzoni, artista concettuale (1933-1963) di cui lo stesso Zecchillo è collezionista.
Gli amici di Piero Manzoni, come per es: Enrico Castellani, Dadamaino, Agostino Bonalumi, Fernando De Filippi, direttore dell'Accademia di Brera, e altri,artisti come lui e frequentatori del suo studio, sostengono che egli, nella sua breve vita (morì non ancora trentenne) non abbia prodotto più di 300-400 opere; mentre gli eredi dell'artista ne avrebbero convalidate circa 4000. Cosa che ha creato scalpore, sconcerto e insicurezza nel mondo dell'arte.
Zecchillo pertanto ha chiesto alla Magistratura di svolgere un'indagine per accertare se tutte le opere riconosciute siano veramente autentiche, allo scopo di tutelare non solo l'arte di Manzoni in generale, ma anche gli interessi dei singoli collezionisti, che vorrebbero acquistare opere di Manzoni in tutta tranquillità.

Giuseppe Zecchillo
artistilirici@email.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl