locandina caffè dicembre

02/dic/2011 15.38.08 Daniele Rubboli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Crema: lunedì 5 dicembre
IL MITO DI MARIO BASIOLA
AL TEATRO SAN DOMENICO  
                                                                                                                                             il baritono Mario Basiola di Annicco
Appuntamento con la Storia del Teatro dell'Opera, lunedì 5 dicembre, alle 20,45, al teatro San Domenico di Crema, in Piazza Trento Trieste per un evento musicale che celebra il mito del baritono Mario Basiola, artista storico nato e sepolto ad Annicco.
Organizzato dall'Associazione Mario Basiola di Annicco di cui è presidente Attilio Cipelletti, e dal Caffè Letterario di Paolo Gualandris, lo spettacolo nasce dalla pubblicazione dell'appassionato e appassionante libro di Daniele Rubboli che racconta la straordinaria avventura umana e artistica di Basiola.
Rubboli, giornalista professionista, regista e organizzatore teatrale, autore di 44 volumi tutti pubblicati, per lo piu' di saggistica musicale, ha riconsegnato alle nuove generazioni la realtà dell'artista cremasco in un libro che racconta come questo autentico figlio dell'albero degli zoccoli, con la luce di una vivacissima intelligenza e la tenacia di chi vuole dimenticare la miseria delle proprie origini, benchè analfabeta fino a 18 anni, seppe trasformarsi in uomo di cultura imparando da solo a leggere e scrivere. Non solo ma, sulle ali della musica, Mario Basiola visse oltreoceano diventando poliglotta e trascorrendo parecchi anni a New York dove sono nati i suoi due figli, Marta e Mario jr., e poi in Australia.
Magnifico esempio di nobiltà sulla scena operistica, Basiola resta ancor oggi un punto di riferimento per le nuove generazioni che vogliono affrontare il teatro della musica.
Rubboli, presente sul palcoscenico del San Domenico,  presenterà anche due giovani artisti professionisti già affermati nel teatro operistico che da tempo collaborano con il suo Laboratorio Lirico Europeo di Milano.
Si tratta del soprano milanese di origini piemontesi Tiziana Scaciga Della Silva, raro esempio di eleganza nell'attuale panorama vocale italiano, che proprio in questi giorni ha avuto un grandissimo successo personale come Micaela nella "Carmen" di Bizet al teatro delle Celebrazioni di Bologna, e del baritono di Piacenza Simone Tansini che proviene da un altrettanto meritato successo di critica e pubblico avendo interpretato, per la stagione d'opera del Teatro Cenacolo di Lecco, una splendida produzione della "Manon Lescaut" di Giacomo Puccini.
Entrambi gli artisti saranno accompagnati al pianoforte dal celebre Luis Baragiola, artista italo-argentino che eseguirà anche alcuni interventi strumentali a commento della vita artistica di Basiola.
     il soprano Tiziana Scaciga Della Silva  nel Falstaff di Verdi
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl