SOPRANO DI CANZO TRIONFA A CIVENNA

06/feb/2011 12.33.30 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Alle Feste Musicali di Civenna
CONSUELO GILARDONI DI CANZO
TRIONFA TRA I GIOVANI DELLA LIRICA
Acclamato recital pianistico della ferrarese Rina Cellini in apertura dell'evento
 
Consuelo Gilardoni
 
 
L'immaginifico e creativo Ennio Cominetti, organista acclamato in tutta Europa, titolare di EUR-Arte Edizioni di Varenna e gran patron per l'Agimus della Lombardia ha creato un evento di grandi emozioni all'Antica Contea di Civenna con la prima edizione delle Feste Musicali, realizzate con la collaborazione della Biblioteca Comunale, dell'Associazione Galileo e dell'Agimus Lombardia.
Tra i tanti meriti di questa coraggiosa e vincente iniziativa, quello di aver portato a Civenna il magico tocco dell'intelligenza pianistica di Rina Cellini, una vicentina adottata da Ferrara, che da oltre trent'anni vive intensamente il pianeta musica italiano sia come concertista sia come clavicembalista.
Rina Cellini per l'occasione ha presentato un programma curiosamente originale e affascinante: la letteratura pianistica di due grandi signore della musica e dei loro relativi mariti: Clara e Robert Schumann e Fanny e Felix Mendelssohn, ottenendo autentiche ovazioni.
Altro momento di splendido rilievo, la vittoria... per ampio distacco, del soprano Consuelo Gilardoni, giovane artista di Canzo (CO), che al Gran Premio Internazionale di Canto Lirico, come sempre affollato di agguerritissimi concorrenti coreani, non ha avuto rivali.
Bella, spigliata, sicurissima per tecnica vocale acquisita anche da varie esperienze teatrali soprattutto in campo operettistico al teatro San Babila di Milano, Consuelo Gilardoni ha giustamente meritato il verdetto unanime della giuria presieduta da Ennio Cominetti e composta da Daniele Rubboli, Rina Cellini, Monica Minarelli e Giovanni Guarini.
All'artista di Canzo non solo è andato un assegno di 1.000,00 euro ed un soggiorno per una settimana in Val di Rabbi (TN), ma anche una targa che pareva un segnao del destino essendo stata offerta dalla famiglia Gilardoni di Civenna - non certo imparentata con il soprano di Canzo - in memoria di Angelo Gilardoni benemerito protagonista della comunità di quella cittidina del lecchese.
Al secondo posto si è piazzata l'americana Virginia Eleanor Mc Intyre, residente a Mantova, artista di grande espressività e potenzialità nel repertorio lirico-spinto, mentre al terzo posto si è classificata per l'intelligenza e sensibilità interpretativa la coreana Ma Mi Lee, soprano leggero di belle speranze che potrà far molto bene anche nel musical.
Tutti gli artisti hanno avuto un ottimo sostegno nell'accompagnamenjto pianistico di Carlo Benatti del Conservatorio di Como.
------------------------------------
da Biblioteca Civenna 3394161359  
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl