IL x fESTIVAL fILIPPESCHI

"Andrea Chenier" di Umberto Giordano e "Rigoletto" di Giuseppe

11/lug/2005 18.26.41 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
A Peccioli e a Montefoscoli
TRIONFALE SUCCESSO
DEL FESTIVAL FILIPPESCHI
Nel festeggiare i 10 anni di vita il Cominatto di Montefoscoli e Gianfranco Lazzereschi, assessore di Palaia (Pisa), ideatore del Festival Mario Filippeschi, hanno ottenuto un autentico trionfo di pubblico mettendo in scena contemporaneamente all'Auditorium di Peccioli e nella storica Chiostra di Montefoscoli due cavalli di battaglia del mitico tenore pisano. "Andrea Chenier" di Umberto Giordano e "Rigoletto" di Giuseppe Verdi.
Daniele Rubboli, direttore artistico degli allestimenti e conduttore delle due letture operistiche, ha ricreato una magia emozionale senza precedenti dando anche lettura di poesie scritte dal vero Andrea Chenier, prima di essere ghigliottinato nel carcere di Parigi. Del capolavoro di Giordano è stato protagonista il tenore genovese Mauro Pagano, in una forma smagliante che ha rievocato nel pubblico il ricordo di Franco Corelli per la limpidezza degli acuti e la folgorazione dei suoni. Con lui la sorprendente Cristina Martufi, soprano spezzino residente a Carrara la quale, benchè debuttante, ha le carte in regola per una grande carriera nel repertorio lirico spinto. Molto bene il baritono bolognese Pierluigi Dilingite, un Carlo Gerard  di grande intensità emotiva e potenza vocale. Perfetto il mezzosoprano milanese Elena Serra nel doppio ruolo di Bersi e della vecchia Madelon.
L'entusiasmante accompagnamento musicale di luis Baragiola, festeggiato dal pubblico a scena aperta, è stato di coinvolgente sostegno anche nel "Rigoletto" affidato alla elegante e intelligente interpretazione del baritono toscano Carlo Morini, artista di grande professionalità, con lo svettante tenore coreano Ryun Kang Chang di inattesa esuberanza... latina, la deliziosa soprano turca Ekin Futaci Deambrogio, una Gilda di soavissima grazia, e la sempre efficace Elena Serra nel ruolo di Maddalena.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl