Lecco: Il tenore di Pippo Baudo protagonista di Rigoletto

26/ott/2011 16.20.55 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

Sabato si inaugura la stagione lirica del Cenacolo
IL TENORE DI PIPPO BAUDO
DUCA DI MANTOVA A LECCO
L'artista di Pesaro che dalla tv è balzato agli onori della ribalta mondiale torna a Lecco nei panni del Duca di Mantova nel "Rigoletto" di Verdi che inaugura la stagione d'opera e operetta 2011 - 2012 - Cast prestigioso -
       L'ottimo tenore pesarese Enrico Giovagnoli, trionfatore degli agoni lirici presentati in tv da Pippo Baudo, e da qui balzato alla gloria dei palcoscenici musicali internazionali, torna a Lecco sabato 29 per inaugurare, ore 21, la stagione d'opera e operetta del Teatro Cenacolo di Piazza Cappuccini, nel ruolo del Duca di Mantova, incallito libertino al quale Giuseppe Verdi ha dato una brillante anima canora nel suo "Rigoletto".
Già lungamente applaudito a Lecco sia nel "Nabucco" del 2008, sia nel "Simon Boccanegra" del 2010, il giovane artista che nei giorni scorsi ha debuttato anche in "Tosca", con grande successo, ed è appena rientrato da una serie di recite in Sud America, è uno delle pochissime voci nuove della lirica italiana che, proprio grazie ai successi televisivi, è conosciuta al grande pubblico.
Il regista e direttore artistico del cartellone lirico del Cenacolo, Daniele Rubboli, che gli fornì a suo tempo i primi "debutti" su un palcoscenico operistico, ha ottenuto la sua presenza anche in questa occasione, affiancandogli un cast di grande prestigio nel quale spiccano i nomi del baritono perugino Giulio Boschetti, anche lui festeggiatissimo in altre produzioni del Cenacolo, ed artista di caratura internazionale, e del soprano bolognese Arianna Ballotta.
Giulio Boschetti, che ha concluso mercoledì 26 ottobre i suoi impegni al Teatro di Instambul, sarà a Lecco per vestire i panni del dolente Rigoletto, mentre Arianna Ballotta, contemporaneamente impegnata quale Regina della Notte nel "Flauto magico" di Mozart al Teatro Carlo Felice di Genova dove canterà anche nel "Gianni Schicchi" di Puccini, e nel "Campanello" di Donizetti, a Lecco sarà un'autorevole Gilda.
Con lei debutta sul palco del teatro Cenacolo anche il basso Giuseppe Di Paola (Sparafucile), mentre il popolarissimo e apprezzatissimo basso-baritono Orazio Mori ha accettato di vestire i panni del Conte Monterone.
Il fascinoso mezzosoprano Isabel De Paoli sarà Maddalena ed anche Giovanna, mentre sua sorella Corinna darà vita e mimica alla Maledizione, personaggio aggiunto creato dal regista Daniele Rubboli per dar visibilità a questa "idea" incombente su tutto il racconto musicale.
Completano il cast esperti artisti quali Diego Bellini (Marullo), Roberto Natale (Borsa), Walter Rubboli (Ceprano e Usciere di Corte), Camilla Antonini (Contessa Ceprano e Paggio). Altro debuttante, sul cartellone del Cenacolo, il M° Savino Acquaviva, bergamasco, che dirige l'Orchestra Sinfonica di Lecco. Da Bergamo sarà al Cenacolo per tutta la stagione anche il Coro Mayr diretto da Salvo Sgrò, mentre le coreografie eseguite dalle artiste di Artedanza di Lecco, sono di Cristina Romano. Comparse, scene, luci sono del Teatro Cenacolo a cura di Angelo Cesana, Giuseppe Fumagalli e Riccardo Arigoni. I Costumi della Casa d'Arte Angaroni&Ciapessoni di Gerenzano.
Direzione artistica e regia di Daniele Rubboli. Assistente alla regia Corinna De Paoli.
La stagione operistica proseguirà con "Manon Lescaut" di Puccini, per la prima volta allestita a Lecco, in scena sabato 19 novembre.
 
------------------------------------------------------------------------- informazioni: 0341.372329 -365401-
CORO MAYR di Bergamo diretto da SALVO SGRO
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl