CARPI: TRIONFO DI TOSCA

17/nov/2005 11.53.53 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
Al Teatro Comunale di Carpi
LA "TOSCA" DELLA VENDETTA
APRE LA STAGIONE OPERISTICA
 
Festa grande della musica al Teatro Comunale di Carpi dove una splendida edizione della "Tosca" di Giacomo Puccini ha inaugurato la stagione operistica 2005 organizzata dall'Amministrazione Comunale e dal Circolo Lirico Pavarotti. 
Il pubblico uscendo ha definitio lo spettacolo: la Tosca della vendetta, riferendosi alla squallore della contestatissima edizione di Macerata che la scorsa estate aveva scandalizzato pubblico e critica per il blasfemo che aveva fatto di quella operazione una bestemmia alla musica e alla religione.
Una "vendetta" firmata dallo stesso tenore, il romagnolo Cristiano Olivieri, che era stato Mario Cavaradossi a Macerata e che a Carpi ha potuto esprimersi al meglio, secondo Puccini e non al servizio di follie registiche avvallate da finti direttori artistici.
A Carpi la regia era di Daniele Rubboli che ha rivitalizzato, con una attenta lettura, spartito e libretto, affidandolo ad un cast d'eccezione dominato, oltre che dall'autorevole Olivieri, dal giganteggiare del baritono Carlo Maria Cantoni, uno Scarpia di grandissimo carisma.
La debuttante - nel ruolo - Cristina Martufi è stata una autentica rivelazione ed ha ricevuto ovazioni a scena aperta durante tutta l'opera.
Prestigiosi gli altri pur giovanissimi interpreti: il baritono Carlo Nicolini (Sagrestano di lusso), il basso Andrea Mastroni (un Angelotti di grande forza scenica), il tenore Andrea Bragiotto (Spoletta da manuale), il basso modenese Gianni Giovanoli (nel doppio ruolo di Sciarrone e Carceriere) e la deliziosa Rieko Arai che ha fatto gradire anche il breve ma intenso canto del pastorello.
Grandi applausi anche per la Corale Puccini di Sassuolo diretta da Francesco Saguatti che ha pure preparato un ottimo gruppetto di voci bianche per la Cantoria.
L'orchestra, diretta con intelligente amore alla drammaturgia pucciniana dal modenese Stefano Seghedoni, ha dato il meglio di sè facendosi lungamente appaludire.
Molto bello l'impianto scenico e affascinanti i costumi di Artemio Cabassi.
------------------------------------------------------------------------------------------------------
Allegate
foto
Tenore Cristiano Olivieri
Baritono Carlo Maria Cantoni
 
da Ufficio Stampa Club L. Pavarotti: Graziano Meneghello tel 059 694664
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl