Il Coro del regio di Parma a Finale Emilia

Il Coro del regio di Parma a Finale Emilia Per i cento anni del Teatro Sociale IL CORO DEL REGIO DI PARMA IN TRIONFO A FINALE EMILIA Domenica 12 dicembre il Lions Club di Finale Emilia ha dedicato il proprio tradizionale Concerto degli Auguri ai Cento Anni del Teatro Sociale commemorato da un applaudito e suggestivo intervento di Daniele Rubboli il quale, dopo aver innestato la valenza di questo teatro e soprattutto dei teatri che lo hanno preceduto nella Finale E. del Risorgimento, ha concluso la sua commemorazione, prima agganciandosi all'Unità d'Italia e poi chiedendo a quelle antiche pietre di fare ascoltare al pubblico qualche ricordo della loro memoria, evocando così le voci storiche di Giuseppe Borgatti, Emilio Livi, Vincenzo Guicciardi, Vera Amerighi Rutili, Alberto Lionello e Arrigo Pola, tutti artisti che hanno infiammato le stagioni operistiche e di prosa nei primni 50 anni di storia del teatro.

13/dic/2010 08.49.04 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
Per i cento anni del Teatro Sociale
IL CORO DEL REGIO DI PARMA
IN TRIONFO A FINALE EMILIA
 
Domenica 12 dicembre il Lions Club di Finale Emilia ha dedicato il proprio tradizionale Concerto degli Auguri ai Cento Anni del Teatro Sociale commemorato da un applaudito e suggestivo intervento di Daniele Rubboli il quale, dopo aver innestato la valenza di questo teatro e soprattutto dei teatri che lo hanno preceduto nella Finale E. del Risorgimento, ha concluso la sua commemorazione, prima agganciandosi all'Unità d'Italia e poi chiedendo a quelle antiche pietre di fare ascoltare al pubblico qualche ricordo della loro memoria, evocando così le voci storiche di Giuseppe Borgatti, Emilio Livi, Vincenzo Guicciardi, Vera Amerighi Rutili, Alberto Lionello e Arrigo Pola, tutti artisti che hanno infiammato le stagioni operistiche e di prosa nei primni 50 anni di storia del teatro.
La parola è passata poi al Maestro Martino Faggiani, altro istrione di grande fascino, il quale ha incantato il pubblico con un coinvolgente "racconto" sull'arte di Giuseppe Verdi, sulla sua capacità di rinnovarsi continuamente, portando tutti a meglio leggere e interpretare le splendide pagine corali delle sue opere piu' celebri dal Nabucco al Macbeth. Il tutto testimoniato dalle esecuzioni, perfette, del Coro del Teatro Regio di Parma che hanno raccolto autentiche ovazioni. Gran finale bissato con una splendida esecuzione dell'Inno di Mameli e,  mentre si cantava "Fratelli d'Italia", dal loggione sono stati lanciati migliaia di volantini tricolore fra il tripudio generale.
Molti applausi anche per gli efficacissimi interventi del sindaco Soragni e per l'organizzatore dello spettacolo, Roberto Grillenzoni, anima e vita del Lions Club della città modenese.
--------------------------------------------------------------  
da uff. stampa Laboratorio lirico europeo di Milano t 02.2842836 - 337299585
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl