Stefano Bollani al Tuscia Operafestival il 15 luglio

Gentile collega, Stefano Bollani, uno dei jazzisti italiani più' apprezzati da critica e pubblico, il leader di tante formazioni diverse, il musicista di fama internazionale che ha collaborato con artisti del calibro di Richard Galliano e Pat Metheny, torna a Viterbo il 15 luglio con la compagine de "I Visionari ": Nico Gori - clarinets, Mirko Guerrini - saxes, Stefano Senni - bass, Cristiano Calcagnile - drums, suoi amici intimi e stimati con cui Bollani ha realizzato numerosi tour in Italia e all'estero.

Persone Serena Bartezzati, Riccardo Chailly, Cristiano Calcagnile, Stefano Senni, Mirko Guerrini, Nico Gori, Pat Metheny, Richard Galliano, Stefano Bollani
Luoghi Italia, Firenze, Viterbo, Lipsia
Organizzazioni Cherubini, I Visionari
Argomenti musica

13/lug/2011 16.26.29 Tuscia Operafestival Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentile collega,
 
Stefano Bollani, uno dei jazzisti italiani più' apprezzati da critica e pubblico, il leader di tante formazioni diverse, il musicista di fama internazionale che ha collaborato con artisti del calibro di Richard Galliano e Pat Metheny, torna a Viterbo il 15 luglio con la compagine de “I Visionari ”: Nico Gori – clarinets, Mirko Guerrini - saxes, Stefano Senni – bass, Cristiano Calcagnile – drums, suoi amici intimi e stimati con cui Bollani ha realizzato numerosi tour in Italia e all’estero. Il nome della formazione deriva dalle "Visions fugitives" di Prokofiev, dalla grande passione classica di Stefano diplomato in pianoforte al Conservatorio Cherubini di Firenze. Il concerto si svolgerà nell’incantevole Piazza San Lorenzo, con lo scenario unico del Palazzo dei Papi per una serata di magica armonia.
 
Bollani non ha bisogno di presentazioni: infaticabile artista è un vulcano di idee e progetti tra i quali porta avanti una continua ‘invasione’ nella musica classica (da ricordare la recente incisione per la Decca del Concerto in fa di Gerswhin registrato con l’Orchestra di Lipsia sotto la direzione di Riccardo Chailly).
 
I Visionari presentano uno spettacolo che si caratterizza per la sua indefinibilità: si parte da una chiara matrice jazz che si espande e si arricchisce con canoni di provenienza classica, per  saltare, in perfetto equilibrio, anche tra pop d’autore, sperimentazione e raffinati echi etnici e popolari.
 
Lo spettacolo di Stefano Bollani e I Visionari sfugge a qualsiasi collocazione: estroso, ironico, teatrale, arricchito da improvvisazioni di ogni sorta (anche extramusicali), come nel carattere del grande musicista, insomma un evento imperdibile del cartellone del Festival viterbese.
 
In allegato il comunicato di presentazione dell’evento con gentile preghiera di diffusione.
Resto a vostra disposizione per ogni ulteriore necessità.
Cordiali saluti
 
Serena Bartezzati
Ufficio Stampa Tuscia Operafestival
mob. +39 3497615563
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl