Gli ultimi successi di vincitori e finalisti del Concorso Città di Bologna

14/gen/2011 15.16.13 Teatro Guardassoni Bologna Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E dopo il Concorso…

Appunti sulle carriere dei finalisti e dei vincitori del Concorso Città di Bologna

 

Prima edizione 2007

 

Chae Jun Lim, basso (primo premio) Quando ha partecipato al concorso era arrivato in Italia da soli due mesi. Nell’autunno 2007 viene ammesso nell’Accademia della Scala, della quale fa ancora parte. Ha cantato in Gianni Schicchi con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Luca Ronconi, in Don Carlo per l’inaugurazione della Stagione 2008/2009 diretto da Daniele Gatti e nelle Convenienze e inconvenienze teatrali di Donizetti, nell’autunno 2009, con il debutto registico di Antonio Albanese. Nel settembre 2010 è stato il Conte Robinson nel Matrimonio segreto di Cimarosa al Festival di Stresa. Si è esibito in concerto, inoltre, nell’ambito del Festival Verdi di Parma.

Paola Cacciatori, mezzosoprano (secondo premio e migliore interpretazione femminile) Dopo l’esperienza del Concorso ha debuttato nel ruolo di Carmen in La tragédie de Carmen diPeter Brook in tournée italiana con la regia di Franco Ripa di Meana. Ha cantato inoltre Maddalena in Rigoletto e Flora nella Traviata. Trasferitasi in Danimarca, è stata protagonista nel maggio 2010 dell’Ariodante di Handel a Copenhagen. Ha al suo attivo un’attività concertistica internazionale. Ha cantato nel Concerto di Natale 2007 al Teatro Guardassoni.

Enea Scala, tenore (terzo premio, premio del pubblico) Ha interpretato la voce di JFK nella prima rappresentazione italiana di JackieO di Michael Dougherty a Lugo di Romagna dove ha cantato anche in Dido and Aeneas di Purcell. Entrambi gli spettacoli sono andati in scena anche al Comunale di Bologna, dove Enea Scala ha cantato inoltre in Simon Boccanegra (Capitano del balestrieri), Rigoletto (Borsa), Idomeneo (Arbace). Nell’estate 2009 ha debuttato come Conte di Libenskof nel Viaggio a Reims al Rossini Opera Festival, cui sono seguiti il Conte d’Almaviva nel Barbiere di Siviglia e Lindoro nell’Italiana in Algeri al Maggio musicale fiorentino. È stato Radoski nella nuova produzione di Sigismondo che ha inaugurato il Rossini Opera Festival 2010 (regia di Damiano Michieletto, direzione di Michele Mariotti) e ha debuttato con grande successo di pubblico e critica nel ruolo di Elvino nella Sonnambula nel Circuito Lirico Lombardo. La stagione in corso lo vede inoltre debuttare al Teater an der Wien della capitale austriaca sotto la prestigiosa direzione di Christophe Rousset. Nell’estate 2011 tornerà al teatro Comunale come principe Ramiro nella Cenerentola di Rossini diretto da Michele Mariotti e al Rossini Opera Festival di Pesaro nel Mosé in Egitto diretto da Roberto Abbado con la regia di Graham Vick. Ha cantato nel Concerto di Natale 2007 al Teatro Guardassoni.

Benedetta Bagnara, soprano (finalista)  Al teatro Guardassoni ha cantato nel Concerto di Natale 2007 e come protagonista nella Savitri di Gustav Holst nell’autunno 2008. Ha cantato inoltre  in produzioni della Traviata e del Trovatore.

Mattia Campetti, baritono (finalista) È tornato al Guardassoni come Belcore nella serata dedicata all’Elisir d’amore con Michele Pertusi. Al teatro Comunale di Bologna, tra l’altro, ha cantato in Don Pasquale (Malatesta), Madama Butterfly (Yamadori, commissario imperiale), La bohème (Marcello), Carmen (Dancaire), La traviata (Barone Douphol). È stato apprezzato fra i protagonisti della Serva padrona e di Livietta e Tracollo di Pergolesi in scena a Bologna, Martina Franca e Jesi.

Enrico Casari, tenore (finalista) Trasferitosi in Belgio, dove si è perfezionato all’OperaStudio di Gent, si è esibito in un vasto repertorio alla Monnaie di Bruxelles. Nella stagione 2009/2010 è protagonista, tra l’altro, di Die Zauberfloete di Mozart e Aladino e la lampada meravigliosa di Nino Rota, nonché Malcom in Macbeth a Strasburgo. Ha partecipato alla recente incisione di Fedora al fianco di Placido Domingo e Angela Gheorghiu.

 

Seconda edizione 2008

Silvia Beltrami, mezzosoprano (secondo premio, migliore interpretazione femminile)  Ha cantato al Teatro Guardassoni nel concerto di Natale 2008 e ha inciso un CD rossiniano per la Bongiovanni. È stata Pippo nella Gazza ladra al Comunale di Bologna, dove ha partecipato anche alla produzione della Rondine diretta da José Cura, e la Marchesa Melibea nel Viaggio a Reims a Piacenza, ruolo che ha ripreso anche al teatro Real di Madrid e al Rossini di Lugo. Ha recentemente debuttato nell’Assedio di Corinto al festival Rossini in Wildbad. Nel 2011 si segnalano Don Giovanni a Vicenza (Zerlina) e L’italiana in Algeri (Isabella) a Oviedo.

Yasko Sato, soprano (premio del pubblico) Vincitrice anche del Concorso Aragall in Spagna ha debuttato come protagonista di Madama Butterfly a Sabadell, ruolo che ha interpretato anche al teatro Megaron di Atene, e  in seguito si è fatta apprezzare a Messina come Mimì nella Bohème. Ha chiuso il 2010 tornando a Madama Butterfly in tournée a Jesi, Fermo e Brindisi. Nel gennaio 2011 debutterà nel Requiem di Verdi a Tokio.

Mattia Olivieri, baritono (premio giovane promessa) Ha cantato nella Gazza ladra al Comunale di Bologna, nel Barbiere di Siviglia in tournée italiana con giovani interpreti, nel Flauto magico a Napoli; si è esibito, tra l’altro, al Comunale di Bologna e al Festival di Martina Franca in opere quali Napoli milionaria di Nino Rota, Monsieur Choufleuri  di Offenbach e La servante maitresse di Pergolesi. Nell’autunno 2010 è stato inoltre fra gli interpreti di Madama Butterfly in tournée a Jesi, Fermo e Brindisi.

Silvia Regazzo, mezzosoprano (premio giovane promessa)  Svolge un’intensa attività concertistica che l’ha portata a esibirsi anche al Festival di Bayreuth nell’estate 2009. Ha di recente debuttato con successo come Stephano nel Roméo et Juliette di Gounod in tournée in Toscana, Veneto, Emilia e Trentino e sarà protagonista della prima assoluta dell’opera contemporanea Clown di Aldo Tarabella.

Olga Kotlyarova, soprano (finalista) Ha esordito al Festival di Martina Franca, nell’estate 2009, come protagonista dell’Iphigenie auf Tauris nell’opera di Gluck rielaborata da Richard Strauss. È stata poi Mimì a Cento (FE).

Massimiliano Luciani, tenore (finalista) Ha cantato alla Scala nella Traviata con Mariella Devia e ad Ancona in Lucrezia Borgia ancora al fianco del soprano ligure. Si esibisce regolarmente in concerto e in opera, soprattutto nei teatri delle Marche.

 

Terza edizione 2009

 

Julija Samsonova, soprano (primo premio, migliore interpretazione femminile e premio del pubblico) Ha debuttato come Violetta nella Traviata al Teatro Guardassoni nel dicembre 2009 e come Adina nell’Elisir d’amore a S. Marino. Svolge un’intensa attività concertistica internazionale.

Erika Fonzar, mezzosoprano (secondo premio) Ha cantato nel Mondo della luna di Haydn a Ferrara e nella Traviata al Teatro Guardassoni

Filippo Mineccia, controtenore (premio barocco – targa Farinelli) Si sta affermando come un esponente di spicco del canto barocco in Italia e all’estero: si è, per esempio, distinto particolarmente come Alessandro nel Tolomeo di Handel a Bilbao e sarà, tra l’altro, Tolomeo nel Giulio Cesare dello stesso autore in scena a Modena nella primavera del 2011.

Italo Proferisce, baritono (premio giovane promessa) È stato il Marchese nella Traviata al Teatro Guardassoni.

 

Quarta edizione 2010

 

Adriana Di Paola, mezzosoprano (terzo premio e premio giovane promessa) Nell’ottobre 2010 ha debuttato nei Vespri siciliani al Verdi Festival di Parma; tornerà al teatro Regio inaugurando la stagione 2011 con La forza del destino.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl