LEO NUCCI per i Cento anni del Teatro di Mirandola (MO)

LEO NUCCI per i Cento anni del Teatro di Mirandola (MO)

Allegati

08/dic/2005 05.00.25 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
da Ufficio Stampa Isea Arts
tel 337.299585
----------------------------------------------------------
 
Con il Coro e l'Orchestra dell'Arena
 
LEO NUCCI CELEBRA I 100 ANNI
DEL TEATRO NUOVO DI MIRANDOLA
 
Il celebre baritono bolognese Leo Nucci è stato l'osannato ospite d'onore del Gran Concerto che il sindaco Luigi Costi di Mirandola (Modena) e l'assessore alla cultura Cristina Ceretti, hanno voluto per celebrare i cento anni del Teatro Nuovo di Mirandola.
Lo spettacolo, organizzato da Milton Marelli, fondatore e presidente degli Amici della Musica Pico della Mirandola, ha schierato sul palcoscenico l'Orchestra e il Coro dell'Arena di Verona diretti da Julian Kovatchev, lungamenti applauditi in una esibizione ricca di momenti di grande pathos artistico. In particolare il massimo della suggestione è stato colto nell'esecuzione dell'Intermezzo della "Manon Lescaut" di Puccini.
Conduttore della serata il musicologo Daniele Rubboli che ha sottolineato come nel 1905 il teatro, allora denominato Sociale, sia stato inaugurato da una edizione della "Gioconda" di Ponchielli, nel cui cast spiccava il futuro gigante dei bassi italiani Nazzareno De Angelis, allora di soli 24 anni, anche se già in carriera, e il baritono Angelo Scandiani il quale, dopo una bella carriera anche wagneriana, divenne il primo direttore dell'Ente Autonomo Alla Scala di Milano dal 1920 al 1930.
Lo stesso accadde al direttore d'orchestra che inaugurò il teatro di Mirandola: il M° Vittorio Mingardi di Bologna, attivo anche al Colon di Buenos Aires, che fu direttore artistico alla Scala.
Un autentico evento dunque che un secolo dopo di è ripetuto con una grande festa della musica grazie alla presenza dei complessi artistici veronesi e di Leo Nucci costretto a bissare il "Vendetta tremenda vendetta" dal "Rigoletto", eseguito con il giovane soprano di San Remo Fiorella Di Luca.
Completava il cast vocale il basso Kostantinos Katsaras.
L'assessore Ceretti ha poi premiato tutti gli intervenuti, compreso Marco Faelli prestigioso direttore del coro dell'Arena e Daniele Rubboli il quale, in cocnlusione di serata, ha abbinato il centenario del teatro a quello dell'Amarena Fabbri di Vignola, anche lei nata nel 1905, augurando al sindaco Costi che, come il prodotto della Fabbri continua a proiettarsi nel futuro, altrettanto sia per il Teatro Nuovo a salvaguardia della cultura della gente di Mirandola.
 
-----------------------      
 
Allegata: Foto del baritono LEO NUCCI
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl