LECCO: tenore pugliese salva NORMA

Lecco: durante le prove di Norma GRAVE MALORE AL TENORE BODINI ARRIVA DA BARI IL NUOVO POLLIONE Leonardo Gramegna atteso per martedì prossimo in Siberia salva la "Norma" che chiude la stagione d'opera e operetta al Teatro Cenacolo di Lecco - Giovedì pomeriggio, mentre al Teatro Cenacolo di Lecco stavano iniziando le prove in orchestra della "Norma", il capolavoro di Vincenzo Bellini che chiude la stagione d'opera e operetta 2010/2011, il tenore cremonese Luca Bodini, colto da malore è crollato a terra e ha avuto bisogno dell'intervento sanitario.

18/mar/2011 11.14.24 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Lecco: durante le prove di Norma
GRAVE MALORE AL TENORE BODINI
ARRIVA DA BARI IL NUOVO POLLIONE
Leonardo Gramegna atteso per martedì prossimo in Siberia salva la "Norma"
che chiude la stagione d'opera e operetta al Teatro Cenacolo di Lecco -
  Giovedì pomeriggio, mentre al Teatro Cenacolo di Lecco stavano iniziando le prove in orchestra della "Norma", il capolavoro di Vincenzo Bellini che chiude la stagione d'opera e operetta 2010/2011, il tenore cremonese Luca Bodini, colto da malore è crollato a terra e ha avuto bisogno dell'intervento sanitario. Daniele Rubboli, direttore artistico della stagione e regista dello spettacolo, dopo un rapido giro di consultazione telefoniche, ha convinto un artista dagli impegni internazionali, come il tenore Leonardo Gramegna di Bari, a rinviare la partenza per la Siberia, dove da martedì prossimo è impegnato in un mese di rappresentazioni, e precipitarsi a Lecco dove venerdì sera ha preso parte alla prova generale diretta con grande serenità dall'ottimo Aldo Salvagno. Laureato in architettura, Gramnegna si è diplomato in canto al Conservatorio Piccinni di Bari e perfezionatosi con l'ex tenore Robleto Merolla, ha intrapreso una carriera internazionale di prestigio cantando anche al festival di Martina Franca nella "resurrezione" di "Gli Ugonotti" di Meyerbeer e "Salvator Rosa" di Gomes. Numerose le sue incisioni discografiche e le collaborazioni con i grandi tetari italiani quali La Fenice di Venezia dove è stato protagonista di "Nabucco". 
Con lui, oggi, sabato 19 marzo alle ore 21, sono in scena per dar vita alla prima edizione di "Norma" programmata a Lecco in epoca moderna, un cast di eccellenti artisti con il soprano drammatico Maria Simona Cianchi, già osannata quest'anno in "Madama Butterfly"; il soprano leggero Barbara Fasol che ha consentito la riproposta dell'opera con le vocalità volute da Bellini, cancellando la brutta moda che per anni ha imposto un mezzosoprano nel ruolo di Adalgisa stravolgendo l'equilibrio vocale della partitura. Nel ruolo di Oroveso canta il poderoso basso friulano Abramo Rosalen mentre la giovane milanese Camilla Antonini è Clotilde e il tenore di Monza Daniele Corno è Flavio.
Il Coro Mayr di Bergamo preparato da Salvo Sgrò completa il cast con l'Orchestra Sinfonica di Lecco.
Le scene originali sono del Laboratorio Teatrale del Cenacolo di Lecco coordinato da Angelo Cesana e Giuseppe Fumagalli.
La scelta di questo titolo a chiusura della stagione operistica della città di lecco è strettamente legata alle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d'Italia perchè quando andò in scena per la prima volta alla Scala di Milano, nel 1831(26 dicembre), epoca di diffusi moti carbonari e turbolenze mazziniane (- a Modena è impiccato Ciro Menotti e Giuseppe Mazzini fugge in Francia-), quando il coro dei Druidi intonò "Guerra guerra" contro gli oppressori romani, il pubblico italiano presente in sala esplose in una ovazione che pareva non dovesse aver mai fine, mettendo in serio imbarazzo il pubblico austriaco e i numerosi ufficiali e burocrati viennesi presenti, i quali non sapevano come reagire, non comprendendo seduta stante se quegli entusiasmi erano contro di loro o solo a favore della musica. Ebbero conferma dei loro sospetti alla fine dello spettacolo quando alcuni austriaci vennero affrontati e malmenati in piazza della Scala.
--------------------------------------  
con preghiera di pubblicazione
337299585 Laboratorio Lirico Europeo di Milano
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl